La Nasa offre un lavoro di 16.500 euro per restare a letto 2 mesi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Due mesi senza alzarsi nemmeno una volta dal letto in cambio di 16.500 euro. E’ l’offerta di lavoro pubblicata dall’agenzia spaziale tedesca Dlr per conto della Nasa e dell’European Space Agency. Saranno 24 i volontari selezionati che dovranno restare sdraiati per l’intera durata del test in un giaciglio, senza potersi alzare nemmeno per mangiare o per andare in bagno. Il test è finalizzato a ridurre gli effetti dei viaggi spaziali sugli astronauti.

Per potersi candidare all’insolita offerta di lavoro bisogna avere tra i 24 e i 55 anni, godere di buona salute e conoscere la lingua tedesca. Per essere reclutati è inoltre necessario superare alcuni test di valutazione psicofisica.

Lo scopo dell’esperimento – Lo scopo dello studio è quello di permettere a Nasa e Esa di conoscere meglio gli effetti negativi che possono ricadere sugli astronauti durante le missioni spaziali e progettare quindi soluzioni per preservare lo stato di salute, concentrandosi in particolare sull’indebolimento muscolare e osseo causato dall’assenza di gravità.

La durata – Saranno in tutto 89 i giorni di durata del test, da settembre a dicembre 2019, suddivisi in 15 di adattamento, 60 di effettivo esperimento (restare a letto) e 14 per la riabilitazione dei partecipanti. In futuro ci saranno controlli medici a distanza per verificare eventuali problematiche.

Le regole del test – I volontari, 12 uomini e 12 donne, dovranno restare sdraiati per l’intera durata del “lavoro” su un particolare letto con la testata leggermente inclinata verso il basso di 6 gradi, assicurandosi che almeno una spalla resti sempre a contatto con il materasso. La posizione è stata studiata per simulare fedelmente gli effetti provocati dall’assenza di gravità, come l’intorpidimento e la perdita di massa muscolare. Alcuni saranno anche sottoposti a alla gravità artificiale e dovranno quindi rimanere sdraiati su un letto in movimento, in grado di compiere trenta rotazioni al minuto. I partecipanti potranno leggere libri, ascoltare musica, guardare film e programmi tv. Saranno inoltre assistiti da un team di esperti che monitorerà il loro stato di salute.

Il compenso – Come precisato sul sito ufficiale di Dlr, il compenso per il test dal titolo “Artificial Gravity Bed Rest Study 2019” sarà di 16.500 euro per per ognuno dei 24 volontari che verranno sottoposti allo studio che avrà luogo a Colonia, in Germania.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.