Salernitana: la sosta di campionato porta consiglio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Arriva la sosta e con essa una pausa di riflessione quantomai opportuna per la Salernitana, giunta, dopo la sconfitta di Livorno, la terza di fila, al classico punto di non ritorno. Dopo l’ennesimo ko la panchina di Gregucci traballa sempre più, anche se al momento la società non ha preso ancora alcuna decisione al riguardo, nonostante la trasferta toscana sembrava rappresentare l’ultima chiamata per il tecnico.

Il club granata ha preferito, però, non prendere decisioni affrettate, sebbene nei giorni scorsi siano circolati già i nomi dei possibili sostituti dell’allenatore di San Giorgio Jonico (Menichini e Aglietti su tutti).

Nelle ultime ore è stata ipotizzata anche la soluzione interna, la “promozione” di Roberto Beni, dalla Primavera alla prima squadra. Secondo indiscrezioni sarebbe questo il piano B della società in caso di dimissioni a sorpresa di Gregucci. Se si verificasse tale ipotesi, si ripresenterebbe lo stesso scenario del girone di andata, quando a seguito delle tre sconfitte consecutive, incassate dopo la sosta, Colantuono decise di rassegnare le dimissioni.

Insomma, per quanto riguarda la guida tecnica, di certezze al momento ce ne sono ben poche, per quel che concerne la squadra, invece, c’è da fare i conti ancora con qualche infortunio ed anche in questo senso, la pausa del torneo potrebbe concedere qualche beneficio alla Salernitana. Innanzitutto, c’è da recuperare Calaiò, uscito dopo il primo quarto d’ora della gara di Livorno, a causa di un problema al polpaccio.

La squadra granata ha bisogno dei suoi uomini migliori per la sfida successiva alla sosta. Lo scontro casalingo con il Venezia, alla luce dell’attuale situazione di classifica, risulta determinante per la Salernitana. Da questo risultato dipendono le sorti future del campionato dei granata che, allo stato attuale, sono equidistanti dalla zona play off e da quella play out (entrambe distano soltanto sei punti).

E’ evidente, dunque, come il match interno con il Venezia possa essere in grado spostare gli equilibri, in vista poi del rush finale della stagione e dei successivi scontri contro Spezia e Cittadella che in questo momento precedono la Salernitana in classifica. Insomma, i granata hanno ancora la possibilità di rimettersi in sesto, ma senza più margine di errore. Il tempo stringe e chissà che la sosta non porti consiglio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.