In carcere da innocente: ora attende il risarcimento dallo Stato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Ogni anno, la Corte d’Appello di Salerno definisce circa 50 procedimenti per riparazione ingiusta di detenzione ed ogni anno stabilisce il risarcimento tra un milione e un milione e mezzo di euro per tutte quelle persone finite in carcere quando in realtà erano innocenti. Un bilancio troppo alto che costringe lo Stato a onerosi risarcimenti ma soprattutto segna per sempre l’esistenza di chi è stato vittima di un errore giudiziario.

Come raccontato dal quotidiano “Il Mattino”, c’è anche chi è ancora in attesa del risarcimento e come se non bastasse non ha più né una casa né un lavoro. Un esempio è D.I., un 39enne di Eboli che fu arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti nella Piana del Sele.

Successivamente, i scoprì che l’uomo non c’entrava nulla con quell’inchiesta, eppure dal dal 2011 al 2015 (anno in cui finirono le sue beghe giudiziarie) passò la sua vita tra il carcere, i domiciliari e l’obbligo di dimora. Il suo avvocato ha presentato anche ricorso per l’ottenimento del risarcimento, visto che fino ad ora non ha ancora ricevuto nulla. D.I. lavorava in una ditta di catering e quell’arresto lo segnò profondamente: non ha mai più trovato lavoro e ha dovuto trasferirsi dalla suocera perché non poteva più pagare il mutuo di casa.

Fonte: Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Se I magistrati pagassero di tasca propria questi risarcimenti,sono convinto che farebbero molta più attenzione al loro lavoro. Fino a quando pagheremo noi per i loro errori?

  2. i nostri errori li paghiamo noi senza sconto… e quello dei magistrati sempre noi li paghiamo? W la democrazia.

  3. purtroppo la magistratura così come la giustizia italiana è corrotta e imparziale…..purtroppo la gente viene giudicata in base a come si sveglia il magistrato di turno….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.