Parcheggiatore abusivo sperona un ragazzino e lo manda in coma

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

“Quello che è accaduto a Caserta rappresenta pienamente l’animo delinquenziale di questi soggetti. Ne sono così tanti e così feroci che servirebbero nuove carceri per recluderli tutti”. Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli commenta così l’arresto di ‘Peppe ‘A Tigre’, parcheggiatore abusivo attivo nell’area di Caserta, da parte dei carabinieri di Marcianise. L’uomo è accusato, insieme al figlio, del reato concorso di tentato omicidio. Lo scorso 20 ottobre avrebbe speronato di proposito il motoveicolo con a bordo un ragazzino al termine di un inseguimento scaturito da una rissa. L’uomo avrebbe l’avrebbe lasciato a terra agonizzante, dopo avergli provocato delle lesioni tali da determinare un temporaneo stato di coma.

“Non mi sorprende che un delinquente del genere sia in grado di arrivare a tanto – prosegue Borrelli -. Si tratta di una categoria composta da persone senza scrupoli che, in tanti casi, sono legati a vario titolo agli ambienti della criminalità organizzata. Sono soggetti totalmente avulsi dal contesto del vivere civile. Pretendono di vivere sulle spalle della collettività, sostenendo di vivere onestamente quando – invece – portano avanti un’attività delinquenziale”.

“Questo soggetto, tempo addietro, aveva postato un video sui social in cui, per giustificare le sue estorsioni, tirava in ballo i migranti e tante altre stomachevoli scusanti. Non si può andare avanti così. Queste persone devono essere sradicate dai territori. Vengano approvati al più presto i decreti attuativi che permettono l’arresto. Le strade devono essere ripulite, in modo da garantire la sicurezza e l’incolumità delle persone perbene”.

“Purtroppo il fenomeno dei parcheggiatori abusivi a Caserta è ancora molto diffuso – aggiunge Rita Martone, segretaria provinciale del Sole che Ride a Caserta – , nonostante la riforma dei parcheggi che l’attuale amministrazione ha messo in atto in città. Va ricordato anche che la stessa amministrazione ha approvato un regolamento per i Daspo che, però, ad oggi, resta inutilizzato.

Troppo spesso la sera si incorre in soggetti poco raccomandabili e la mancanza di sicurezza in città non fa altro che allontanare sia residenti che turisti, penalizzando anche le attività commerciali limitrofe. A tal proposito, sono opportuni presidi nelle zone sensibili per evitare che i cittadini si trovino in situazioni spiacevoli”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. mi vergogno di essere italiano. Questo vota pure, indovina chi …! Che scuorno. Che votastommaco!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.