Chiusure domenicali dei negozi: le proposte della Cisal

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
«Piuttosto che la chiusura domenicale, si potrebbero studiare soluzioni alternative che non ledano i diritti dei lavoratori e che, al contempo, salvaguardino le attività commerciali, già in grossa difficoltà da ormai più di un decennio». Il segretario generale della Cisal Terziario Salerno, Giovanni Giudice, fa il punto sul disegno di legge – nato dall’intesa tra Movimento Cinque Stelle e Lega – che prevede la chiusura dei negozi e dei centri commerciali per la metà delle domeniche dell’anno.

«Come possono stare chiusi gli esercizi commerciali in giorni particolari come quelli festivi, nei quali, per molti, il volume di affari aumenta?» – si chiede il numero uno della Cisal Terziario – «I lavoratori devono riposare: è un diritto sacrosanto, sancito e garantito dalla Costituzione, dal codice civile, dalle leggi dello Stato e dal Contratto collettivo nazionale. Ciò che deve essere chiaro, però, è che la questione delle chiusure domenicali e quella del riposo dei dipendenti viaggiano su due binari separati.

Il riposo settimanale non deve essere vincolato alla domenica: ovviamente, è chiaro che i lavoratori preferiscano il riposo nel fine settimana ma, ragionando tutti insieme, possono essere trovate delle soluzioni. Innanzitutto, con una migliore articolazione settimanale dei turni che riesca a coprire sette giorni. Questo, anche se dovrebbe essere superfluo specificarlo, non dovrebbe sicuramente implicare turni lavorativi di 12 ore a dipendente».

Nello specifico, secondo Giovanni Giudice, «con le chiusure domenicali dei centri commerciali, molti negozi perderebbero almeno un buon 70% del proprio volume d’affari dal momento che il grosso degli incassi di queste attività è relativo a questa parte della settimana».

«Non si può intervenire indiscriminatamente – conclude il segretario Giudice – Bisogna tenere in considerazione tutti i fattori e tutte le componenti e cercare, poi, di trovare la quadratura del cerchio».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Non è niente vero! Lavoro in un centro commerciale e vi assicuro che dal lunedì a venerdì si fa poco e niente…. mentre prima del degreto (Salva stipendi PARLAMENTARI )
    Si lavorava tutti i giorni, per poi fare il botto il sabato. A parer mio non abbiamo risolto niente…. sennò peggiorare la situazione…

  2. Ammesso allora che un buon 70% del volume di affari si registri la domenica, questo significa che chi ha bisogno di un paio di scarpe resta scalzo a vita perché non vuole andare a comprarle dal lunedì al sabato????
    Ma lo sapete che la domenica lavorano gli stessi commessi della settimana?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.