Razzismo ospedale, Direzione AOU: ”Frasi infermiera erano a collega no a paziente di colore”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
Non emergono comportamenti o atti assunti dal personale in servizio riferibili ad episodi di razzismo” è quanto emerge, precisa il Direttore Generale della AOU di Salerno, dall’esito dell’indagine interna effettuata presso l’Ospedale Fucito di Mercato San Severino a seguito del video pubblicato sui social.

E’ stato ascoltato tutto il personale del Pronto Soccorso presente nel turno di servizio durante il quale si è registrato l’episodio, nonché soggetti esterni presenti al momento del fatto” – continua il Direttore Generale – “gli atti contenenti le dichiarazioni, debitamente sottoscritte dalle persone presenti, sono stati in ogni caso trasmesse all’Ufficio Procedimenti Disciplinari, in quanto le frasi proferite, pur non indirizzate al paziente bensì ad altro operatore sanitario, costituiscono atteggiamenti non ammissibili e passibili di censura”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Nooooooo! E tutto il circo dei sinistrati adesso come farà? Avevano messo in piedi una messinscena perfetta, 48 ore di ribalta mediatica per diversamente pallidi e antifaSSisti di ogni ordine e grado, e ora si scopre quel che era chiarissimo ai più : battute tra colleghiaccio, più o meno pesanti come spesso accade in tanti ambienti di lavoro.

  2. un collega dice all’altro “devi morire” in continuazione e l’altro non dice una parola. Era sordo?

  3. Questo che si inventa la storiella del razzismo, le scritte sulla sede del pd… Queste messinscene sono il sintomo che il PD salernitano è al collasso!!!

  4. questo tizio è lo stesso che fece un video accusando i salernitani di essere razzisti e che non volevano affittargli casa perché nero!! Questo cerca solo visibilità e basta, e poi ultimamente vanno molto di moda le parole come “razzista” e fasssssssista” e baaaaaaaast! sta,, gia nguiat pe fatt nuost, lasciateci perdere e lasciate perdere queste sciocchezze, concentriamoci sulle cose serie e non sui pensieri delle zecche malefiche!

  5. Ha fatto un errore il giovane, doveva riprenderla,dalla conversazione si evince che c’è un altro nel discorso,ascoltate bene.E prepararla al momento è difficilissimo,controllate la cartella clinica lì c’è la risposta.

  6. nn è mica meno grave!!!! la favola dei meridionali che sarebbero accoglienti, calorosi …. tutta una bufala! quotidiana violenza verbale e fisica da parte di infermieri trogloditi, incompetenti e camorristi e da parte di sedicenti medici buoni solo nella prepotenza in 18 mesi di lavoro all’ospedale del mare (falso, tragicamente inesistente e solo costoso). violenza anche nel quotidiano per un posto in un parkeggio, per una fila alla posta!!! risultato: riscappato al nord! ma dove czz volete arrivare?! e vi lamentate dei politici? sono la vs espressione: incompetenti e capaci solo di prepotenza!

  7. ma chi vi crede! vergognatevi per l’infermiera e per averla coperta! dove sono i valori? l’educazione, il senso di responsabilità ed il senso di umanità?

  8. questo è colpa di tutti i finti perbenisti che per forza devono difendere le persone di colore, insomma, hanno imparato il sistema Italia e si sentono autorizzate a dire tutto tanto c’è chi li difende qualsiasi cosa fanno.
    Ma tutti voi che siete per l’accoglienza, che fate concretamente, li portate a casa vostra? E perché non fate i perbenisti davanti a chi ha visto le figlie strupate e tagliate a pezzi.
    E non ve ne uscite che anche gli italiani delinquono, perché non giustifica che dobbiamo aprire le porte a tutti e proprio perché siamo un popolo dedito a non punire che vengono qui a fare la manovalanza di mafia e camorra e la gente è stanca. Quindi perbenisti non fate gli eroi seduti comodamente sulle vostre poltrone. Ora avanti con l’offendere come da vostra abitudine e fate anche qualche girotondo.

  9. la delinquenza non ha bisogno di aggettivi “supplementari” …. da cittadino piccolo piccolo ho solo necessità di sapere che il delinquente deve essere punito secondo le norme previste dall’ordinamento giuridico. QUALSIASI DELINQUENTE! SENZA ALCUNA DISTINZIONE DI SESSO, DI CETO SOCIALE, DI PROVENIENZA GEOGRAFICA! QUALSIASI DELINQUENTE! Non esistono reati di seria A o di serie B a seconda del soggetto che li compie….esistono i reati! Non esistono categorie di essere umani da etichettare. Esistono solo esseri umani che delinquono, ed esseri umani che non delinquono.
    PS- l’incitamento all’odio verso un altro essere umano E’ REATO, purtroppo per voi…!!

  10. 13.34, cristian e compagnia cantando, DOVE LA VEDETE l’infermiera nel video?????? continuate a parlare a vuoto su fatti che non conoscete. Per quanto mi riguarda io credo a quello che vedo, e nel video vedo solo questo giovanotto in buona salute che continua a farsi i selfie, e NESSUN ALTRA persona. E voi menti plagiate ci avete già costruito accuse di razzismo, voi pacifisti non violenti, siete disgustosi nella vostra falsità. Eh sì, falsità, perchè questo è ciò che appare nel video, io resto sono elucubrazioni o pixxe mentali vostre di razzisti contro i bianchi. Non siete neppure in grado di guardare un video e giudicare senza preconcetti, a corto di argomenti veri sapete solo dare del nazista e razzista. I fatti sono altri, e la realtà pure.

  11. a me non frega niente che tu possa negare o meno. Non cambia la “sostanza” organica del tuo essere …. !

  12. Tutti i presenti hanno firmato un verbale, e su quel verbale hanno avviato indagini; le frasi espresse sono reati, a prescindere dal chi le abbia pronunciate, e a chi siano state indirizzate. Tu sei in totale malafede, a prescindere….!

  13. 20:51 e 20:54 che siete la stessa pasta marrone: vi siete dati la patente di stupidi. Qui si commenta un video e da quel video NON APPARE NULLA di quello che voi in malafede volete far credere. La donna che parla può essere una dottoressa, ok, ma può essere un’infermiera, un’amica del tizio, una paziente che parla a sproposito, una messinscena, una che parla con altri.. il fatto è UNO SOLO: nel video non c’è NULLA di quello che voi falsificatori malefici volete far credere a forza. 20.51, la pasta marrone di cui sei fatto si vede dal tuo commento, non sei in gradi in commentare nel merito e ti rifugi da poveraccio idiota in offese gratuite senza basi. 20.54 cosa dovrei saper leggere? che hanno avviato indagini? e quindi? questo il tuo unico neurone ti dice che è una assoluta e certa condanna per la FANTOMATICA dottoressa invisibile???? sei proprio piccolo piccolo e falso. GUARDATI IL VIDEO e poi parli. ma che parlo a fare, non puoi arrivare a capire, tu sei solo un pover’uomo razzista nel midollo, e falso dalla radice. Non solo, in altri articoli e servizi tv si dice che NOVE testimoni oculari, pazienti, parenti e personale, hanno dichiarato che i fatti NON SONO andati come il vostro idolo diversamente bianco, razzista contro gli italiani, vuol far credere. Ma poi ti pare uno da pronto soccorso??? evidentemente non sai cosa vuol dire stare male e sei uno che può essere preso mooooolto facilmente per il c-lo, e ne sei pure contento

  14. 07:15, e il fatto che il tizio che si presuppone in gravi condizioni di salute (visto che va al PS) si metta a fare selfie senza mai inquadrare chi lo insulta non lo trovi strano? e non trovi strano che chi insulta, visto che chiaramente lo stavano filmando, continua a insultare come un disco rotto?? e non trovi pure strano che tutti state a commentare contro la dottoressa invisibile??? e se fosse un parente di un paziente?? da dove lo capite che è una dottoressa? DOVE LA VEDETE????? siete facilmente plagiabili… siete del tipo di gente-banderuola al vento del primo post si facebook che grida allo scandalo e voi creduloni subito a crederci, zero spirito critico, zero personalità, insulti gratuiti a mille, pure per chi cerca di capire e argomentare.. che pena che fate

    07:16 andare al PS non è sinonimo di morte imminente, se ci stessi un po’ capiresti che ci arriva la qualunque.. ora togli il nero da quell’uomo e chiediti: mi sembra uno da PS? tu, grave, preoccupato, su una barella del PS faresti selfie del genere? se volessi denunciare la fantomatica dottoressa la riprendeva, ma invece si fa i selfie lui, buoni per facebook e quelli che abboccano a tutto.

    se poi dovesse risultare vero, è ovvio che la dottoressa non avrebbe fatto bene il proprio dovere, ma bisogna pure capire l’antefatto, cosa ha detto, fatto, cosa aveva? magari era andato lì con pretese assurde, sai quante ne ho viste al PS? ma a voi interessa solo offendere e dare del razzista a destra e a manca, alla cieca, non interessa la verità.

    Visto che parlate di dottoressa mi dite che faccia ha??? come si chiama??!? visto che sapete che è vero, allora dovreste saper rispondere! peccato che non ci sta nessuno nel video, oltre lui. Questi i fatti, il resto sono vostre fantasie da facebookiani incalliti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.