Droga, estorsioni ed usura: blitz della DIA a Cava de Tirreni. Otto arresti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Blitz della DIA a  Cava de’ Tirreni (Sa). Gli uomini della Sezione Operativa DIA di Salerno hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali emessa dal Tribunale di Salerno-Sezione del Riesame nei confronti di 8 indagati (7 in carcere e 1 agli arresti domiciliari), tutti ritenuti responsabili del reato di associazione di tipo mafioso (art.416-bis c.p.).

L’operazione “Hyppocampus”

Il provvedimento custodiale in argomento scaturisce da una mirata e prolungata attività investigativa, compendiata nell’operazione “Hyppocampus” e conclusa il 13 settembre 2018 con l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Salerno nei confronti di 14 indagati (11 in carcere e 3 agli arresti domiciliari), ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione di tipo mafioso, estorsione e usura commessi con l’aggravante del metodo mafioso, nonché associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di stupefacenti.

Avverso tale ordinanza, i destinatari dell’odierno provvediemnto avevano presentato ricorso al locale Tribunale-Sezione del Riesame, che lo aveva parzialmente accolto, riqualificando, in particolare, il reato di associazione di tipo mafioso, ricompreso nella commissione delle diverse fattispecie di reato cui il sodalizio criminale – diretto, promosso e organizzato da Zullo Dante – era dedito.

La successiva impugnazione della decisione del Riesame da parte della Procura della Repubblica-DDA di Salerno presso la Corte di Cassazione ha portato, il 14 gennaio scorso, all’annullamento con rinvio dell’ordinanza emessa dalla Sezione del Riesame del Tribunale di Salerno.

In data odierna, la stessa Sezione del Riesame ha emesso una nuova ordinanza di custodia cautelare, eseguita dalla Sezione Operativa della DIA di Salerno, in cui tutti gli 8destinatari vengono ritenuti responsabili del reato di associazione di tipo mafioso.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.