Salerno: esami al cuore, da lunedì sono a pagamento

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
“E’ a rischio il diritto alla salute dei cittadini campani” e’ la sintesi di Aspat Campania che sollecita la Regione, ed in particolare la struttura commissariale, a trovare soluzioni. Dopo aver evidenziato rischi e contraddizioni della riabilitazione complessa, proponendo correttivi e soluzioni concrete ad alcune criticità concernenti i setting assistenziali, l’attenzione si concentra sulla specialistica ambulatoriale, cioè sulla necessità di cura dei cittadini campani. Lo scrive il quotidiano Le Cronache oggi in edicola

L’Associazione Sanità Privata Accreditata Territoriale ha prodotto un report concernente il monitoraggio dei tetti di spesa del primo trimestre 2019, con la specifica al giorno 9 marzo, per ciascuna Asl e per ciascuna branca specialistica dell’interruzione delle prestazioni.

“Dall’analisi si evidenzia, con estrema chiarezza , che – sottolinea il direttore Gaetano Gambino – in quasi tutte le Asl, ad eccezione di Avellino e Benevento, alla data attuale, risultano già esauriti in particolare i budget del laboratorio di analisi, della cardiologia e della radiologia, che rappresentano i maggiori volumi di prestazioni richiesti dai prescrittori”.

Gli effetti, secondo gli studi e l’esperienza Aspat, si concretizzeranno nella rinuncia alle cure ed alla prevenzione, con costi che saranno maggiori per il pubblico, e con ulteriore ingolfamento delle liste di attesa.

“Anche quest’anno si conferma come lo Stop erogativo – sottolineano i vertici Aspat – riguardi 30/45 giorni a trimestre in analogia agli anni precedenti e quindi si verificherà ancora tre volte nel corso 2019”. Alcuni esempi: la speciali tica ambulatoriale per la radiologia si è interrotta il 25 febbraio ad Avellino, il 1 marzo a Caserta, il 23 febbraio a Napoli 1 centro, il 2 marzo a Napoli 2 Nord, il 27 febbraio a Napoli 3 Sud, il 4 marzo a Salerno e si bloccherà il prossimo 12 marzo a Benevento.

Drammatico il quadro per la cardiologia. A Napoli 1 centro il blocco è al 16 febbraio, alla Napoli 2 Nord al 18 febbraio, all’Asl Napoli 3 al 26 febbraio ed a Salerno è al 9 marzo. Sul punto il Presidente Pierpaolo Polizzi rilancia ancora “è necessario programmare bene il fabbisogno. Questo eviterebbe gli ‘stop and go’ non più sopportabili dai cittadini e dalle strutture”.

“Abbiamo valutato – aggiunge -positivamente la circolare Postiglione, direttore generale della Regione, che ha accolto la proposta ditetto unico regionale di branca (Turb), così disponendo la cessazione contemporanea dei limiti di spesa di ciascuna branca/Asl, restituendo responsabilità in capo ai medici prescrittori e stroncando l’incivile fenomeno della transumanza degli assistiti in mobilità passiva”.

“Bene – conclude il Presidente Aspat – ma come abbiamo ricordato giovedì scorso, in conferenza stampa, ora bisogna battersi per una corretta definizione del fabbisogno prestazionale prodromica ai tetti di spesa e secondo normativa, cioè contemperando sia la spesa storica/Lea che la rimodulazione delle quote e degli indici di deprivazione”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Effettivamente, è innegabile, che, con Lui alla Regione, le cose sono nettamente migliorate. Netta….mente

  2. “Con lui a Palazzo S. Lucia, in un paio di anni, fuori le clientele e la politica politicante dalla Sanità regionale che ci sara’ invidiata in Italia e all’estero..” ipse dixit in campagna elettorale per le Regionali 2015.
    A maggio ne facciamo 3 con questo fenomeno di Pippero.

  3. Informatevi prima di fare i soliti commenti accusatori e lamentosi, sono state messe delle taglie trimestrali per arginare le mangiatorie note a tutti, a breve ripartiranno i fondi e nel giro di breve ci si renderà conto del risparmio a carico dei contribuenti, che si tradurrà in un miglioramento dei servizi per chi ne ha bisogno

  4. Sei vergognoso. VATTENE ORAMAI TI SEI PRESO TUTTO…MA O’ PATETERN E’ LUNGARIELL MA NUN E’ SCURDARIELL !

  5. Caro abc io sono diabetico avevo le visite mediche in questo mese oltre tutto terminato il piano terapeutico per poter farlo ci vorrebbe 200 euro per tutte le visite per averlo essendo disoccupato non posso permettermi di spendere ti voglio ricordare che il signore de Luca che ho sempre ammirato elogiato per il lavoro svolto BV a Salerno aveva promesso quando Bassolino era alla regione che mai più a novembre sarebbero finire prestazioni e ha ragione l’anno scorso a settembre ora a marzo grazie di cuore

  6. E una vergogna non solo per Salerno ma per l’italia tutta se mi riesce scappero dall’italia
    VERGOGNATEVI

  7. Embè? Mo si pagano con il reddito, di cosa avete paura… Del resto è questo l’intento legastellato: tagliare con la destra e poi restituire con la sinistra prendendosi il merito di aver fatto qualcosa per gli itaglioti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.