Pagelle: Indeciso Micai, Castiglia si è fermato a Lecce. Jallow egoista

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Ecco le pagelle dei granata dopo la sconfitta interna con il Lecce: tantissime ombre poche molto poche le luci:

MICAI 5. Indeciso sul tiro di Mancosu che regala il vantaggio agli ospiti. Cerca di rifarsi prima su Falco e poi sullo stesso Mancosu ma i salentini imperversano da ogni dove. Alterna buone cose a errori grossolani anche nei rinvii di piede. Nella ripresa superbo su Calderoni.

MANTOVANI 5,5. Non chiude la diagonale sul raddoppio di Palombi. Mancosu lo fa letteralmente impazzire almeno il primo tempo. Nella ripresa riesce a prendere maggiormente le misure all’estroso salentino. Ottimo in chiusura su Pettinari

PERTICONE  5. Giocava da vice Migliorini e se vogliamo da vice Schiavi. Ha fatto rimpiangere entrambi. Fuori ruolo in una difesa a tre dove può fare semmai l’esterno. Troppi i buchi centrali come nell’occasione del raddoppio ospite. Nella ripresa va meglio perché il Lecce si chiude

GIGLIOTTI 5. Petriccione lo punta spesso e lo mette in difficoltà. Non funziona la catena di sinistra con Vitale. E’ l’unico della difesa che però mantiene almeno la posizione.

PUCINO  4.5. Spaesato, lento e impacciato. A metà tra difensore ed esterno ma non riesce a fare bene né l’uno né l’altro. Cerca qualche cross ma senza nessuna precisione. Praticamente un’ombra.

Dal 61 DI GENNARO 5.5. Si mette a fare il play maker accanto a Minala. Solo un tiro telefonato e qualche buona geometria poi nulla più. Sanguinosa nel finale la palla persa non sfruttata da Mancosu.

AKPA AKPRO 5.5. Parte bloccato perché avverte la mancanza della fisicità di Di Tacchio in mediana e forse è l’unico che fino all’uscita dal campo ci mette grinta e rabbia. Forse azzardato rischiarlo cosi.

Dal 37’ pt MINALA 6. Nuovo esordio all’Arechi per lui che dopo quel derby di Avellino è rimasto il simbolo degli ultimi anni granata. Grande personalità e subito un incursione di testa. Dal suo ingresso i mediani giallorossi non riescono più ad incidere.

CASTIGLIA 5. L’ultimo Castiglia degno di nota l’abbiamo ammirato un girone fa proprio a Lecce dove l’ex Vercelli segnò pure. Poi un crollo lento e progressivo di prestazioni. Quella di oggi è l’ennesima di un campionato da dimenticare a differenza dei proclami sui social.

Dal 76’ BOCALON . Pochi minuti per valutarlo

VITALE 5,5. Ha un sinistro in grado di fare male sempre anche come cambi di gioco ma come sempre è discontinuo, è fantasma per molti minuti nel campo. Non basta la sua solita grinta.

D.ANDERSON  5. La brutta copia del giocatore rapido e guizzante visto a Palermo. Sbaglia appoggi, inserimenti e sfiora di regalare anche un rigore ad inizio ripresa. Le voci di mercato incidono molto.

A.ANDERSON 5,5. In netto calo rispetto alla bella prestazione del Barbera. Ha qualità ma predica nel deserto. Ogni suo appoggio trova i suoi compagni sempre marcati. Cerca di fare da solo ma non è certo Maradona. Pronto a trovarsi in mischia per il gol che riapre il match.

JALLOW 5.5. Più pimpante rispetto la gestione Colantuono ma come gli altri attaccanti sempre litigato con la porta avversaria. Cerca la soluzione personale più volte o il gol di classe in rovesciata. Occorrerebbe realizzare prima i gol semplici. Nella ripresa suona la carica giusta ma è troppo egoista negli ultimi sedici metri.

All. GREGUCCI 5. Bene a confermare l’assetto vincente di Palermo ma forse Migliorini andava sostitituito con Schiavi o Bernardini e non Perticone fuori posizione. Cosi come in mediana senza Di Tacchio e con Akpa Akpro a mezzo servizio Minala andava inserito subito vicino ad un leggerissimo Castiglia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Un ex calciatore con l’atteggiamento della prima donna. Ho pregato che Mancosu segnasse su quell’assurdo errore di troppa sufficienza. Che sia rispedito al mittente al più presto.

  2. Castiglia inguardabile, difesa a 3 con 2 esterni difensivi piu due mediani è un’offesa al calcio, abbiamo giocato col 3-6-1 il modulo inventato da gregucci, appena si recuperva palla partivano in 2 a impostare un azione e tuttl gli altri fermi, un insulto al calcio, rasentate veramente lo schifo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.