Autonomia, De Luca: «Siamo sull’orlo del precipizio»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
“Sul regionalismo differenziato dobbiamo fare una battaglia che ha una ricaduta immediata, non facciamoci distrarre dai giubbotti dell’onorevole Salvini e da altre cialtronate, perché dietro i giubbotti creativi si nasconde uno scontro sulle risorse tra diverse parti d’Italia”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca durante un convegno sulle malattie rare. “Cominciamo a svegliarci – ha aggiunto – perché siamo sull’orlo del precipizio.

Ma l’Italia sta aprendo gli occhi, stiamo uscendo dalla narcotizzazione”. “Ci sono fatti gravi, come il primo accordo tra il Veneto e il governo che prevedeva che il calcolo dei fabbisogni standard avvenisse anche in relazione al reddito delle regioni di provenienza.

Altri esempi: nella bozza del febbraio 2018 c’era l’idea che se aumenta l’Iva il gettito in più resta nella Regione da cui arriva. Perciò abbiamo chiesto l’autonomia, per cominciare a parlare con gli amici del Veneto di tutto, ad esempio su come ognuno si tiene l’Iva a casa sua”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. il signorotto ha ancora il coraggio di blaterare!! che fine ha fatto fare alla sanità campana!!!!!

  2. concordo con formisano salvino e un pericolo per la democrazia dare privilegi a lombardia e veneto non fa che aumentare le distanze e la povertà tra nord e sud del paese, signor de luca alzi la voce e si faccia sentire.

  3. come possono dei meridionali dare il loro voto alla lega davvero non riesco a capirlo….

  4. giovanni, obiettivo e pippi ma avete visto che da marzo si pagheranno esami e visite??? il signorotto non aveva detto tutto baldanzoso che i problemi della sanità in campania erano finiti???? gli altri anni almeno si pagava da ottobre, ora stamm proprj nguaiat!!!

  5. Luminoso si prospetta il futuro, forti uomini nuovi il timone stringono.

    Soluzioni cosi semplici per problemi complessi ed il popolo acclama.

    Dei fallimenti lo straniero e’ ovviamente colpevole.

    Affamato, il popolo bue non acclama più.

  6. Da Marzo paghiamo visite ed esami. Meno male che il Fenomeno con la Sanità regionale aveva risolto tutto?!?

  7. x pippe calzelunghe
    perché i sinistroidi come te l’hanno riempita di africani l’Italia meridionale intendo. Quanto a De Luca è inutile che blatera non è colpa di Veneto o Lombardia se noi non abbiamo voglia di fare nulla e la gente aspetta il reddito di cittadinanza. E’ la realtà che piaccia o no il Nord è di un altro livello ma tutto questo è causa della mentalità meridionale del non far nulla

  8. Tra tutti i commenti inutili e senza logica, manca quello di Linarello, dato che formiggiano già ha sentenziato

  9. accidenti é proprio uguale al califfo dell’isis al baghdadi quando arringa i tagliagola nella moschea.

  10. Continua a sentenziare senza provare un po’ di vergogna. Basta con favoritismi a figli ed appartenenti alla casta. Basta con le promesse non mantenute. Basta….

  11. l’autonomia la vuole l’Emlia Romagna rossa dei tuoi amici e compagni è ridicolo parlare solo di Salvini

  12. Ma perchè siamo sempre pronti a dare le colpe agli altri invece di prendere atto che la colpa della stagnazione del Sud sta nel sud. Basta confrontare l’efficienza tra amministrazioni: vi sembra che Campania o Sicilia possano competere con Lombardia o Veneto? qui si pensa solo a tirare a campare, a rimandare all’infinito i problemi, invece di affrontarli e risolverli, ci si crogiola in politiche clientelari, settarie e miopi invece di programmare accortamente per creare sviluppo e benessere, si sperperano le scarse risorse in lauti stipendi e ruberie a tutti i livelli. Il popolo d’altronde, vede lo Stato come nemico e cerca di fregarlo in tutti i modi. I dipendenti pubblici tradiscono il loro mandato poichè sono infedeli e fanno il loro lavoro senza impegno. Insomma il senso del bene comune e l’orgoglio di voler essere protagonisti e partecipi a primeggiare e raggiungere un traguardo è assente ed estraneo alla mentalità corrente, e ci piangiamo addosso invece di prenderci a schiaffi.

  13. non ti illudere anche se non si vota salvini i voti andranno al centrodestra non certo alla sinistra

  14. Ma ci sei mai stato là dove tutto funziona? Là dove tutto funziona, tutto funziona grazie ai soldi di un paese cresciuto storto per volontà politica (e non per bravura dell’impresa), alla corruzione, alle “consulenze” e molto dopo grazie al popolo bue che paga le tasse e si crede pure civile, dopo che lo intortano in ogni modo. Vedi se qualche governatore arrestato di recente, qualche tangentopoli, ecc.ecc., ti dicono qualcosa. Ti dicono che il pesce puzza dalla testa, altro che noi e loro

  15. Esiste l’estrema destra!!!
    Per quanto riguarda le regioni siamo 10 pari!!
    Non parlate di cose di cui non sapete!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.