Pensioni: 496 domande per “quota 100” presentate in provincia di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Ammontano a 21.839 le domande per la pensione anticipata (cosiddetta «quota 100») presentate fino alle ore 13.00 di martedì 5 febbraio. Ad aggiornare continuamente i dati è l’Inps, secondo cui alle tra le città in testa figura Roma con 1.860 istanze inoltrate all’ufficio territoriale, seguita da Napoli (1.059) e Milano (764).

La graduatoria delle categorie vede nell’ordine lavoratori dipendenti (8.335), gestione pubblica (6.134) e, con ampio distacco, i commercianti (1.561). Al momento sono 496 le domande per “quota 100” presentate in provincia di Salerno.

Il pensionamento anticipato con quota 100 avvantaggerà soprattutto gli uomini del Nord, con carriere più lunghe e continue, secondo le stime presentate ieri dal presidente dell’Inps Tito Boeri in audizione al Senato. Gli uomini a fine anno saranno il 62,6% degli interessati alla misura contro il 37,4% delle donne.

Guardando alla distribuzione percentuale del maggior numero di pensioni a fine 2019 liquidate con quota 100 sul territorio il Nord rappresenta il 42,2% del totale, il Centro il 24,7% e il Sud e le Isole il 33%. Al momento le domande sono in percentuale più alta al Sud , perché le prime richieste arrivano da chi è rimasto senza lavoro.

Quota 100 è un trattamento “privilegiato” che sarà concesso a 650mila persone in tre anni per Boeri il quale sottolinea che con quattro anni di anticipo l’importo della pensione si riduce di più del 20 per cento. Questa riduzione è il portato sia della correzione attuariale vigente sulla quota contributiva che del lucro cessante associato al minor versamento contributivo data l’interruzione della carriera (c’è il divieto di cumulo con l’attività lavorativa).

A fronte del taglio di importo della pensione chi dovesse uscire con 62 anni e 38 di contributi percepisce però la pensione per un numero maggiore di anni. Questo porterà a un aumento della ricchezza pensionistica (calcolando l’importo che si riceve per il numero degli anni di speranza di vita residua) nell’ordine di 12mila euro in valore attuale per un soggetto che anticipa quattro anni rispetto alla vecchiaia e di 20mila euro rispetto all’anticipata.

ECCO I DATI NEL DETTAGLIO

Quota 100 – Domande Presentate
Dati aggiornati alle ore 13.00 del 05/02/2019
REGIONE PROVINCIA NUMERO DOMANDE
ABRUZZO CHIETI 257
L’AQUILA 248
PESCARA 183
TERAMO 152
BASILICATA MATERA 119
POTENZA 176
CALABRIA CATANZARO 233
COSENZA 341
CROTONE 58
REGGIO CALABRIA 226
VIBO VALENTIA 52
CAMPANIA AVELLINO 216
BENEVENTO 147
CASERTA 331
NAPOLI 37
SALERNO 496
DCM MILANO MILANO 764
DCM NAPOLI NAPOLI 1.059
DCM ROMA ROMA 1.860
EMILIA ROMAGNA BOLOGNA 264
FERRARA 90
FORLI’ CESENA 126
MODENA 168
PARMA 115
PIACENZA 48
RAVENNA 72
REGGIO NELL’EMILIA 107
RIMINI 101
FRIULI VENEZIA GIULIA GORIZIA 49
PORDENONE 60
TRIESTE 113
UDINE 188
LAZIO FROSINONE 270
LATINA 209
RIETI 100
ROMA 85
VITERBO 168
LIGURIA GENOVA 310
IMPERIA 74
LA SPEZIA 62
SAVONA 128
LOMBARDIA BERGAMO 226
BRESCIA 266
COMO 121
CREMONA 91
LECCO 72
LODI 36
MANTOVA 119
MILANO 64
MONZA E BRIANZA 138
PAVIA 122
SONDRIO 33
VARESE 167
MARCHE ANCONA 323
ASCOLI PICENO 96
FERMO 38
MACERATA 134
PESARO URBINO 120
MOLISE CAMPOBASSO 124
ISERNIA 66
PIEMONTE ALESSANDRIA 137
ASTI 80
BIELLA 40
CUNEO 103
NOVARA 70
TORINO 498
VERBANO CUSIO OSSOLA 28
VERCELLI 45
PUGLIA BARI 608
BARLETTA-ANDRIA-TRANI 150
BRINDISI 226
FOGGIA 308
LECCE 330
TARANTO 197
SARDEGNA CAGLIARI 335
NUORO 125
ORISTANO 97
SASSARI 248
SUD SARDEGNA 93
SICILIA AGRIGENTO 237
CALTANISSETTA 126
CATANIA 640
ENNA 133
MESSINA 397
PALERMO 696
RAGUSA 130
SIRACUSA 208
TRAPANI 242
TOSCANA AREZZO 173
FIRENZE 364
GROSSETO 93
LIVORNO 145
LUCCA 155
MASSA CARRARA 101
PISA 153
PISTOIA 72
PRATO 58
SIENA 52
TRENTINO ALTO ADIGE BOLZANO 73
TRENTO 110
UMBRIA PERUGIA 218
TERNI 59
VALLE D’AOSTA AOSTA 48
VENETO BELLUNO 96
PADOVA 203
ROVIGO 71
TREVISO 160
VENEZIA 267
VERONA 244
VICENZA 179
Totale 21.839
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. i nostri governanti aspettavano 2/300 mila richieste, allarme per gli uffici, ad oggi solo 20.000 meno del sette percento dell’attesa. FLOP sarà anche il famoso reddito di cittadinanza, hanno ben definito gli esperti “sarà una guerra tra i poveri”; le istituzioni non sono pronte, gli strumenti inesistenti, i truffatori sono gli unici pronti. che follia, i grillini devono andare a casa, è bastato un semestre a distruggere ciò che di buono era rimasto in italia. ora sarà più catastrofico poichè visto che nel governo non capivano niente fanno gestire il paese oltre che dal giullare miliardario anche da un di battista che non ha cariche o competenze, siamo alla frutta, l’unico nostro compito da cittadini è far capire ai nostri ragazzi che votare 5stelle è dannoso per il paese e pericoloso per l’europa.

    PS: ora voteranno no per salvini (ennesima contraddizione)

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.