Salerno: imposta di soggiorno, ecco quanto chiede il Comune

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Dai 3,60 euro al giorno a persona per pernottamenti negli alberghi a 4 e 5 stelle ai 2,40 euro al giorno a persona per quelli in struttura da 1, 2 e 3 stelle. Sono queste alcune delle misure dell’imposta di soggiorno nella città di Salerno contenute nel nuovo regolamento comunale che, venerdì, sarà al vaglio dell’assise cittadina per l’approvazione.

Per i pernottamenti effettuati in bed and breakfast, case e appartamenti per vacanze, affittacamare, case per ferie e residenze turistiche alberghiere, l’imposta sarà pari a 1,25 euro al giorno a persona così come per i pernottamenti relativi a locazioni brevi.

In base alle nuove regole stabilite da palazzo di città, l’imposta è prevista per il pernottamento nelle strutture ricettive, alberghiere ed extralberghiere, della città per tutti i non residenti a Salerno.

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Stanno chiaramente raschiando il proverbiale fondo del barile. Ma lo capite che il turismo si sta spostando e a salerno non pernottano più? Questa sarà l’ennesima mazzata, solo quel poco di turismo c’è rimasto, di cosa dovremmo campare? Non siamo mica tutti figli di de luca che possiamo ambire ad un assessorato! Vergognatevi

    Mario

  2. Neanche a Parigi è così alta la tassa di soggiorno! Ah già dimenticavo “Salerno città turistica ed europea” .

  3. Ma il comune si rende conto che coloro che pernottano a Salerno non vengono per vedere Salerno ma per andare in costiera amalfitana, Paestum o Pompei. Salerno è solo un punto d’appoggio ed in quanto tale deve essere economico, altrimenti i turisti si rivolgono a strutture ricettive altrove, magari anche più vicine ai siti che vogliono visitare. Così il comune non fa altro che fugare i turisti…

  4. Hanno non un buco, ma un cratere nel Bilancio perche per anni hanno speso, sparso e, soprattutto, assunto nelle partecipate per rimpolpare voti e clientele.
    Le casse nel torbido Palazzo di Città che millantano di cristallo, sono un arcano….. dopo che si è dovuto dimettere un Assessore esterno al Bilancio ( che parlava di smaltimento di rifiuti regionali inopportunamente) , sono andati a richiamarne uno ormai in pensione ma di “ortodossa fiducia”.
    Tari, parcheggi, irpef, addizionali ed oneri in qualsiasi bolletta a loro referenti.
    Dove possono, grattano e rigrattano per poi consegnarti una fogna a cielo aperto di Città, caotica, disorganizzata ed ovviamente costosa.
    Poi, o fanno i fenomeni quando conviene oppure, sovente, i distratti o quelli capitati per caso, quando c’e da metterci una unica faccia, la loro.
    L’ultima, ma la arcinota barzelletta che non fa più ridere, con il solito e storico sedicente Assessore al Traffico ed alla Mobilità che, dopo quache lustro nello stesso Assesorato, ancora deve capire come gestire un po’ di traffico, come se vivessimo tutti a Pechino o a Rio…?!?….ah già ma noi con queste tasse di soggiorno siamo a Londra o New York.
    Dilettanti pretestuosi allo sbaraglio.

  5. il turismo a salerno non esiste,e’ solo turismo di appoggio per la costiera,paestum,pompei,costa cilentana,ma a salerno cosa dovrebbero venire a vedere?salerno e’ un cesso a cielo aperto,sporca come non mai,con traffico caotico e incontrollato,l’amministrazione comunale altro non e’ che un ” tira a campare e arriviamo a fine mese e legislatura “tra non molto saremo dichiarati comune in dissesto finanziario grazie a de luca e daltronde l’italia tutta e’ fatta da personaggi arrivisti che mirano solo ai loro interessi,e la gente si accalora ancora nei periodi elettorali per questi personaggi,ma facendo le ammucchiate davanti alle sedi dei loro insulsi discorsi non dimostriamo altro che anche noi nel nostro piccolo cerchiamo di zapparci il nostro orticello leccando il politico di turno……che schifo.

  6. In Belgio è di 3,50 € al giorno, a Parigi 4,50 più sovrattasse diverse per quartiere e stelle dell’albergo, in Germania si paga il 7% sul prezzo dell’albergo, a Matera 4 euro. La tassa salernitana è perfettamente in linea con altre località del mediterraneo di pari fascia (spagna, grecia, croazia, ecc.).

    I cafoni che in vita loro non sono mai andati oltre la spiaggia libera di torrione sono pregati di dedicarsi a cose al loro livello come padre pio, la snai e il chiavicone.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.