Lotito rompe il silenzio: le dichiarazioni choc del co-patron

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
52
Stampa
Dopo mesi di silenzio è tornato a parlare. E lo ha fatto nel momento più delicato forse della sua gestione in granata. Intervistato dall’emittente salernitana Telecolore, Claudio Lotito parla del momento della Salernitana.

Dichiarazioni importanti quelle del co-proprietario del club, come evidenziato da TuttoSalernitana:

“Abbiamo investito sulla Salernitana e vogliamo renderla competitiva a 360°, sono venuto a Salerno per vedere lo stato di avanzamento dei lavori al Mary Rosy. Non dovete credere alle leggende metropolitane che vengono messe in giro ad arte: secondo voi spendevamo 5 milioni di euro all’anno e realizzavamo una struttura nuova di zecca con l’unico obiettivo di restare in Serie B? Guardate proprio il Mary Rosy: abbiamo realizzato la sala stampa, la palestra, tre campi di calcio e una palestra”.

“Sarà un campo perfetto come l’Arechi – ha aggiunto –. I costi del manto erboso ricadono su di noi, mi sembra che venga tenuto nel migliore dei modi. Il Sindaco? Se qualcuno vuole parlare con me alza il telefono e lo fa, è un atteggiamento pleonastico. Ritengo che il muro contro muro non serva a nessuno e che la critica va accettata quando è costruttiva. Sono pronto ad incontrarlo senza problemi”.

Poi Lotito rincara la dose:  “Non mi sembra che in estate si dicesse che avevamo allestito una rosa debole. Bisogna ricordare che un presidente può investire, ma sono i calciatori ad andare in campo. Avevamo preso il miglior portiere della B, calciatori come Anderson e Di Gennaro, uno come Jallow sul quale abbiamo speso tanti soldi. A me piacerebbe mantenere una base solida, i giocatori vogliono venire a Salerno perché sanno che siamo una società che li mette nelle condizioni di lavorare nel migliore dei modi”.

“Qualcuno soffre le pressioni, va via a parametro zero e ci rimettiamo. È accaduto con Donnarumma, Vitale e con il precedente allenatore. Su Di Gennaro avevamo accontentato Colantuono: lo avevo ceduto ad un altro club ma il tecnico lo ha voluto a Salerno e quindi l’ho tolto da mercato”.

“Il mister ha fatto poi un passo indietro. È partito con entusiasmo, poi ha deciso di andare via. Non tutti hanno il mio carattere, io mi faccio scivolare tutto addosso. Altri ne soffrono e prendono altre strade. Qualcuno pensa che io sia masochista”.

Tre campionati vinti di fila ci avevano ben abituato, purtroppo ci metteremo più tempo del previsto ma ce la faremo. Vorrei fugare qualsiasi dubbio: possiamo andare tranquillamente in Serie A, a quel punto sarà il sottoscritto a dover fare una scelta pur aspettando il cambio della norma. Combatterò fino alla fine per dare certezza a questo club così da abbinare solidità economica e risultati sportivi, so che la piazza ha grande passione e nessuno rinfaccia né offende”.

“Se mi sono innamorato della Salernitana è perché incontro tifosi granata in giro per l’Italia, c’è un senso di appartenenza che non si riscontra da tante parti e che rappresenta un valore aggiunto. Potevo mai investire in una piazza che non stimo? Abbiamo bisogno del pubblico, è la nostra forza”. 

“Contestazioni? Sono convinto di voler andare avanti e persevero perché il risultato sportivo non dipende da me o mio cognato. Voglio portare la Salernitana in serie A, anche quest’anno avevamo allestito una rosa di livello ma in campo non scendiamo noi. Se pensano di intimidirci chiedendoci di andare via sbagliano, il nostro percorso proseguirà e mira alla Serie A senza ombra di dubbio. Vedrete che ve lo dimostreremo”.

“Fabiani? Anche in questo caso ho sentito e letto cose che non corrispondono alla realtà. Se non avessimo avuto fiducia oggi non sarei qui con lui a visionare le strutture. La proprietà non lo ha mai messo in discussione. Gli errori? Tutti ne commettono, solo chi non opera non sbaglia. Ma un padre di famiglia non darà mai le colpe al figlio pubblicamente, è all’interno che dobbiamo analizzare tutto e ripartire ancora più motivati”.

Fonte PianetaSerie B

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

52 COMMENTI

  1. CARO LOTITO LE PAROLE LE PORTA VIA IL VENTO SONO I FATTI CHE CONTANO NELLA VITA

  2. Da tifoso salernitano non ricordo maestosi trascorsi in serie A, oltre a 2 sole volte di semplice passaggio; credo che i tifosi veri dovrebbero incentivare chi di questi tempi si è accollato una spesa e una responsabilità come quella di gestire una squadra importante come la Salernitana, al di fuori di Lotito ci sono persone che partono a mille e poi dopo 2 anni falliscono, se siete più felici di cacciare Lotito e fare la fine dei sorci, fate voi.. e meno male che avete visto che fine abbiamo fatto con Lombardi..siate più umili, come tifosi e come cittadini in primis

  3. Claudio come disse un sommo poeta, guarda e passa e non ti curar di loro.
    Loro sono i finti tifosi che non hanno nulla da fare tutta la settimana e che hanno il rosico e lo sparare aria fritta. oggi è di moda.
    in A ci siamo stati due volte, una volta dopo la fine della guerra per mancanza di squadre e un altra con Aliberti. Poi regina della serie C ha fatica.

  4. Al fianco di questa società che quest anno ha fatto uno squadrone.purtroppo in campo non vanno Lotito e Mezzaroma.con la diserzione non si dimostra la maturità di pubblico.vendere la società ?non mi sembra che ci sia qualcuno che voglia acquistarla,potremmo stare peggio.speudo tifosi riflettete.i tifosi del .benevento hanno dato segni di maturità L anno scorso.se fosse successo a Salerno con la retrocessione dalla A sarebbe successo il finimondo……

  5. Cosa significa l’invito a essere cittadini e tifosi più umili? È come dire, forse, che ci sono città ben più importanti e con maggiore storia messe peggio di noi e che, quindi, dovremmo accontentarci di come è malridotta e male amministrata la nostra Salerno? E poi, credo che l’insofferenza verso questa società non dipenda dalla categoria, come si evince dalla lettura degli articoli giornalistici, ma dal fatto che ormai è diffusa tra la gente il convincimento che questa gestione della Salernitana sia quanto di più lontana dall’etica sportiva.

  6. il vero problema è Fabiani. Gran Commis di Lotito, si è ingraziato i tifosi di alcuni club, relegandoli a lecchini di corte ed ha affossato, tramite il fglio, il settore giovanile. Via Fabiani da Salerno

  7. un commento per chi continua a dire che senza Lotito il calcio a Salerno é finito: CI AVETE ROTTO I C……….. siete i peggiori tifosi della Salernitana, i primi che dovrebbero restare a casa.
    so di andare contro corrente ma io mi auguro che quest’anno torniamo in C, le bugie e le infamità dei 3 ladroni devono essere svelate in tutta la loro gravità.
    Forza Bocalon, affondala stà barca. Forza Salernitana in qualsiasi serie si finisca, ma con dignità e senza questi infami.

  8. JUAN e UNO DELLA CURVA SUD VESTUTI siete voi e quelli come voi la rovina della Salernitana… Che razza di discorsi fate… Andatevi a prendere le caramelle allo stadio poveri stolti senza dignità… Cortesemente non censurate

  9. Forse ancora non avete capito che il problema non è la categoria ma il dover vivacchiare in serie b con campionati anonimi, il problema è esser presi in giro, essere la succursale dei laziali….

  10. L’anno prossimo bisogna acquistare 5-6 calciatori che rappresentino promesse del calcio italiano e non giocatori di livello medio di serie B o calciatori falcidiati dagli infortuni. Anderson e Jallow rappresentano i modelli da seguire.

  11. Voglio dare le attenuanti a Lotito: Jallow doveva essere un buon acquisto come Micai e Di Gennaro(Diurjc lo reputava buono solo Fabiani e Lotito) ma non è stato così. Però se ogni anno si cambia mezza squadra punti cardine, è normale che azzecchi 2-3 acquisti su 10. Micai ha dato e tolto, Di Tacchio, Migliorini e Casasola mi son piaciuti. A.Andersson si può dire che poteva essere un buon subentrante ma poi?D. Andersson è fuori ruolo sia con Colantuono che con Gregucci, Minala è arrivato dopo e non ha ripetuto le stagioni precedenti, ti manca il regista da quando siamo in B, Di Gennaro, Diurjc e Jallow hanno fatto flop, Vitale è stato massacrato per cosa? Vendi Bocalon che lottava ed aveva fatto più goal di tutti!!!Cominciate a fare la squadra a Maggio invece di aspettare fallimenti e regali e soprattutto prendete anche qualche giovane anche non di prima fascia ma che poi resti qui come Mantovani.

  12. ..tutto è lecito anche le opinioni nel rispetto delle regole…ma la Salernitana va amata sempre al dì là dei presidenti… la passione vince sull’odio pertanto io vado allo stadio…!

  13. Se va in C la Salernitana non se la compra nisciuno e rimane in questa categoria per altri 10 anni e io di sicuro non mi rinnovo l’abbonamento

  14. che coraggio!!….puh!! ps donnarumma è stato (s)venduto perchè lo non facevano più giocare!!

  15. DISERTARE PER COMINCIARE A FARCI VERAMENTE SENTIRE.GALLEGGIARE IN B VA BENE SOLO SEI NON SEI LA SALERNITANA TIFOSERIA CHE POTENZIALMENTE È TRA LE PRIME IN ITALIA PER PASSIONE E PRESENZE,LA STORIA PARLA CHIARO.

  16. Il miglior presidente della storia calcistica granata. Continua così, a Salerno nessuno ne capisce di calcio.

  17. DA VOLTE LOTITO NON ISPIRA GRANDE SIMPATIA. MA, ONESTAMENTE, OGGI, TROVARE UN PRESIDENTE CHE DALLA SERIE D TI PORTA IN SERIE B E GIA’ IN QUESTA SERIE TI DA UNA CERTA STABILITA’, NON E’ ASSOLUTANETE FACILE, SE NON IMPOSSIBILE. ABBIAMO LOTTATO PER ANNI CONTRO PRESIDENTI CHE CI RIEMPIVANO DI CHIOACCHIOERE E POI SCAPPAVANO VIA LASCIANDOCI IN MUTANDE……E QUESTA E’ STORIA ANCHE RECENTE. QUINDI IO DIREI DI AVERE PAZIENZA. QUEST’ANNO LA ROSA NON E’ DI SECONDA FASCIA, PERO’, E SU QUESTO IL PRESIDENTE HA RAGIONE, SONO I GIOCATORI A SCENDERE IN CAMPO E PUTROPPO NON SEMPRE I VALORI SULLA CARTA CORRISPONDONO A QUELLI CHE SI RIESCONO AD ESPRIMERE SUL CAMPO. QUINDI….CALMA E SANGUE FREDDO. MEGLIO ARRIVARE IN SERIE A TRA QUALCHE ANNO E RIMANERCI E NON ANDARCI SUBITO E POI FARE LE SOLITE FIGURACCE. FORZA SALERNITANA.

  18. Quindi ora che è praticamente impossibile raggiungere la zona playoff (tuo vero obbiettivo stagionale) te ne esci con queste dichiarazioni? Ma credi che la gente di Salerno e provincia abbiano l’anello al naso? Piuttosto che questo maldestro tentativo di racimolare qualche incasso prima della fine del campionato, tu che hai una società solida come dici, restituisci i soldi agli abbonati che hanno pagato per tre partite in più. Poi fabiani smettila di fare commenti pro lotito spacciandoli come provenienti da tifosi salernitani. Aggiungo che dobbiamo disertare completamente, quindi neanche sul piazzale dello stadio si deve andare, devono restare da soli, giocatori, dirigenza e proprietà, altro non si merita questa gente! Sempre e solo Forza Salernitana

  19. Non era Lotito…….
    era Mezzaroma travestito. Ora si scambiano pure la parte. Bravo, bella recita. Tardiva, però.
    Sono i fatti a parlare, e l’insieme storico delle tue dichiarazioni. E sono contro di te.
    Ora in A ” la porti da solo” sta baracca di commedianti che hai messo insieme, se ci credi. Addio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.