Aeroporto Salerno concessione ferma diffidato Toninelli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Dopo un decennio di autorizzazioni negate, incertezze e caos burocratico, nei giorni scorsi in direzione Roma è partita una diffida. Destinatari, i ministeri Infrastrutture ed Economia e Finanza, di Danilo Toninelli e Giovanni Tria.

A firmarla, i componenti della società Aeroporto Salerno. Poche ma incisive righe per chiedere al governo di sciogliere un nodo lungo dieci anni e 400 metri; quanto manca all’attuale pista di mille e 600 metri per consentire il transito di aerei di linea per voli nazionali e internazionali.

Lo scrive Rosa Palomba su Il Mattino oggi in edicola in cui rappresenta la situazione dell’Aeroporto Salerno Costa d’Amalfi. Arrivi e partenze sono consentiti soltanto a jet privati e a charter di una quarantina di posti appena. Poco più di 20mila passeggeri all’anno, troppo pochi per sostenere costi di gestione, stipendi, manutenzione impianti.

«Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto che riconosce l’alta classificazione dell’aeroporto Salerno Costa d’Amalfi che è stato così inserito nella rete nazionale – dice Antonio Ferraro, presidente dello scalo – Eppure, ancora non riusciamo a decollare definitivamente. Però, ogni anno spendiamo 500mila euro per la sicurezza e un altra milione e più di euro per la gestione. Anche il 2017 chiuderà con un passivo di circa due milioni. La fusione con la Gesac è l’elemento incontestabile per le autorizzazioni ministeriali per l’allungamento della pista e quindi per l’avvio di voli nazionali e internazionali».

Fonte Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Non saprei se definirli irresponsabili o in malafede,propendo più per la seconda ipotesi,ma voi siete veramente traditori del popolo!..La campagna anticasta ,ma contro di voi,è già iniziata!

  2. Movimento 5 stelle soliti nemici di Salerno. Pur di fare dispetto a De Luca ci manderebbero in malora. Ma aspettate… vediamo quando a giugno saremo costretti ad aumentare l’IVA al 23%’tutti i nodi verranno al pettine.

  3. La diffida non serve ha nulla, bisogna denunciarlo alle autorità giudiziarie per incopetenza.

  4. I leghisti e im5s del nord ci considerano,noi meridionali,come i migranti,di cosa vi meravigliate?Una banda di incapaci e ignoranti!

  5. Lega chi?….ahhh il vostro capitano ,“coniglio”, antimeridionalista come il ministro Bussetti?
    Ma jatvenn!!

  6. Politica, politica e ancora politica…..siamo ostaggi di quest imangiapagnotta che si passano e ripassano la palla a discapito dei cittadini che li mantengono!!!!!

  7. Questo però è anche il risultato di quanti – autolesionisti – si sono incaponiti, solo per motivi ideologici mascherati da ragioni tecniche, a sostenere l’inutilità di questo aeroporto, facendo così il gioco di quelli, tipo I leghisti nordisti, che non perdono occasione di farsi notare per le loro strane e strambe prese di posizione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.