Il Consigliere Carmelo Stanziola è il Vice Presidente della Provincia di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Il Presidente della Provincia, Michele Strianese, comunica il conferimento dell’incarico di Vice Presidente della Provincia di Salerno al neoeletto Consigliere Carmelo Stanziola, Sindaco di Centola.

 

“Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Provinciale si sono regolarmente tenute il 3 febbraio scorso – dichiara il Presidente Strianese – e, a seguito della riunione di maggioranza che si è tenuta nei giorni scorsi con i neoeletti consiglieri dei partiti di maggioranza, ho deciso di nominare, ai sensi dell’art 1, comma 66 della Legge 7 aprile 2014 n. 56, un vicepresidente da scegliere fra i Consiglieri provinciali.

 

Il consigliere Carmelo Stanziola non solo è il primo eletto del Partito Democratico, ma è stato in assoluto il consigliere più votato, per la precisione ha ottenuto 4374 voti.

 

Ma la scelta della Vice Presidenza ricade su di lui non solo perché il più votato. In sede di riunione di maggioranza, in maniera unanime, tutti i consiglieri dei partiti della maggioranza hanno espresso parere favorevole alla sua candidatura. La condivisione di questa scelta quindi ne rafforza la valenza politica.

 

Inoltre, non ultimo, nell’ottica di una Provincia vicina ai suoi territori, ho considerato importante avere anche un’attenzione all’aspetto geografico con un Presidente Sindaco di un Comune del nord, ricordo che io sono il Sindaco di San Valentino Torio, e un Vice Presidente Sindaco di un Comune del sud, ricordiamo che Carmelo Stanziola è il Sindaco di Centola. In questo modo, da nord a sud del nostro territorio provinciale, possiamo essere presenti e attenti alle diverse esigenze che vanno dall’Agro Nocerino Sarnese fino al Cilento.

 

Infine, voglio sottolineare che la decisione della Vice Presidenza è comunque una scelta fiduciaria. In questi mesi da quando è iniziato il mio mandato di Presidente, hanno lavorato al mio fianco molti Consiglieri provinciali con i quali ho potuto costruire un rapporto di solida collaborazione. Con Carmelo Stanziola si è stretto da subito un forte rapporto sinergico, abbiamo fatto squadra lavorando insieme per dare ai nostri territori e alle nostre comunità risposte concrete, puntuali ed esaustive. Gli auguro buon lavoro e lo auguro al nuovo Consiglio provinciale, a tutti noi, perché solo in squadra potremo costruire un biennio di sviluppo per tutta la nostra bellissima provincia di Salerno.”

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. La politica che sognano i politici:essere eletti e occupare le poltrone senza passare dal voto…che bella cosa che stavano costruendo,così come la riforma Renzi voleva fare per il Parlamento..vai Salvini,rimetti a posto anche questa cosa.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.