Calaiò: la lettera di addio al Parma scatena le polemiche a Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
30
Stampa
Emanuele Calaiò dopo il trasferimento alla Salernitana ha voluto salutare, come riportato dal sito forzaparma.it,  i tifosi, la società e la città di Parma con questa bellissima lettera:

“Grazie Parma,

sei stata e sarai sempre casa mia. Purtroppo è giunto il momento che avrei voluto arrivasse il più tardi possibile. Dopo due anni di gol, assist, vittorie e gioie condivise con i compagni, con la società, con voi tifosi, mi tocca salutarvi. Lo faccio con il cuore in gola e con un cruccio: dopo aver contribuito a scrivere la storia del Parma mi sarebbe piaciuto chiudere il cerchio potendo offrire il mio contributo anche in Serie A. Ma purtroppo non è stato possibile.

Grazie Parma,

sei stata e sarai sempre casa mia. Anche quando ho sofferto, quando abbiamo sofferto. Io lo so che cosa avete provato quest’estate, l’ho provato ogni giorno sulla mia pelle. È andata bene, ora – anche grazie a voi che mi avete mostrato sostegno – mi sento come se fossi uscito da un vortice e, con un respiro profondo, ho ripreso fiato e mi sono messo in testa di ricominciare. Purtroppo lontano da Parma, ma nel calcio, come nella vita, bisogna fare delle scelte. E rispettarle. Questa, seppure non è la mia di scelta, la rispetto come sempre ringraziando la proprietà per quello che ha fatto per me, dandomi la possibilità di allenarmi fino alla fine.

Da domani comincia una nuova avventura. Non so se un giorno ci ritroveremo, magari in un’altra veste, o da avversari. Mai da nemici, questa è una promessa. Nessuno può sapere quello che va ad accadere, ma l’importante è esserci stato nel momento del bisogno. Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto, io, i miei compagni e voi. Vi porto con me.

Grazie Parma,

sei stata e sarai sempre casa mia.

Emanuele Calaiò”

Fonte ForzaParma.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

30 COMMENTI

  1. Ma se non volevi venire che hai firmato a fare? A è vero siamo la pensione mariuccia. Tutto questo grazie ai Babè di Fabiani e Lotito. Dignità, dignità non mi vedrete più allo stadio

  2. Ma credo volesse semplicemente dire che non c’era più spazio per lui in quella formazione

  3. Calaio ma va fan…. si crede di essere stato Ronaldo solo che questo non scommetteva sulle partite…..

  4. Voleva giocarsi le sue carte in serie A,come mi pare ovvio.
    Non trovando spazio,non per sua scelta,ha deciso di andarsene.
    Davvero è così difficile?

  5. e non criticate a prescindere….. imparate a leggere…
    cit. “mi sono messo in testa di ricominciare. Purtroppo lontano da Parma, ma nel calcio, come nella vita, bisogna fare delle scelte. E rispettarle. Questa, seppure non è la mia di scelta, la rispetto come sempre ringraziando la proprietà…”
    In poche parole Non ha detto che non è stata una sua scelta venire a Salerno… ma bensi che il Parma HA SCELTO di non riconfermarlo.
    Poi che abbiamo venduto un 29enne per prendere un 37enne facendogli 2 anni di contratto è diverso… ma l’importante è che faccia i gol dato che i giovani li davanti in 3 ne hanno fatto uno solo….

  6. DISERTARE…. DI CALAIÓ NON CE NE FREGA UN C…., PENSIAMO A RIACQUISTARE DIGNITÁ AGLI OCCHI DELLE ALTRE TIFOSERIE

  7. Stima per l’uomo che riesce ad esternare i suoi sentimenti verso coloro che l’hanno fatto sentire a casa.
    Sarà pure vero che il tifoso, di per sè, è un animale stupido; credo che sia arrivato il momento che la tifoseria faccia un salto di qualità e la smetta di essere così provinciale.
    Così come i giornalisti e la cittadinanza tutta.
    Ad maiora.

  8. Imparate l’italiano!!!! Non ha detto niente di male Calaió , è normale che alla sua età gli avrebbe fatto piacere dimostrare di saper fare gol in serie A in una piazza (Parma) che dalla serie C ha riportato dove è sempre stata !!! Quindi smettetela di allarmarvi per niente , siete un branco di pecore VERGOGNATEVI.

  9. I giocatori nn vengono a salerno perché soldi il sig. Nn ne vuole cacciare e pure per assenza di progetto. Calaio è da sei mesi h e nn gioca e ha accettato alla fine perché nn avendo possibilità a Parma si è accontentato alla sua veneranda età di tornare vicino casa della sua consorte. Come dire si sceglie il male minore. E poi Fabiani dice: abbiamo centrato gli obiettivi. Che presa per i fondelli.

  10. Concordo pienamente con Michele di pastena. Purtroppo a Salerno si cerca la polemica sempre e comunque anche quando non vi è motivo

  11. Ragazzi secondo me e da apprezzare x quello che ha detto,e stato riconoscente a chi l’ho ha trattato bene.

  12. Classica polemica di chi cerca il pelo nell’uovo. Nelle dichiarazioni di calaio’ non trovo niente di scandaloso.

  13. Ogni commento é inutile, vedremo cosa uscirà fuori da questa scelta che avrebbe consentito di centrare gli obiettivi di babbá

  14. Nn pensate a Calaiò pensate a questa società di pagliacci senza ambizione e alla curva sud asservita a quest ultimi ,asservita ai papponi romani lotito fabiani … queste due società e curva sud sn il cancro della salernitana…una volta allontanate dopo possiamo ricostruire su quello che eravamo è quello che oggi nn siamo più grazie a questi banditi (societa’) venduti (Nuova Guardia)

  15. Non ha detto niente di male bisogna recepire bene altrimenti facciamo solo polemiche ingiuste verso il giocatore. E’ normale a Parma e’ stato trattato bene in una piazza importante e lui ha voluto ringraziare. Sulla società invece ci sono molti dubbi purtroppo. Forza Salernitana

  16. a me non me ne fotte proprio se la scelta è tua o di altri… basta che vieni a fare gol senno puoi tornare a te magnà i tortellini… qua siete tutti di passaggio SOLO NOI rimaniamo

  17. Forse perdete di vista il fatto che il calciatore deve cogliere l’attimo, nel senso che deve fare una scelta che in quel momento è la migliore, per se stesso e per la sua famiglia. Quindi se ne frega di dov’era e di dove andrà, deve decidere quello che è meglio per lui e per la sua breve attività di calciatore. L’attaccamento alla maglia oramai non è più contemplato nei sentimenti dei calciatori e nel mondo del calcio in genere. Detto questo Calaio non ha detto nulla di offensivo nei confronti dei tifosi della Salernitana. Ha voluto solo dire che avrebbe voluto giocarsi le sue carte in serie A dopo aver dato una mano concreta per conquistarla. Accogliamo bene e speriamo che ci dia una mano quantomeno ad evitare le ultime figuracce.

  18. Secondo me il problema non sono le parole di Calaio’ che tutto sommato non ha detto nulla di male se non in prospettiva di un suo impegno apparentemente senza cuore ma solo di lavoro con la Salernitana (mi raccomando , visto che ormai è della Salernitana, non fischiamolo appena entra in campo), bensì la società e le sue scelte. Non si vedono giocatori con prospettive future, bensì giocatori in età e/o che, spesso, arrivano rotti e che ci fanno vivacchiare in serie B. Abbiamo mandato via di volta in volta quei giocatori che emergevano vedi Donnarumma; manca un progetto ma questo è il brodino. Possiamo comunque decidere se berlo oppure no.
    Un solo grande presidente Aniello Aliberti.

  19. leggere un dichiarazione di affetto verso una tifoseria, a mio parere, fa piacere. vuol dire che oltre ai soldi in campo scendi per far felice i propri tifosi.
    Meglio questo tipo di giocatore che pagliacci da circo senza anima.

  20. Tenete sempre da criticare, solo per questo vorrei ke la salernitana facesse un filotto di vittorie per vedere cosa avreste da scrivere!!!Ma poi dico io iniziate a contestare ed a disertare voi pero’ venite d’avanti ai cancelli e state fuori per tutto il tempo della partita… ah no V stat a cas addret a television… ma come siete furbi !!!!

  21. L’unica verità è che sei un palermitano di MERDA sposato con una napoletana (quind nu schif) e che a Salerno ti poteva portare solo il tuo amico babbiani a 37 anni. Ah dimenticavo quando usi il cellulare non farti sgamare di nuovo. Ma qui problemi non dovresti averne. C’è il mago delle sim. Vero babbiani perciò fai comodo ai due porci romani. Carta vince carta perde. Un trasferimento qui un trasferimento lì. Una giocatina qui una giocatina lì. Meglio la D che uno schifo così. Lotirchiopolibabbianimezzarecchiaviadasalerno LAZITANAMERDA

  22. Quando stava Aliberti dicevate meglio la D che il fasularo…. e tutti ad osannare Lombardi e Murolo…. poi è stato il turno di meglio la D che lombardi…. ed ecco Cala…. ora è il turno di lotito e mezzaroma e anche in questo caso meglio La D…. posso esprimere la mia???? Meglio che vi state a casa a vedere sky.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.