Pellezzano al fianco del Venezuela per favorire la libertà dello Stato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Pellezzano al fianco del Venezuela e del Presidente dell’Assemblea Nazionale Venezuelana, Juan Guaidò. L’ente, guidato dal Sindaco Francesco Morra, ha risposto positivamente alla lettera che Guaidò ha scritto all’Italia, nella quale si rimprovera il fatto che “L’Italia è uno dei pochi Paesi che non ha ancora riconosciuto il percorso compiuto da 59 Paesi nel mondo e dal Parlamento europeo, che hanno riconosciuto l’Assemblea nazionale e quindi la mia persona quale Presidente provvisorio del Paese, con il preciso e limitato compito di portare il Venezuela, al più presto, a libere e democratiche elezioni.

Con profondo sconcerto non comprendiamo le ragioni della posizione politica italiana. Sono sicuro che il popolo italiano è dalla nostra parte, dalla parte della democrazia, della libertà e della giustizia. Abbiamo bisogno del sostegno italiano, abbiamo bisogno di una comunità internazionale coesa per costringere Maduro a fare un passo indietro, rispettare la nostra Costituzione e far sì che, in qualità di Presidente provvisorio, possa indire nuove elezioni”.

Con questa mozione/manifesto si invita il Consiglio Comunale a manifestare la propria solidarietà al popolo venezuelano e a chiedere una presa di posizione chiara da parte del Governo italiano a sostegno del Presidente Guaidò, ritenendo che la politica di non ingerenza sostenuta da parte della maggioranza non sia sostenibile di fronte alle gravissime implicazioni di carattere umanitario scaturite dell’attuale crisi venezuelana.

A tal proposito, il Consiglio Comunale di Pellezzano, attraverso un intervento del Presidente del Civico Consesso, Alessandra Senatore, ha manifestato la sua posizione, mostrando vicinanza al popolo Venezuelano. Guaidò, è stato riconosciuto immediatamente dagli Stati Uniti e poi a seguire da tutti i paesi latino-americani del gruppo di Lima (tranne il Messico).

I Paesi dell’Unione Europea non hanno invece potuto procedere nell’assumere la medesima posizione, pur essendo praticamente tutti concordi, perché la defezione dell’Italia ha fatto decadere il requisito dell’unanimità previsto per una siffatta presa di posizione.

Il Consiglio Comunale di Pellezzano, all’unanimità, ha manifestato vicinanza al Venezuela e al suo leader dell’Assemblea Nazionale, Guaidò, sottolineando ogni tipo di sostegno a livello istituzionale che può contribuire a sbloccare la posizione dell’Unione Europea al fine del riconoscimento come Presidente ad interim del deputato Juan Guaidó, sulla base di quanto disposto dall’articolo 233 della Costituzione, che sancisce la possibilità di destituzione del Presidente in funzione in caso di abbandono del mandato determinato dal potere legislativo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Pinotto: Finalmente con la presa di posizione di questo comune,il Venezuela ha risolto i suoi problemi.!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.