Quei boati a Salerno ai gol di Ronaldo: sul web è polemica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
78
Stampa
“I boati tra le strade di Salerno ai gol della Juventus non mi fanno arrabbiare. Lo dico davvero. Però mi fanno riflettere. Questo si. E mi fanno provare un po’ di compassione. Cioè, mi dispiace. Mi dispiace per chi non è in grado di amare una casacca sola. Nel caso dei doppifedisti. Che esultano ai gol di Ronaldo come a quelli della Salernitana.

Mi dispiace, nè più nè meno, per chi tifa una sola squadra, una di quelle che distano centinaia di chilometri di distanza. Mi dispiace davvero, per loro e per tutti quelli che la maglia granata non se la sentono tatuata.

Ma ci avete mai pensato? Cioè, vi siete mai fermati a riflettere su questa cosa? Secondo voi cosa spinge un tifoso che vive a Salerno, che è nato all’ombra del Vestuti, a tifare una squadra blasonata di A? Quasi tutti sono affascinati dall’idea di grandezza, di vittorie, di gloria, l’idea di appartenere ad un qualcosa che non gli riguarda, ma che in qualche modo lo rende vincente. Perchè nella vita, secondo alcuni, bisogna essere dei vincenti e per essere dei vincenti basta stare dalla parte dei potenti. Sventolano una bandiera di una città con cui non hanno nessun legame, dicono “noi vinciamo”. Ma noi chi? Si sono alienati talmente tanto all’idea di grandezza che se non si stanno attenti cambiano l’accento salernitano con uno più nordico. Nei bar si sente spesso dire: ”Noi vinciamo, siamo i più forti”. Ma noi chi? Tu e chi? Chi storicamente voleva la tua pelle e che giornalmente ti chiama terrone e ti sfotte? Tu e chi? Tu e chi si vuole staccare dall’Italia perchè con il sud non ci vuole avere niente a che fare? Tu e chi? Tu e chi mette i cartelli non si fitta ai meridionali? Tu e chi? Ah si, c’è la bandiera di una città che non ti ha mai conosciuto.

Poi c’è il tifoso salernitano. Legame di sangue al di là della serie, al di là del risultato. Al di là quindi di vincere o perdere. Al di là della grandezza e al di là dell’illustre passato. Esiste quella bandiera perchè là dentro ci si trova la voglia di riscattarsi e di essere innamorati di quella terra entrata nel sangue. E questo principio va al di là di ogni stupida idea di grandezza, il principio più nobile di tutti. Che bello provare tutto questo.

Io mi innamoro ogni volta. Il cavalluccio, i gradoni della Curva Sud. Mia nonna che quando andammo in serie A saltava sul letto mezza nuda a 70 anni. Poi contava le auto, fuori al balcone. Contava le auto ad ogni partita per togliersi l’ansia di dosso. Quelle che giravano imboccando via Dalmazia andavano allo stadio. Le altre chissà, non sapevano nemmeno cosa si stavano perdendo.

E poi i caroselli. Il 19 giugno. La collezione di magliette. Le sciarpe. Porco ca…, c’è tutta questa roba. E tu come fai a fottertene? Come fai a barattare le tue radici, la tua esistenza, per dire che hai vinto qualcosa. Ma chi ha vinto? Tu?

Ascoltare i boati non mi fa arrabbiare. Ripeto: provo pena. E mi dispiace. Non sentirete mai scorrere dentro questa identità pisciaiuola che ci rende i più forti del mondo. Anche senza vincere un c….”

E’ il lungo post apparso oggi sulla pagina facebook Tendenzialmente scorretti Salerno pubblicato da un tifoso della Salernitana che non ha digerito l’esultanza di molti giovani ai gol che arrivavano ieri sera dalla Juventus Stadium in occasione del match tra bianconeri e Atletico Madrid.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

78 COMMENTI

  1. Dite la verità, avete pubblicato questo “articolo” perchè vi divertiva l’idea di scatenare una inutile e ridicola polemica, eh? 🙂

  2. Sono nato a Salerno, vivo a Salerno, tifo da sempre Juve e Salernitana, odio il Napoli Soccer e la mentalità del vittimismo meridionale che descriveva Gaetano Salvemini. Se devo tifare Napoli, perchè è meridionale, e ha sede a 50 km da me, allora devo tifare ancora di più Cavese, Nocerina ed Avellino, 7, 27 e 35 km da Salerno.
    L’anno scorso al gol di Koulibali allo Juventus Stadium sentì urlare da tante case napoletane ormai trapiantate a Salerno. Pensai a quando nel 1985 a me, come a tantissimi altri salernitani, furono bucate le ruote delle auto davanti al San Paolo, partita di Coppa Italia. Pensai alla curva degli stabiesi nella finale dei play off al San Paolo nel 1994.
    Pensai allo striscione al San Paolo. Pensai che Salerno sta diventando un quartiere di Napoli
    Forza Juve, Forza Salernitana, Forza Salisburgo

  3. CARI AMICI, VORREI ESPRIMERE IL MIO PENSIERO. SECONDO ME STATE FACENDO UNA POLEMICA INUTILE! IN PRIMIS IN UNO STATO LIBERO OGNUNO PUO’ TIFARE O AMARE CHI VUOLE. IO SONO UN PISCIAIUOLO VERACE CHE SEGUE LA SALERNITANA DA OLTRE 40 ANNI (ALLO STADIO CON L’ABBONAMENTO) MA ALLO STESSO TEMPO AMO IN MODO VISCERALE ANCHE LA JUVENTUS. QUESTO PERCHE’ SIAMO CRESCIUTI NEI MEANDRI DELLA SERIE “C” (SI CHIAMAVA COSI’) E NON AVEVANO COME RIVALI GLI SQUADRONI DEL NORD (?) MA I TUTTI I NS CUGINI (CAVAIUOLI, NOCERINI, CASERTANI, ECC) OLTRE A TARANTINI, COSENTINI, FOGGIANI, ECC OGNI DOMENICA ERANO MAZZATE VERE!, QUESTO CI HA PORTATO A SIMPATIZZARE ANCHE PER UNA SECONDA SQUADRA! POTETI DIRMI CHE E’ GIUSTO O SBAGLIATO QUESTO NON LO SO? MA SO CHE SI POSSONO AMARE ANCHE ALLO STESSO MODO ANCHE DUE AUTO, DUE FIGLI, DUE DONNE! ECCO SE ME LO PERMETTE IL PARAGONE IO AMO LA SALERNITANA COME UNA MOGLIE (SEMPRE E COMUNQUE “BELLA” AI MIEI OCCHI FINO ALLA MORTE!) E AMO LA JUVENTUS COME UN AMANTE (BELLA, AFFASCINATE, SENSUALE).
    P.S. MI E CAPITATO FORTUNATAMENTE DI ASSISTERE A SALERNITANA-JUVENTUS 1-0 GIOIA IMMENSA, PERCHE’ LA SALERNITANA ERA FINALMENTE IN “A” (DOVE IL SUO SPLENDIDO PUBBLICO MERITAVA E MERITA DI ESSERE), E VI DICO LA VERITA’ ERO CONFUSO, MA INDOVINANTE X CHI HO TIFATO …PER LA LA MOGLIE!…ANCHE SE NON HO ABBANDONATO MAI L’AMANTE. GRAZIE PER L’ATTENZIONE E SALUTI.

  4. Purtroppo tocca sempre bacchettare i Pisciaiolesi che sono confusi, oppure parlano e non capiscono il senso delle loro parole e delle loro azioni :
    la letterina di cui copra parla di DOPPIO FEDISMO, quindi i commenti che parlano di “ognuno è libero di tifare quello che vuole”, oppure “anche a Napoli tifano in tanti la Juve, il Milan..ecc”…sono nulla mischiato col niente.
    1) Ognuno è libero di tifare ciò che vuole..ci mancherebbe, ma si pone l’attenzione su quelli che tifano la Pisciaiolese se le cose vanno bene…ma poi se le cose vanno male EMERGE la loro voglia di dire “ABBIAMO VINTO”, e questo tifando una delle blasonate del nord..la Juve nella fattispecie.
    E voi in città, e non, di questa gente, ne siete SATURI FINO ALL’INVEROSIMILE! E’ innegabile.
    Solo io ne conosco a decine!
    2) A Napoli, a Firenze, a Roma..ecc, città che ho sentito citare, ci sono un sacco di tifosi delle blasonate…MA TIFANO SOLO PER LORO.
    I tifosi del Napoli, della Fiorentina, della Roma o Lazio, non tifano anche per la loro seconda squadra, semplicemente perchè NON ESISTE la loro seconda squadra.
    Siete un popolo di rinnegati che non ammetteranno mai che siccome la loro squadra non conta mai un Kaiser…tifano per qualcuno che vince, tutto qua.
    E detto ciò MASSIMO rispetto per chi tifa solo la Pisciaiolese, ci mancherebbe, questi non vanno per niente mischiati col discorso fatto sopra.
    Spero sia chiaro..i corsi serali non ci sono.

  5. L’ACCOPPIATA PISCIAIUOLO_RUBENTINO È UN CLASSICO… FALLITI SENZA IDENTITÀ CHE SALGONO SULLE SPALLE DEI LADRONI BIANCONERI….

  6. che brutta cosa l’invidia …. il complesso d’inferiorita’ e’ stato sempre nel vostro DNA

  7. La verità è che i tifosi della Salernitana sono dei frustrati, degli sfigati, dei poveretti e allora per provare qualche gioia si appigliano a chi vince sempre. Poverini, bisogna capirli, non hanno mai provato una gioia… mezza volta in serie A e subito risputati via….

  8. Ma che articolo è? Ma chi è sto poveraccio?…Anch’io sono tifosissimo della Salernitana, ma ai gol di Ronaldo sono saltato in aria 3 metri dalla gioia… a dicembre 2018 ho trascorso un fine settimana a Madrid ed ho voluto assistere ad una partita del Real, ho esultato al gol e alla vittoria, ma se mi fossi trovato a Barcellona ed assistito ad una partita al Noi Camp, avrei esultato come un bambino, non ci sono dubbi… ma a chi devo dare conto? Trovati qualcosa da fare, ascolta me!!! Non ci pensare che la vita già è complicata..

  9. nella Salernitana non c’è un solo calciatore di Salerno come in ogni squadra un calciatore della propria città. Si può tifare per la squadra natia e quella del cuore senza problemi a meno che chi ha scritto quel post non si stà rodendo dentro perchè ha secciato la Juventus e si è trovato fregato.
    p.s. …..magari chi ha scritto il post è tifoso del Napoli, Milan, Inter …..:)

  10. Non tifavo Juventus ma da oggi la tiferò perché è la squadra più odiata da quelli come Pietro W. Se i napoletani odiassero il Rosenborg diventerei tifoso del Rosenborg. Pietro W. è l’uomo più frustrato del mondo, sembra quasi un cavaiuolo.

  11. Caro sociologo, tifologo, etnologo, tuttologo da quattro soldi, forse non ti sei accorto che se non fosse per i doppiofedisti di tutta la Campania e non solo, il San Paolo sarebbe sempre semi deserto. In tutto il mondo ci sono squadre che per fama e blasone vengono tifate oltre i limiti della loro città e in tutto il mondo ci sono tifosi che tifano per la squadra della propria città e per una seconda se si trova in una categoria superiore. Il problema è che nella testa vostra al sud si può tifare solo per il Napoli e comunque mai per la Juventus perché sono sabaudi e vi hanno tolto il regno. Patetici è la parola giusta per definirvi.

  12. Polemica stucchevole. La Juve non mi è affatto simpatica. In Europa come in Italia mi auguro che vinca la squadra che gioca meglio. Se lo fa la Juve, buon per lei. Io tifo solo Salernitana. Questa polemica stucchevole mi dice solo due cose: 1) Lotito e Fabiani prima se ne vanno, meglio è per noi. 2) Mi dispiace molto per i miei personali amici napoletani ma il Napoli al sud, ormai, merita di essere schifato per quanto antipatico si sforzi di essere, almeno a Salerno. Da quest’ultima considerazione emerge il motivo di questa recente deriva bianconera nella mia città e nella mia provincia..

  13. Il San Paolo deserto senza doppiofedisti? Forse ha ragione il Pisciaiolese, senza tifosi dell’Acerra, del Secondigliano, del Pompei, dell’Arzano e del Nola non ci sarebbe nessuno ahahahahahahah
    Chi ha detto che si deve tifare solo Napoli al Sud? I sabaudi…i borboni….mah!
    Stai MUTO, la verità detta in parole composte e semplici ti uccide il fegato…questo è tutto 🙂
    La Verità…nient’altro!

  14. Il San Paolo mezzo vuoto lo è già da anni e siete 3 milioni solo nell’area urbana. Ciuccio Boy, su una cosa hai ragione, che la verità fa male. Sarai diventato giallo a forza di vomitare bile dalla mattina alla sera contro una città e una popolazione che ti sono entrati in testa come un tarlo. E pensare che dovresti essere superiore in quanto partenopeo che sostieni di essere.

  15. Quelli di Castellammare, Torre del Greco, Torre Annunziata, Cava, Nocera, Pagani, Scafati , Caserta, Benevento, Aversa etc. sono tutte città con squadre professionistiche e si vengono a vedere la Salernitana, mica vanno al San Paolo, come no. Il tifoso napoletano è doppiofedista per definizione, doppiofedista e paesano, lo sa il mondo intero.

  16. Ma l’articolo chi scemo l’ha scritto io a sei anni ( di anni ne ho sessantasei) ascoltando per radio la telecronaca delle partite di calcio mi sono innamorato della Juventus e da allora mi è entrata nel sangue ed è una bella fortuna poi che sia di Salerno ed interessato anche alle sorti della squadra della mia città a chi devo dare conto forse anche a un pseudo giornalista che non ha nemmeno la compiacenza e la professionalità di firmare l’articolo?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.