L’analisi dopo la sconfitta di Verona: male in attacco

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Bentegodi ancora una volta amaro per la Salernitana. Che, da Verona, torna a bocca asciutta e con il rammarico di aver potuto strappare un punto sul campo di una big del torneo. Solo la caparbietà sotto porta di Pazzini ha infranto il muro granata che aveva retto per 70 minuti. Grazie soprattutto a Micai e Migliorini, forse i migliori in campo per la Salernitana. Quando emergono le prestazioni di portiere e difensore centrale è evidente che la squadra ha sofferto.

Migliorini è diventato ormai il leader della difesa. Micai, dopo la papera col Benevento, ha sfoderato due prove positive contro Ascoli e Verona. Il portiere granata sta dimostrando sul campo le sue qualità e anche la capacità di reagire ad un momento non facile.

Sicuramente insufficiente, invece, la partita di Minala che non è riuscito a dare un contributo concreto. Incerto Gigliotti nel primo tempo, meglio la difesa nella ripresa con l’inserimento di Pucino e lo spostamento di Mantovani a sinistra.

Da rivedere la fase offensiva. Calaiò non si è reso mai pericoloso anche perché non è stato servito a dovere. Leggermente meglio, anche se discontinuo, Jallow che, dopo circa 60 minuti di partita, è stato sostituito da Djavan Anderson. L’olandese nel ruolo di esterno sinistro d’attacco ha fatto poco o nulla. Anche perché quello non è il suo ruolo.

E qui entra in gioco la gestione della partita di Gregucci. Ancora una volta alcune sue scelte non hanno convinto. A metà ripresa poteva esserci un rigore per la Salernitana. L’ex Vitale ferma così Djavan Anderson in velocità. Il contatto c’è, l’arbitro non lo considera da penalty ma restano forti dubbi.

Eravamo ancora sullo 0-0 e la partita, in caso di assegnazione del calcio di rigore, avrebbe potuto prendere un andamento diverso. Ma ciò non deve comunque rappresentare un alibi. A Verona la Salernitana è stata di nuovo poco incisiva in avanti. Così facendo la strada verso i playoff, obiettivo di questa stagione, resta in salita.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. I commenti quando diventano ripetitivi risultano stucchevoli.
    Questa squadra non ha attacco. Play off difficili.
    Ringraziamo il patron, suo cognato e il loro amico pasticciere
    Prigionieri di un incubo.

  2. Gia abbiamo problemi di attacco e togli Jallow ?? Un cambio incomprensibile di Gregucci, che ha sbagliato il tempo del cambio, il giocatore e il modulo riuscendo a mettere in confusione gli stessi giocatori rimasti in campo, altro allenatore scarsissimo… c’e’ poco da fare e da dire, buono solo per la causa-Lotito

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.