Salerno capofila di un progetto per la creazione di orti botanici terapeutici

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

La città di Salerno diventa capofila di un importante progetto europeo per la creazione di una rete di orti botanici terapeutici storici europei. Da mercoledì 23 gennaio e fino a venerdì 25 gennaio, una delegazione della città di Kos, in Grecia, sarà a Salerno per una serie di iniziative volte proprio alla realizzazione di questa rete.

L’idea è quello di ideare un progetto comune che tocchi Kos, Cordoba, Salerno e Uppsala (dove vi è il giardino di Linneo, il più antico giardino botanico della Svezia dedicato a proprio al medico, botanico, naturalista Carlo Linneo).

Da Kos, patria di Ippocrate, considerato il padre della medicina cui è attribuito il  Giuramento di Ippocrate, parte questo viaggio ideale che arriva a Salerno, culla della Scuola Medica Salernitana che è stata la prima e più importante istituzione medica d’Europa nel Medioevo. Da qui si prosegue per Cordoba, sede di un importante Orto Botanico e si arriva a Uppsala, con il suo giardino di Linneo, gemellato proprio con il Giardino della Minerva di Salerno, considerato -quest’ultimo- il più antico orto botanico d’Europa.

Domani, mercoledì 23 gennaio, al Giardino della Minerva, si terrà il tavolo di lavoro dal tema Hippocratica Civitas verso una rete degli orti botanici terapeutici storici europei. Parteciperanno: il consigliere del Comune di Salerno Ermanno Guerra, il consigliere del Comune di Kos, Kantarzis Nikolaos e il direttore dei Giardini della Minerva, Luciano Mauro.

Giovedì 24 gennaio, dopo una visita al Museo Roberto Papi e all’Archivio storico della Botanica (ore 10.30), il consigliere con delega alla Cultura e ai Rapporti Internazionali del Comune di Kos, Kantarzis Nikolaos, incontrerà – alle ore 12 a Palazzo di Città- il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli.

Nella stessa giornata arriverà a Salerno il Segretario Generale della Fondazione Hippocratica Kos, Nikolaos Papantoniou

Per l’occasione, alle ore 16.30, verrà organizzata una visita guidata al Giardino della Minerva, al Museo virtuale della Scuola Medica Salernitana e al centro storico di Salerno (grazie all’Associazione Culturale Erchemperto).

Venerdì 25 gennaio, alle ore 10.30 in Sala Giunta, a Palazzo di Città, si terrà il tavolo di lavoro “Riuso dei beni culturali”. Insieme al sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, parteciperanno componenti dell’IRISS CNR di Napoli, del Comune di Kos, della Fondazione Hippocrayica Kos, della Fondazione Scuola Medica Salernitana e del Giardino della Minerva.

A seguire, alle ore 12, al Giardino della Minerva si terrà la cerimonia di piantumazione del platano prelevato dal piede dell’antico platano di Ippocrate, dove – leggenda narra – lo stesso Ippocrate insegnasse le arti mediche ai suoi allievi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.