De Luca: “Non ha più senso il Commissariamento della Sanità Campana ”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
La presentazione del progetto “Boot Camp” fortemente voluto dalla Regione Campania per promuovere nuove nascite e per stare vicini ai neogenitori, è stata l’occasione per il Governatore De Luca per fare il punto della situazione sulla vicenda relativa al commissariamento della Sanità regionale e non solo:

“Per quel che mi riguarda il Commissariamento della sanità campana sarebbe dovuto finire già lo scorso mese di Luglio così come richiesto dalla Regione. Non ci sono più i motivi per essere ancora commissariati”.

Il Governatore decide quindi di fare un breve excursus: “La Regione Campania è stata commissariata 10 anni fa perché aveva accumulato 8 miliardi di euro di debiti nella sanità e perché la gestione corrente del bilancio sanitario produceva sempre debiti. Oggi abbiamo alle spalle 5 anni di attivo di bilancio avendo ottenuto un avanzamento incredibile nella griglia dei livelli essenziali di assistenza”.

Poi De Luca mette in agenda anche un altro obiettivo: “Ci piacerebbe limitare ancora di più il ricorso a parti cesari. Per anni abbiamo avuto questa anomalia nazionale con strutture in Campania nelle quali il 95% delle donne partorienti al primo parto venivano quasi obbligate a ricorrere al cesari. Dobbiamo tornare nella media e gestire in maniera corretta anche le gravidanze e le nascite”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Vallo a dire ai parenti di quella povera donna morta in ospedale con le formiche addosso, trombone sfiatato…………….

  2. Gli auguriamo di non tornare a rinascere in Campania per invecchiare e morire in lista di attesa.
    Fallimento totale.

  3. Riportate questo effimero pallonaro sul suo pianeta di origine “Clientela elettorale” e cerchiamo, finalmente, di liberare Sanità campana dagli aguzzini e soprattutto dagli alieni.
    Per la redazione, mettetelo in contatto con il signore in lista di attesa di intervento urologico da un anno (articolo da voi pubblicato oggi stesso) e continuiamo a farci quattro risate con il pagliaccio Vincenzo De Luca

  4. (8 miliardi di euro…De mita Mastella Lonardo Bassolino Caldoro i Casalesi ‘a Camorra. Ma i che stamm parlann?) non ce n’è per nessuno….dopo di te in Campania il nulla.Forza De Luca!!!!

  5. 1) la donna non è morta per le formiche …. comunque, visto che esorti al dialogo, possiamo dirlo anche ai parenti dei bambini morti a Brescia ….??

  6. Ma non ti vergogni di dire palle in continuazione? DOMANI OPERO MIO FIGLIO IN UNA STRUTTURA PRIVATA A PAGAMENTO DOPO UN’ANNO DI ATTESA CON LO STESSO MEDICO DELL’OSPEDALE DI SALERNO ! QUELLO CHE LO HA FATTO ATTENDE UN’ANNO E SE NON LO OPERAVA A PAGAMENTO C’ERA DA ASPETTARE UN’ALTRO ANNO…. DA PADRE VORREI DIRTI IN FACCIA QUELLO CHE PENSO. FINISCILA SEI IMMONDO !

  7. E’ una pagina di rara bellezza e intensità giornalistica. ove il contraddittorio tra il primario, il personale medico e paramedico del reparto , ed il paziente REGNA SOVRANO. Davvero un grande pezzo di giornalismo d’inchiesta, dove vengono minuziosamente ricostruiti i fatti, dal primo all’ultimo minuto. Dove minuziosamente , scrupolosamente , a 360 gradi, vengono esaminate TUTTE LE POSIZIONI. Ad maiora !

  8. Vedere la nullità della classe politica emergente,De Luca,con tutti i suoi difetti,rimane il migliore

  9. Rimane il migliore per chi ne trae vantaggi personali e per i suoi servi sciocchi………ma addà venì

  10. certo…anche perché in considerazione dei pessimi risultati della gestione commissariale da Lei raggiunti difficilmente il Ministro della Salute la nominerebbe

  11. la strada da percorrere è la via giudiziaria, non il social forum, se ritiene di poter adire le vie legali. Altrimenti la Sua vicenda rischia di confondersi nella “propaganda”, e- data la serietà dell’argomento- non credo sia lo scopo che Ella intende conseguire.

  12. Vorrei trovare un senso a questa elezione, anche se questa elezione un senso non c’è l’ha…..

  13. … mi chiedo, ma PD è il diminutivo di Partito Dementi? Questo se la canta e suona come vuole, fa il monologo sa 25 anni, solo egli è intelligente e capace…. è questi sono i risultati? NON C’È VERGOGNA! VORREI SAPERE E CON MOLTA SERIETA’…. “SIGNOR GOVERNATORE, QUANDO LEI O UNO DEI SUOI CARI STA MALE… VI FATE VISITARE (a caso) IN UNO DEI NOSOCOMI CAMPANI? BAH!

  14. In campagna elettorale tante promesse tra cui la fine dei blocchi dell’assistenza sanitaria per raggiungimento budget. Se la gente non può curarsi o fare visite è ovvio che si risparmia sulla sanità ed il bilancio è in attivo. Bisognerebbe eliminare qualche dirigente di troppo, eliminare qualche spreco, verificare a chi e come vengono assegnati i vari appalti. Non risparmiare sulle spalle dei cittadini che per curarsi devono pagare. Con queste modalità chiunque potrebbe gestire la Sanità in Campania. Vergogna

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.