Salerno: mostrare nelle scuole Red Land – Rosso Istria, lo chiedono 4 consiglieri comunali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Quattro consiglieri comunali di Salerno, Antonio Cammarota, Roberto Celano, Giuseppe Zitarosa e Ciro Russomando in una lettera inviata al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli chiedono al primo cittadino di sollecitare i Dirigenti scolastici delle scuole medie superiori a programmare, in occasione del 10 febbraio prossimo (Giorno del ricordo), il film “RED LAND” (Rosso Istria).

‘La tragedia di decine di migliaia di italiani massacrati dalla ferocia dei comunisti slavi – si legge nella nota – non è stata purtroppo ben assimilata nelle coscienze del nostro popolo.

“Red Land” è un’opera che si concentra sulla II Guerra Mondiale in Istria dopo l’8 Settembre 1943 (subito dopo la firma da parte dell’Italia dell’armistizio siglato con gli angloamericani) e sulla vita di una giovane studentessa italiana, Norma Cossetto, insignita  nel 2005 dal Presidente Ciampi  della Medaglia d’Oro al merito civile, che, dopo essere stata catturata ed imprigionata dai comunisti titini, è stata prima lungamente seviziata e torturata e, successivamente, assassinata ed infoibata senza pietà e nel più totale disprezzo della persona umana.

“Red Land” è la rappresentazione cruenta della violenza inaudita delle “bestie rosse” titine ai danni di migliaia di italiani.

Uomini e donne, militari, preti, funzionari dello stato, furono trucidati, violentati ed infoibati dalla ferocia dei comunisti slavi (non senza, purtroppo, la complicità di “compagni” italiani).

Il film merita di essere proiettato nelle scuole e divulgato affinché una vicenda vergognosa, per troppo tempo nascosta ed ignorata dai testi scolastici, emerga finalmente e si abbia coscienza delle nefandezze e degli efferati crimini subiti dagli Italiani di Istria e Dalmazia, “scientificamente” cancellati per decenni dal “ricordo” di tutti.

Nell’augurio, pertanto, che Lei voglia accogliere il nostro appello, cogliamo l’occasione per formulare i più cordiali saluti”.

I Consiglieri Comunali

Roberto Celano
Ciro Russomando
Antonio Cammarota
Giuseppe Zitarosa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. li abbiamo invasi noi, loro hanno lottato per la loro indipendenza. Purtroppo le violenze sono avvenute da entrambi gli schieramenti (l’inutile bombardamento di Dresda o le bombe atomiche vengono raccontate in modo distorto), ma si ricordano solo quelle commesse dalla parte soccombente. Insomma, la guerra fa schifo. Basta

  2. E’ CHE IO IL FILM LO VEDO , LA STORIA LA CONOSCO E NON LA NEGO. E NON LA INCORAGGIO. VOI INVECE, FASCISTI DI MERD DA, LA STORIA DEL NAZIFASCISMO LA NEGATE. ANZI LA RIVOLTATE . E LA INCORAGGIATE, SEMPRE !! ECCO PERCHE’ CI TROVIAMO NELLA CACCA. BESTIE!!

  3. 13.12, uno sprovveduto anonimo al quale piace generalizzare ed è pratico di razzismo ed etichette, un vero discriminatore e dittatore nell’anima. tralasciando le fesserie che scrive su chi nega e chi no, visto che la storia delle foibe è stata negata dai compagni comunisti fino a poco fa e molti continuano ancora, doppiamente discriminatore e “poco edotto”. Leggi i commenti, rileggiti tu e prova a capirti, se ci riesci (dubito): l’unico violento come vedi sei tu! nessun altro. Ma si vede pure chiaramente cosa esce dalla tua bocca, anche questo è facilmente comprensibile leggendo il tuo commento violento. Condannare la violenza evidentemente per te e per voi è troppo, preferite la violenza contro chi la pensa diversamente, siete i veri violenti, voi ipocriti pacifisti nonfascisti!

  4. I popoli slavi non li abbiamo invasi noi, Venezia dominava su Oriente da secoli. Senza avventurarmi nelle enormi differenze tra le popolazioni costiere del dodecanneso, notoriamente laboriose, ospitali e filo italiche, e quelle dell’entroterra, notoriamente guerrafondaie, ciò non toglie che una parte dei Partigiani ha combattuto e ucciso in nome dei titini altri italiani; e nel contempo altri Partigiani (bianchi) hanno combattuto e venduto i nomi dei loro compagni italiani agli anglo americani. Il problema non è il film. Il problema è che IO, sottolineo IO, come taluni, sono onesto e non disconosco nulla, e non nego niente. Non doveva accadere ma è accaduto. Anche Salò non doveva accadere ma è accaduto. Purtroppo MOLTI ALTRI, TROPPI, MALEDETTAMENTE TROPPI , anche al Governo attuale, negano lo scempio nazifascista, negano l’orrendo crimine delle leggi razziali, negano l’olocausto, negano una continua ricerca del nemico di turno, sia esso ebreo, nero, zingaro, africano, ….. migrante. E tutte queste negazioni mi preoccupano, perchè sono le stesse porcherie che fecero da preludio negli anni 20-30 ad uno scenario apocalittico. Si critica tanto l’Europa: ricordatevi bene, l’Europa, nel corso dei secoli , non HA MAI CONOSCIUTO UN PERIODO DI PACE COSI LUNGO COME IL SECONDO DOPOGUERRA.

  5. Al di là delle ideologie politiche, voi che fate distinzione tra i morti e volete giustificare le atrocità solo perché a commetterle sono stati i vostri paladini, mi fate sinceramente schifo. Non vale neppure la pena di rispondervi, tanto siete meschini, né confrontarsi con voi; non capireste, tanto siete ignoranti.

  6. X gentile, studi la storia con la tirannia itagliana. E ringrazi l’Inghilterra se Trieste ora appartiene a questo paese fallito.

  7. Italia paese di voltagabbana, Salvini ex comunista padano che voleva l’indipendenza della Padania dal resto della Repubblica Italiana ora diventato di colpo nazionalista italiano e dove trova maggior consenso? Al sud ovviamente, nei soliti territori di destra la Sicilia, la Puglia (esclusa le rosse Taranto e Foggia), in Campania(escluso Napoli città e qualche comune costiero), il sud del Lazio e metà Molise. Analizzando il voto alle ultime elezioni del 2018 si capisce come il sud sia lo stesso di 10 anni prima del 2008 tutti pro Berlusconi, ora per la vergogna di un leader vecchio e per un Salvini che ancora rappresentava il nord hanno preferito affidarsi ai 5Stelle che per 5 anni hanno fatto la battaglia alla “sinistra” e cosi hanno avuto consenso, ora che Salvini è diventato a tutti gli effetti un leader di destra vedrete come Salvini prenderà più voti dei 5stelle al Sud……..poi ci vengono a dire che i grillini non sono nè di destra nè di sinistra, al sud quei grillini sono al 70% ex berlusconiani 20% ex Di Pietro e solo 10% ex centrosinistra….NO CENSURA

  8. 10:48 ma che vuoi censurare? solo balle hai detto, vatti a vedere tutti i tromboni passati dal sostegno al fascismo a idoli della sinistra, nel dopoguerra e fino ad oggi, per loro il “ma prima era” non conta eh?? Bobbio, Fo, per citare i primi due che mi vengono in mente.
    Siete falsi, ignoranti, ipocriti e spacciatori di menzogne per fessi che vi credono. Era ex comunista, e quindi? non è lecito cambiare idea ? solo gli imbecilli non cambiano mai idea. Quale sarebbe il problema nel riflettere su determinati argomenti e cambiare la propria opinione? E poi chi te lo ha detto che il 70% dei 5s sono ex berlusconiani? solo tu lo sai, ma per favore, autocensurati, fai piu bella figura.

    State ancora a pensare a salvini di trent’anni fa, siete il passato, dei veri ultraconservatori e non lo sapete neppure. Il mondo cambia, i fatti cambiano, la gente cambia, e voi restate ancorati a due parole dette decenni prima, patetici

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.