Salerno: inquinamento dell’aria dal mare, la denuncia del Codacons

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Inquinamento dell’aria anche dal mare. E’ la denuncia del Codacons di Salerno che nella giornata di venerdì ha ricevuto numerose segnalazioni in merito alla presenza di una nave mercantile appena uscita dal porto di Salerno che stazionando in un’area antistante il porto per più di un’ora, immetteva nell’aria dense nuvole di fumo nero cagionando un sicuro danno ambientale. Lo scrive Le Cronache oggi in edicola

Le segnalazioni da parte di cittadini denunciavano – a ragione – il forte inquinamento atmosferico. Per queste ragioni, il Codacons Salerno chiede di sapere se vi sia stato l’intervento della Guardia Costiera o di altre autorità preposte e se il Porto di Salerno sia dotato di adeguati dispositivi per rilevare gli indici di inquinamento atmosferico e ambientale.

«L’inquinamento ci aggredisce da ogni dove – ha dichiarato l’avvocato Pieluigi Morena – ma ciò che più di tutto colpisce, è l’inerzia dell’autorità preposta, che accetta tutto e troppo spesso ci costringe ad intervenire». Al fine di perseguire gli obiettivi e le finalità statutarie, il Codacons – attraverso l’avvocato Marchetti – ha formulato alla Guardia Costiera di Salerno, al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, all’Autorità portuale di Salerno, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno ed al Ministero delle Infrastrutture, espresso invito a voler adottare tutti i provvedimenti di legge nei confronti del mercantile, facilmente individuabile, che ha rilasciato i fumi nell’atmosfera, formulando istanza di accesso agli atti ai sensi per sapere se sono presenti nell’area portuale dispositivi di rilevamento per la tutela ambientale.

Fonte Le Cronache in edicola mercoledì 23 gennaio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Sì, e poi si vuole fare la città turistica. Ma lo sapete che questo problema è uno dei più noti problemi di Napoli? Ogni tanto si parla di fare la banchina elettrificata, altrimenti le navi da crociera sono, per una serie di motivi costrette a rimanere accese, inquinando l’impossibile. Se non si vuole fare la stessa fine, va progettata anche a Salerno una banchina elettrificata. Ovviamente, se si crede al turismo a Salerno.

  2. Il porto è una grande ricchezza per la città. Si ma solo per una piccola parte: chi lo gestisce e ci lavora.
    Per il resto, la maggior parte, crea inquinamento (navi e camion) e traffico insostenibile. Tutto senza regole e controlli.

  3. Poi vai a Barcellona città anzi metropoli turistica e trovi Aeroporto, Navi, Hotel e abitazioni a 10 metri dal mare, Termovalorizzatore, prostituzione legalizzata, droga leggera legalizzata, tasse basse per cittadini e imprese (flat tax) e nessun catalano si lamenta, in Italia tutto ciò è inquinante, illegale, si favoriscono i ricchi ecc. Ecc.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.