Salerno: Viadotto, verifiche e senso unico. Si rischia la paralisi del traffico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Dovrebbero partire a giorni le ulteriori verifiche sul viadotto Gatto di Salerno. Ad annunciarlo è lo stesso assessore alla viabilità Mimmo De Maio durante un vertice con gli operatori del porto ed alcune associazioni di categoria. Lo scrive il quotidiano Le Cronache oggi in edicola.

A Palazzo di Città si sta predisponendo il piano traffico per consentire le indagini strutturali sull’asse viario che collega il porto alle autostrade. A quanto pare l’intervento dovrebbe prevedere l’istituzione del senso unico alternato, con conseguenti pesanti ripercussioni sulla circolazione stradale su un’arteria già affollata durante tutte le ore del giorno e della notte.

Sullo sfondo resiste la richiesta – fino ad ora respinta dall’amministrazione comunale – di ripristinare il senso unico lungo via Benedetto Croce, sulla base di uno studio universitario che salvaguarderebbe i posti auto illegali a discapito della viabilità.

Tra le ultime proposte, la sperimentazione – nei giorni delle indagini strutturali lungo il Viadotto – del doppio senso di circolazione in via Croce. Un’idea al centro del confronto tra l’assessore alla viabilità, l’autorità portuale e la Fai (federazione autostrasportatori italiani) di Salerno.

La riserva potrebbe essere sciolta nelle prossime ore nel mentre è già pronta una sottoscrizione da parte degli enti interessati per ribadire la necessità di attivare quanto prima il doppio senso di circolazione in via Croce, alleggerendo così il transito lungo il Viadotto.

In precedenza si erano attivati i cittadini di Vietri sul Mare, la stessa amministrazione comunale vietrese e i consiglieri comunali d’opposizione ma anche di maggioranza di Salerno. Proteste che si sono scontrate, però, contro il muro dell’amministrazione comunale che fin da subito ha bocciato ogni tipo di proposta.

Fonte Le Cronache in edicola mercoledì 23 gennaio 2019

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. La posizione dell’Amministrazione comunale è di quelle che ti fanno esclamare: “Errare humanum est, diabolicum perseverare”
    Hanno esplicitato le inconfutabili ragioni per cui non si può ritornare al doppio senso di marcia per i veicoli leggeri su via B. Croce??

  2. NEI GIORNI DI VERIFICA DEL VIADOTTO SAREBBE OPPORTUNO APRIRE AL TRAFFICO GRATUITO IL TRATTO AUTOSTRADALE CAVA/SALERNO. RISPARMIANDO 2,10 EURO, GLI AUTOMOBILISTI PROVENIENTI DA CAVA/VIETRI SAREBBERO INCENTIVATI A PRENDERE L-AUTOSTRADA PER SALERNO

  3. Bravo!!
    Così uno da Vietri va prima fino a Cava, imbocca “senza pedaggio” l’autostrada verso Salerno, non esce ovviamente a Vietri ma prosegue fino al casello di Salerno da dove finalmente (!!) può o proseguire per l’uscita di Fratte, oppure immettersi subito per le strade cittadine (Canalone, Via Sichelgaita) oppure ancora dirigersi verso il Carmine. Poi potrà finalmente raggiungere la meta, ad es. il lungomare. Mi sembra proprio la soluzione ideale per continuare a intestardirsi su un divieto che è contrario ad ogni logica ed è ritenuto inconcepibile da molti benpensanti.

  4. ……rischio paralisi traffico? ??Ma se nessuno se ne fosse accorto, C’È SEMPRE LA PARALISI DEL TRAFFICO! !!
    Sempre, a tutte le ore e in ogni strada o traversa cittadina.
    Se poi si vuol far finta di niente è un altro paio di maniche

  5. Chissà perchè? Un mulo, prima o poi, cambia idea, ma questi DISAMMINISTRATORI, altro che muli….. non ci sono vocaboli per poterli definire!!!! Quando li manderemo via?

  6. Se il problema e’ dei Vietresi che hanno assoluto bisogno di recarsi alla Lungomare di Salerno, parole testuali di Anonimo, cosa e’ piu’ bello e benefico che farsi comodamente due chilometri a piedi per i 30 minuti 5 volte alla settimana come raccomandato dalla Ass. Cardiologica Americana. Un poco di sport puo’ far solo bene.

  7. La voglia di ironia di “bravo” gli impedisce di cogliere l’essenza del problema. Se la sua proposta di dirottare il traffico diretto al centro città verso l’autostrada era una boutade, allora ci può anche stare. Ma, se invece veramente ci crede, allora c’è da dubitare sulla sua capacità di capire l’assurdità della proposta, per la quale si pretende di interdire agli automobilisti di percorrere un tratto di strada di qualche centinaio di metri, costringendoli a percorsi molto più lunghi e sicuramente con ingorghi trasferiti in altre zone. Tutto ciò per una caparbia ostinazione di pochi, arroccati su una posizione di intransigenza tanto inutile quanto dannosa.

  8. Certo che la mia era una boutade. Capisco le difficoltà degli amici Vietresi che protestano in verità davvero in pochi ( 3 o 4) , ma, personalmente, non vedo alternative all’apertura gratuita del tratto autostradale Cava Salerno che penso sia giusto mantenere gratuito a prescindere dalla contingenza. Le gravi difficoltà di vivibilità e sicurezza in via Olivieri, via B.Croce e via A.Sabatini di Salerno che coinvolgono migliaia di persone non possono essere sottoposte per democrazia alle necessità di pochi.

  9. A parte il fatto che non sono pochi quelli che quotidianamente percorrono il viadotto Gatto per entrare a Salerno provenendo da nord – e per la maggioranza non sono vietresi – mi piacerebbe conoscere invece il numero di coloro (migliaia??) che si battono in tutti i modi e in tutte le sedi e avanzano proposte e motivazioni molto singolari, per difendere un senso vietato, palesemente inopportuno nelle condizioni date.
    Se poi “bravo” ribadisce la sua personale convinzione su come gestire il tratto autostradale Cava-Salerno, allora la sua non era una boutade. Quindi facciamo percorrere annualmente ai salernitani e ai visitatori centinaia e centinaia di chilometri in più per giungere in città.
    Evviva!!
    Alla faccia dell’inquinamento, del risparmio energetico, dell’usura dei mezzi, del maggior tempo trascorso in auto e così via.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.