Baronissi: passa la mozione di sfiducia al sindaco Valiante

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Cade l’amministrazione di Baronissi retta finora da Gianfranco Valiante. Durante il consiglio comunale di oggi,  è stata  discussa e approvata la mozione di sfiducia al sindaco. Dopo diverse ore discussione è giunto l’epilogo dell’Amministrazione Valiante. Sciolto immediatamente il Consiglio.

Dichiarazioni di voto favorevoli alla mozione di sfiducia

Cosimato, De Simone, Notari, Siniscalco, Coppola Negri, Maranzano, Moscatiello, Ingino, Ladalardo, Landi.

Dichiarazioni di voto sfavorevoli alla mozione di sfiducia

Genovese, Rocco, Melchiorre, Pasquile, Barrella.

Dopo aver ascoltato gli interventi dei consiglieri è intervenuto il sindaco Valiante: “Oggi sono molto sereno, pur nella considerazione assoluta delle ragioni di tutti i consiglieri, perché rispondo delle mie azioni, del mio operato politico, alla mia coscienza e alla comunità.

A 97 giorni dal voto, persone che prima si sono fronteggiate,  hanno scelto poi di fare fronte comune per porre fine alla consiliatura. Sono oggetto di questa mozione perché attualmente non ho la maggioranza. Questo perché quando 5 anni fa, di questi tempi, si scontravano all’interno della compagine delle personalità nessuna intesa fu possibile. Arrivarono ad un compromesso e scelsero me come candidato.

Non sono un tagliatore di teste, ho sempre lavorato per l’inclusione, per il recupero delle persone, ho sempre pensato alla squadra e su quei “no” si sono creati i primi dissapori. Io pago questi rancori, inimicizie storiche.

Sfiduciare a 97 giorni dalla fine della consiliatura rappresenta un atto di irresponsabilità rispetto alle opere ancora in corso di realizzazione: il contratto Erp nelle frazioni, asilo nido Antessano, riqualificazione e efficentamento alloggi popolari, campetto Caposarangnano, impianti condotte fognarie, la città della medicina. Io spero che il commissario e il nuovo sindaco possano portare a compimento queste opere.

Mi atterrò alla decisione del consiglio, ovviamente diremo ai cittadini quello che è accaduto sperando di capire da voi quali sono i programmi elettorali e i progetti alternativi al nostro e vi farò pervenire una pubblicazione del nostro programma elettorale 2014-2019 con i cinque libri di quanto realizzato per verificare se abbiamo risposto o meno con il lavoro alle aspettative della città”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.