Costringeva i figli a chiedere cibo nei negozi: nei guai il padre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Costringeva con la forza i figli a chiedere cibo nei negozi della zona. Ora è accusato di maltrattamenti un 37enne di Scafati per le violenze fisiche verso i due ragazzini, entrambi minori sottoposti anche a continue mortificazioni. Lo scrive il Mattino oggi in edicola

Il padre violento è finito a processo per  «i reiterati atti di violenza fisica e verbale», con percosse sferrate senza ragioni «o comunque esorbitanti dalle finalità educative, con schiaffi e pugni».

Il caso non passò inosservato e fu segnalato a servizi sociali del Comune di Scafati, con tanto di denuncia di carabinieri della locale stazione. Lo stato di indigenza in cui erano costretti i due figli divenne poi oggetto di una contestazione penale, con l’aggravante, per l’imputato-padre, di aver agito su due persone minorenni.

Font: Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.