Il cronista Chiariello: “Non capisco perchè a Salerno accettino Lotito”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
27
Stampa
Nel corso di Campania Sport, contenitore calcistico della domenica in onda su Canale 21 il giornalista Umberto Chiariello nel consueto appuntamento del punto sulle campane in serie B dopo aver commentato la sconfitta interna di sabato ad opera del Lecce non ha lesinato commenti sull’operato dell’attuale società:

“Salerno piazza importante non può essere succursale della Lazio. Deve intervenire chi ha consegnato le mani della squadra granata a Lotito. Non so perché a Salerno accettino una situazione del genere. Soprattutto di avere un direttore sportivo di “moggiana” memoria come Fabiani. L’episodio Bielsa-Inzaghi è stata una presa in giro non degna della storia di Salerno, cosi come i giocatori mandati di tanto in tanto dalla casa madre come i vari Anderson quest’anno e Tounkara in passato.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

27 COMMENTI

  1. e lui perchè accetta adl che (come il copatron) non ha ambizioni?!? vende e fa i cinechiaviche!!

  2. Tutti bravi a parlare , tifa per il Napoli che noi tifiamo x la salernitana . Dipendesse da noi lotito stava in Cina

  3. Perché?
    Perché Salerno è semplicemente una città di zombie, incapace di ribellione e capace solo di pascolare e seguire il gregge, politicamente e sportivamente.
    Siamo diventati una barzelletta, tifosi derisi e mortificati da tutti :neanche più il colore della squadra hanno risparmiato.
    A, però ci fa’ stare in serie b. …..Però se il prezzo da pagare è questo. ……

  4. Cosa avrebbe detto di strano? È la sacrosanta verità che ogni sportivo vede dall’esterno. Una squadra ridotta a giocattolo di un burattinaio. Ma il bello è che i tifosi non possono farci proprio niente…

  5. MA SENTI CHI PARLA…E DE LAURENTIS COSA FA’ A NAPOLI? RICORDATI CHE HA PRESO IL BARI PER 4 SOLDI IDENTICA COSA CHE HA FATTO LOTITO CON LA SALERNITANA PURTROPPPO SONO DUE AFFARISTI CHE SE NE FREGANO DEI TIFOSI PENSANO SOLO AI CAVOLACCI LORO E A FARE BABA’

  6. Vorrei far notare al Chiariello che fatte le dovute differenze di categoria che nell’era Lotito Mezzaroma la Salernitana ha vinto tre campionati una coppa Italia ed una supercoppa
    Il suo Napoli di De Laurentiis come vittorie cosa ha vinto se non erro due coppe e basta
    E non fanno altro che piangere e buttare veleno addosso alla Juventus che li surclassa, come tutti gli altri clubs italiani.
    Quindi la domanda sorge spontanea ” Ma a Napoli come fate ad accettare una situazione del genere ? “

  7. Avrebbe parlato allo stesso modo se De Laurentiis invece del Bari avesse messo le mani sulla Salernitana? Ne dubito. Io dell’onestà intellettuale di uno che è di Battipaglia e dice di essere del Vomero credo poco.

  8. Vorrei dire al Sig.Chiariello che ognuno ha la sua dignità, e molti pur essendo tifosissimi dei colori granata da quando questa società dopo il primo campionato di serie B ha continuato a prendere in giro i propri appassionati tifosi, non frequentano più lo stadio e i numeri di spettatori al di là delle chiacchiere parlano chiaro, chi ha occhi per vedere guarda bene questi che sono i fatti, sabato per la partita interna con il Lecce dopo la clamorosa vittoria in trasferta con il Palermo non c’erano manco 8.000,00 spettatori fra abbonati e paganti………………..

  9. Grande Chiariello. L’unico a dire la verità si trova a 50 km da Salerno. Curva venduta, stampa venduta….Per molto meno Casillo, Aliberti &Co sono stati criticati pesantemente, gente che ha portato risultati storici pur commettendo errori, ma chi non ne commette?! Gente come Fabiani e Lotito, persone dedite a mantenere in vita la Salernitana come l’allevatore fa coi polli di batteria, dando la sensazione di garantire la vita, ma offrendo in realtà una sterile sopravvivenza fino a morte certa, per sfamare l’aguzzino.

  10. Chiarello è un giornalista serio. Sono d’accordo con la sua disamina. Personalmente sopporterei una serie C anonima fatta con orgoglio e dignità piuttosto che una serie B da zerbini come stiamo facendo. Va bene tutto, riconosco i meriti di questa società ma quello che si è fatto di buono in 3 anni ormai ci viene rinfacciato ad ogni alito di vento e ormai siamo al terzo anno di B. Direi che la litania su tutti i cazzi e mazze fatte da questa società sia ampiamente superata. Basta prese in giro, basta mortificazioni. Questa società sta tarpando le ali deliberatamente ad una tifoseria a cui non viene neanche riconosciuto il diritto di sognare e che meriterebbe come minimo chiarezza e lealtà. Invece vogliono venderci la merda per cioccolato immaginando una tifoseria completamente obnubilata dalle fandonie del duo Lotito-Fabiani mentre in realtà tutti ,tranne un gruppo di ultras sognatori, di giornalisti asserviti ed incompetenti e qualche tifoso a cui piace questa farsa, abbiamo sgamato il giochetto. Nell’anno del centenario meritavamo una considerazione diversa,che non significa fare lo squadrone per andare in A ma semplicemente che si doveva evitare di prenderci per il culo. Tutto qui. Da tifoso vero e genuino della Salernitana mi auguro che questa società indegna venga tenuta fuori dalle celebrazioni per il centenario. Ritengo che a giugno dobbiamo festeggiare per fatti nostri, con fierezza ed animo pugnace perché la Salernitana, con quello che rappresenta nell’intimo più profondo di ogni tifoso,sia un patrimonio di Salerno e dei Salernitani e non può essere consentito a nessuno di violare la sacralità e il sentimento di devozione verso il cavalluccio marino. Fuori i mercanti dal tempio!!! E mi auguro che si boicottino tutte le iniziative che eventualmente questi signori prenderanno per celebrare l’evento. Se le facciano da soli le feste. Sempre e solo FORZA SALERNITANA!!!

  11. …se non capisci…. Facci sapere cosa possiamo fare per te! Pensa, che non si comprende il perché tu continui a fare il “sedicente – giornalista”, mah! Se non comprendi le dinamiche che in questo momento storico stanno “affliggendo” il calcio…. veramente è grave! E ti voglio chiarire a te al tuo fratello di ” Lecce”, al secolo Iannicelli, che si legge e si scrive SALERNITANA e NON SENNITANA!!

  12. Chiarello ha detto la pura e semplice verità…. Via da Salerno i Romani… Bisogna disertare!!!

  13. Gli ultra…… ma sono quelli del petardo in coppa Uefa della scrivania addosso ad Aliberti…..
    Volete allora dire la rovina della Salernitana? si sono stati la rovina della Salernitana grazie a loro ci troviamo in questa situazione. Hanno contestato una squadra senza il marchio ma con lo stesso padrone ora si nascondono dietro…. non so un abbonamento? chissa mah
    Ci hanno fatto perdere la Passione, e quando manca la passione finisce tutto e le presenze allo stadio ne sono la controprova. Salernitata Siena al Vestuti si lottava per niente 14.000 presenze li non contava la serie ma la Salernitana

  14. Premetto di tifare per l’Inter, ma per la verità De Lauretiis ha preso il Napoli dalla serie C e l’ha riportato in serie A, piazzandolo varie volte in zona champions e a volte creando squadre che giocano al calcio piuttosto bene, pur non essendo “la Juventus”. La Salernitana quando andrà in serie A? Cominciamo da questo dato, lasciamo il tifo da parte

  15. MA PERCHE VE LA PRENDETE CON CHIARIELLO?PERCHè HA DETTO LA VERIRà E CI BRUCIA??ORMAI EMM FATT A PAZZIELL I TUTT QUANT! CI SFOTTONO TUTTI E FANNO BENE! FINCHè NON CACCIAMO LE PALLE E CONTESTIAMO DA ADESSO AD OLTRANZA MERITIAMO DI ESSERE CHIAMATI SECONDA SQUADRA E SUCCURSALE!!! SCTAT’V RU SUONN, VI SIETE VENDUTI L’ANIMA PER UNA SERIE B DI M…A!! VIA LOTITO MEZZAROMA E FABIANI DA SALERNO!!!!!

  16. Giornalai…….il mestiere della macchina del fango ! Capaci solo a infamare cio’ che gli viene chiesto da chi gli offre lo stipendio …cercare di portare le masse dove vuole il potere…..Non il nobile mestiere di cronaca pulita, quello lo hanno azzerato ! Comunque di mercenari ce ne sono anche troppi nel settore giornalistico ma a Salerno tantissimi …..andate a infangare un po’ da altre parti lasciando la nobile arte della cronaca a chi lo fa x passione prima e lavoro poi ….Il resto è MUNNEZZA …! Salerno è realtà e un po di fango non la cambia …anzi la migliora !

  17. Lotito è a Salerno perché non esiste e non è mai esistita una classe imprenditoriale locale all’altezza di dare alla principale società sportiva cittadina alcun tipo di stabilità finanziaria, semplice. Il tessuto economico di questa città e della provincia è fragile. I retroscena dell’acquisto della società dalle mani dell’allora sindaco in procinto di candidarsi alle elezioni regionali, li conoscono soltanto i protagonisti. Perché a Salerno accettano Lotito? Perché, al di là delle chiacchiere, non ci sono alternative e non è facile dire a una città di rinunciare al calcio, specie in realtà depresse come quelle meridionali. Ma poi, anche qualora non lo si accettasse, Lotito non è mica un sindaco o un assessore che perde le elezioni e va via? Nel calcio poi c’è tanta ipocrisia, a Napoli De Laurentiis lo odiano a chiacchiere ma se li fa vincere va tutto bene.

  18. dove sta scritto che la Salernitana deve essere gestita da imprenditori locali vedi milan inter roma parma sampdoria sono gestiti da stranieri o fuori dalle città magari arrivassero stranieri o altri imprenditori forti per portare la Salernitana in serie A

  19. Ha detto cose assolutamente condivisibili da chi come me è un tifoso dei granata.
    Avere questa società x i 100 anni è una vergogna.

  20. non hai inserito la Vecchia nel tuo elenco … la vecchia è gestita da una società di stranieri. In italia non pagano neanche più le tasse (ammesso che le abbiano mai pagate prima…!). Il calcio serve solo per “lavare” . PUNTO. Dovevate pensarci prima, vi piace fare i polli da batteria? E accatatavill …. !! Stupidi!

  21. Non so se quelli che se la prendono con Chiariello hanno sentito il video o letto solo il titolo acchiappaclick. Si stava facendo un discorso sulle multiproprietà e Chiariello ha detto che non riusciva a vedere una società storica come la Salernitana in mano a uno come Lotito e che una società come la Salernitana non dovrebbe fare la succursale della Lazio. Giudizio non solo condivisibile, ma purtroppo veritiero. Non pensate che solo perché la verità viene da un tifoso del Napoli, allora è meno vera. Lotito ha fatto il tempo suo, lasci la Salernitana, si faccia sta plusvalenza e non ritorni più qui, di sicuro è stato il peggior presidente della storia, due gradini sotto Lombardi e Casillo (due che pure non erano integgerrimi). Chi sostiene ancora questa società non vuole il bene di questa squadra e non ha capito che è degradante per l’immagine della città avere una squadra che lava i panni sporchi della Lazio, gestita da uno come Fabiani, per giunta.

  22. Quando parli di Milan, Inter, Roma, Sampdoria, Parma parli di realtà consolidate nel panorama calcistico nazionale e internazionale per storia, tradizione, successi sportivi, bacini d’utenza, contesto socio economico. Salerno la devi paragonare a Frosinone, Crotone, Foggia, Empoli, Lecce etc., tutte realtà che si sono garantite continuità (anche se con alti e bassi) e solidità grazie all’imprenditoria locale ma devono comunque confrontarsi con tutte le difficoltà insite nell’essere società di provincia, spesso in territori difficili come quelli del sud. Qui di quel tipo di imprenditoria non c’è traccia. Abbiamo sempre rimproverato ai romani di essere distaccati dalla città, non essere tifosi e non avere radicamento, adesso vogliamo addirittura gli stranieri. Ma davvero credete che un investitore straniero possa venire a mettere i soldi nella Salernitana? Perché dovrebbe farlo per le strutture? Per il pubblico (venuto meno già dal primo campionato di B, non da ora)? Per la possibilità di investire in una realtà territoriale florida e dinamica? Per la storia sportiva così gloriosa e ricca di successi? Io spero che Lotito se ne vada per 1000 motivi, ma qui si è perso veramente il contatto con la realtà.

  23. Molto interessante il commento di Chiachiello. Ricordo che ciò che accadde al suo Napoli fu ancor più scandaloso. Fino al 1986 il suo Napoli aveva totalizzato lo stesso numero di scudetti del Real Gragnano, cioè 0. Qualche anno dopo il suo Napoli vinse gli unici due scudetti della sua storia grazie a un giocatore squalificato per doping sportivo. Avrebbero dovuto togliergli i due scudetti perché falsati da doping. Le sostanze di cui faceva uso il loro bomber (senza dubbio il miglior calciatore della storia) potenziavano e quindi falsavano le prestazioni sportive. Nel ciclismo, Pantani fu sospeso ingiustamente, invece al Napoli furono abbonati i due scudetti falsati da doping. I tifosi del Real Gragnano sono ancora oggi infuriati, caro Chiachiello. Se non avessero abbonato al Napoli quei due scudetti dopati, oggi Napoli e Real Gragnano avrebbero lo stesso numero di scudetti, cioè zero. E pensare che i tifosi del Napoli, compreso Chiachiello, ha il coraggio di parlare di Juventus, una squadra con una quarantina di scudetti in più, anziché competere con il Real Gragnano, squadra che per numeri di scudetti vinti è molto più vicina a loro, altro che Juventus.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.