Il cubano a La Città: «Non avveleno i gatti. È rito purificatorio»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
«Non sono il killer dei gatti. Non sono la persona che cercano». Si difende il cubano accusato di essere il presunto killer dei gatti a Battipaglia.

L’uomo, in una intervista esclusiva a La Città oggi in edicola è finito in manette per l’aggressione ai vigili urbani durante le riprese che stava effettuando Striscia la Notizia con il suo inviato Eduardo Stoppa. L’avvocato del cubano, il legale salernitano Gerardo Cembalo sollecita urgenti analisi sulla poltiglia recuperata dagli agenti per chiarire l’equivoco.

Proprio su quelli che in tanti hanno definito ‘bocconi avvelenati’ il cubano a La Città chiarisce: «Non sono esche velenose, sono commestibili. Puoi ingoiarle (e fa il gesto di portarsi la mano alla bocca). È un rito di noi cubani credenti. È un culto popolare della “Regla de ocha”, la “Santeria”. Lo fai quando hai momenti di scoraggiamento o, al contrario, ti senti troppo caricato. È un rito di purificazione del corpo accompagnato a preghiere a Dio e ai Santi. È una pratica religiosa che facciamo quando sentiamo il bisogno.

Si tratta di una forma di offerta ai santi per la loro intercessione presso Dio. Lasciamo i sacchetti ai lati delle strade per avere positività, serenità. Non si deve sacrificare nessun animale, gatto o cane che sia. Non è giusto ammazzarli e non lo prevede la nostra religione».

Poi sull’aggressione dice: «Ho chiamato io i poliziotti, non volevo aggredirli»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Siamo alla frutta adesso anche il caso religioso o di fede!!
    Premetto che ho il massimo rispetto per tutte le religioni e chi le professa, ma questo e inaccettabile , e un pò come dire che qualche fondamentalista di una qualsiasi religione, dove sono previste per fededeterminate azioni ,possano fare quello che vogliono impunemete. Vorrei ricordare a “qualcuno ” che qui siamo in ITALIA!!!!!!!

  2. Effettivamente però se dalla analisi del sacchetto contenente cibo non dovesse uscire nulla di velenoso… questa volta Stoppa ha proprio fatto una figura di …..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.