Tifosi: si allarga il fronte della protesta, ecco chi resterà fuori dall’Arechi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Il fronte della protesta e quindi della diserzione si allarga. Al di là dei biglietti staccati in prevendita, pochi, molto pochi, in tanti abbonamento o no resteranno all’esterno dello stadio per lanciare un segnale a Lotito e Mezzaroma. In questo clima ci si avvia a grandi falcate verso una sfida delicata. L’Arechi sarà un deserto ed in queste ore si moltiplicano gli inviti a dare un segnale e ad aggregarsi alla manifestazione di protesta.

Non assisteranno a Salernitana-Venezia anche il centro di coordinamento di Riccardo Santoro e il Club Mai Sola di Antonio Carmando. Per il Centro di Coordinamento c’è stata una “Insufficiente programmazione e il mancato raggiungimento degli obiettivi programmati nell’anno del centenario oltre alla scarsa considerazione per la tifoseria della Salernitana

I tifosi guidati da Antonio Carmando hanno deciso di “appoggiare la protesta che i gruppi ultras hanno inteso iniziare dalla gara contro il Venezia, per amore e senso di unità in questo anno che ci porta a festeggiare i 100 anni di Sua Maestà”. Fuori dall’Arechi anche Generazione Donato Vestuti, Gli amici della Salernitana, Granata Group Center. Proprio i tifosi che si riconoscono sotto la sigla Generazione Donato Vestuti in un lungo comunicato scrivono:

Non accettiamo intromissioni finalizzate a scambi più o meno trasparenti né tantomeno abbiamo bisogno di corvi che si nascondono dietro falsi interessi. Questo lo diciamo per il bene sia di Salerno sia della Salernitana. Chi c’è o chi verrà realizzi il proprio ruolo di imprenditore nel senso letterale del termine. Rigettiamo in ogni modo e forma sibillini richiami a promesse mancate o tentativi di infausti accordi futuri.

La nostra dignità e il nostro amore per Salerno e per tutto ciò che la caratterizza e la rappresenta ci impone questo intervento, perché sia ben chiaro a tutti che da parte nostra, nel rispetto dei ruoli che ognuno deve avere, l’attenzione sarà sempre alta. Lo impone il nostro senso di appartenenza, l’amore per la casacca ed il rispetto della gloriosa storia della Città e della Sua massima espressione calcistica, che non può ridursi, pena lo svilimento, a sterile ed ozioso dibattito, tra opposte fazioni.

Ci piace ricordare come, anche dal punto di vista calcistico, Salerno ha saputo coniugare sin dai tempi di Gipo Viani e Antonio Valese, tradizione ed innovazione. Per nostra convinzione non parteggiamo per nessuno, né intendiamo assumere posizioni preconcette ma, nei limiti delle nostre piccole possibilità, che comunque invitiamo a non sottovalutare intellettualmente, ribadiamo che perseguiremo, come nostro unico fine, sempre e solo il bene di Salerno e della Salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Cara Teresa, questa convinzione di non lasciare la squadra da sola ci ha accompagnati fino a qualche settimana fa’, ma anziche’ ricevere plausi, elogi, stima, oltre che programmi seri ed ambiziosi, questa proprieta’ ci ha derisi, snobbati, in piu’ circostanze offesi, ora per far sentire forte il ns dissenso e le ns critiche a questo stato delle cose, non ci resta che disertare l’Arechi e gridare da fuori il ns sdegnoe il ns grido
    LIBERATE LA SALERNITANA:

  2. Bravo il club “MAI SOLA” avete fatto la cosa giusta. club 2010 vergognatevi! Siete la rovina della Salernitana!

  3. Queste donne che si interessano di calcio sono stucchevoli..secondo me la Mossutto di cui sopra non sa nemmeno la differenza tra fuorigioco e corner..

  4. Ma quelli di “Noi abbiamo un direttore che ci porta in serie A” che fanno entrano vero? Ridicoli, siete la rovina della Salernitana

  5. Alfonso si iscrive di diritto al club di Vessicchio. E, come al solito, stupidamente, senza aver mai letto niente della signora Teresa Mossuto, molto competente invece. Finiamola con queste stupidate, è come dire che gli uomini non sanno addormentare i bambini o curare i figli o pattinare sul ghiaccio. Le cose basta amarle e si può diventare competenti, che c’entra il sesso? Basta col medioevo, grazie.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.