Lotito a Il Mattino: «Non è vero che non vogliamo andare in serie A»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
35
Stampa
«Non è un appello, ma un invito a riflettere sulla necessità che vi sia compattezza in questo ambiente se davvero si vogliono raggiungere degli obiettivi». Lotito interrompe il lungo silenzio sulla Salernitana in intervista a cuore aperto con Il Mattino, oggi in edicola, facendo chiarezza sul alcuni punti: «Il risultato si raggiunge se c’è compattezza, non se emerge discrasia. Contestazioni a priori tolgono serenità a staff tecnico e squadra. Questi condizionamenti creano problemi, Colantuono e Vitale sono gli ultimi esempi. Sa quanti hanno deciso di andare via, o di non venire, per le pressioni della piazza? L’ultimo è stato Vitale, che si era stancato di essere continuamente beccato».

In risposta a chi dice che la proprietà non vuol raggiungere la Serie A Lotito risponde:  «Se avessi intenzione di lasciare la Salernitana dovrei aspettare la promozione in A per cederla al migliore pezzo. Avrei tutto l’interesse, dunque. Sia chiaro che il prezzo lo stabilisce chi cede e non chi acquista.

Nel caso della Salernitana, peraltro, non c’è nulla. Mi arrivano voci su cordate e su ipotetiche offerte per pochi milioni… Di concreto, zero. E poi: sa quanti milioni abbiamo messo io e mio cognato in questo club? Venti. E alla fine di ogni stagione ne tiriamo fuori quattro o cinque per arrivare in pareggio. Le aspirazioni sono legittime, però bisogna confrontarsi con la realtà: chi è alto un metro e cinquanta non può pensare di diventare di un metro e ottanta.

E occorre anche fare i conti con la storia di questo club, con i risultati che ha ottenuto. Noi siamo partiti dalla D, abbiamo vinto tre campionati, la Supercoppa e la Coppa Italia di Lega Pro, mai vinti prima nella storia della società. Tutti vorremmo conquistare la Champions, però…».

Il giornalista ricorda a Lotito che i tifosi chiedono di poter arrivare in A e lottare per questo obiettivo. Il patron risponde:  «E come? Disertando lo stadio?  Quando sono arrivato a Salerno, mi dicevano: preside’, vada in B e verremmo in 25mila allo stadio Arechi. Dove sono? Io non li ho visti? Ma di più mi preoccupa un certo clima che c’è intorno alla squadra. Penso a costruire, a rendere sempre più solide le fondamenta di questa società affinché il progetto possa essere solido nel tempo. A che servirebbe fare per un anno la cicala correndo il rischio di un fallimento? Vi fossero un’offerta reale e un progetto economico convincente, sarei disponibile a fare un passo indietro per il bene collettivo».

Fonte Il Mattino in edicola sabato 16 febbraio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

35 COMMENTI

  1. ANCORA CON STA PRESSIONE DEI TIFOSI. FORSE SI RIFERISCE A QUELLI DELLA LAZIO. QUA REGNA LA COMPLETA INDIFFERENZA. CALO DI PRESENZE SEMPRE PIU MARCATO E MOLTI GIOVANI , QUELLI CHE DOVREBBERO ESSERE I TIFOSI DEL DOMANI NON VENGONO ALLO STADIO. QUESTA E LA REALTÀ. STAI FACENDO DANNI CHE VANNO OLTRE OGNI CATEGORIA. LOTITO VATTENE.

  2. La salernitana non esiste, questa è la lazio b, giocattolino di lotito. Volete andare ancora allo stadio a vedere la lazio b? Meglio la vera salernitana, con un degno presidente, anche in serie D. Quelli che vanno allo stadio “solo per la fede”, in realtà si vendono per la serie b; invece, proprio per la fede e l’amore verso la salernitana, dovrebbero volere anche la D, pur di non farsi prendere in giro.
    Il problema non è manco più il volere o no di andare in A, ma è ricevere da anni tutte queste critiche ed affronti da lotito (gli spettatori, le coppe vinte, la storia, la serie d ecc ecc). Imparasse prima a rispettare la città se vuole avere una minima possibilità di vederci allo stadio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.