Multe cancellate, 197 indagati: c’è il co patron Claudio Lotito

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa

C’è anche il presidente della Lazio e co patron della Salernitana, Claudio Lotito, tra i 197 indagati dalla Procura di Roma per concorso in falso e truffa nell’ambito di un inchiesta per un giro di contravvenzioni illegalmente cancellate. La maxindagine riguarda anche l’ex responsabile del Dipartimento risorse economiche del Comune di Roma assieme ad altri tre dipendenti capitolini. I fatti contestati riguardano il periodo che va dal 2012 al 2014. Il gip del Tribunale di Roma ha disposto oggi il sequestro preventivo di circa un milione di euro. Nei confronti di Lotito la cifra sequestrata è di oltre 26 mila euro. In particolare, secondo quanto accertato dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dal sostituto Francesco Dall’Olio, che hanno coordinato le indagini svolte dal Nucleo di polizia economico finanziaria Guardia di Finanza, per ottenere la cancellazione delle multe il presidente della Lazio faceva risultare semplici auto private come veicoli di scorta. Il servizio di protezione è stato assegnato al patron della Lazio dal Viminale per il rischio di aggressioni da parte dei tifosi. Il sequestro preventivo ha riguardato anche una società di autonoleggio per circa 800mila euro.

In serata è arrivata la smentita della Lazio con un comunicato ufficiale: “In riferimento alle notizie stampa, radiofoniche e televisive relative alle contravvenzioni del Comune di Roma, i legali del Presidente della S.S. Lazio Claudio Lotito comunicano che si tratta di un clamoroso equivoco che verrà prontamente chiarito nelle sedi competenti e precisano che le cifre contestate si riferiscono a multe di circa 15 mila divenute 26 mila per effetto delle sanzioni previste dalle cartelle, che riguardano macchine intestate a società di cui il Presidente è socio”

 

Fonte IlSole24ore.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Il solito, unico, irripetibile e Squallido Peracottaro.
    Con questo avido parassita…………..
    condannati alla B a vita
    Prima ve lo tojete dai Cojxxxxxxni e prima tornate a gioca’ cor petto fori

  2. il popolo granata dovrebbe scendere in piazza per esprimere solidarietà al nostro grande presidente, solo con una grande mobilitazione di massa possiamo mettere a tacere queste calunnie tendenziose per esprimere tutta la nostra partecipazione verso il nostro maestoso, imperioso e unico grande presidente.

  3. Ma non è possibile, vi sarete sicuramente sbagliati, Claudio è uno perbene è uno che non farebbe mai na cosa simile…e niente fa già ridere così…

  4. Per cucs roma pro siberiano.Te lo chiedo sinceramente e da amico.Ci dici come fare…magari tu lo conosci meglio di noi.Io penso che anche disertare lo stadio non basta.Attendo una tua risposta.Grazie

  5. testuale dall’articolo: “Il servizio di protezione è stato assegnato al patron della Lazio dal Viminale per il rischio di aggressioni da parte dei tifosi”. Due sono le cose, o non sai leggere o l’articolista non sa scrivere

  6. I sostenitori della Nord dei piccioni dal pigiamino celeste, in passato lo hanno sistematicanente snobbato disertando SERIAMENTE gli spalti e qualsiasi iniziativa sportiva e societaria….per in bel po’….. poi il taccagno ha fatto mea culpa e ha aperto il portafogli facendoli competivi per qualsiasi obiettivo.
    Da voi, purtroppo e dispiace molto, fa e ve racconta quello che je pare sapendo di prenderve per i fondelli.
    Dovete desertifica’ tutti l’Arechi e quanno non incassa je mannate er cervello en pappa.
    O spende o ve se vende.
    Ti saluto e Forza Granata

  7. Per cucs Roma.A Salerno c’e’ stato gia’ qualcuno che lo ha avvicinato per un eventuale acquisizione…ha sparato lunghissimo.La mia paura che con i soldi che ha compra e vende tutti…non se ne andra’ mai e a noi restera’ solo vedere calcio finto…meno reale della playstation

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.