Basket: a Sesto S.Giovanni Givova Battipaglia battuta, addio PlayOff scudetto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
A Sesto San Giovanni, nell’incontro valevole come gara di ritorno del primo turno dei PlayOff Scudetto del campionato di serie A1 femminile “Sorbino Cup”, la O.ME.P.S. Givova Battipaglia (già battuta all’andata) viene superata nuovamente dalle padrone di casa dell’Allianz GEAS Sesto San Giovanni venendo, di conseguenza, eliminata. Cala, così, il sipario sul quinto campionato consecutivo di A1 della PB63. Al PalaCarzaniga finisce 85-33.

La cronaca del match

Nel primo quarto, partenza a razzo del GEAS che dimostra di non voler speculare sui 14 punti di vantaggio incamerati nel match di andata, ma di aver voglia di mettere al sicuro la qualificazione spegnendo prima possibile le velleità di rimonta di Battipaglia: dopo due minuti, le padrone di casa sono già sul 7-0. La O.ME.P.S. Givova, però, non ci sta e reagisce prontamente: due triple (una della britannica Handy, l’altra di un’ottima Scarpato) le permettono di tornare immediatamente in scia (7-6 al 4’). L’equilibrio ritrovato, però, durerà poco, ossia fino all’11-8 di metà frazione.

Di lì in poi, infatti, Sesto San Giovanni riprende a corre forte, molto più veloce di una rimaneggiata Battipaglia che (ancor priva di Brown, Mataloni e Cremona e con anche una Trimboli debilitata da un virus intestinale), nel giro di pochi minuti, all’8’, si ritroverà già a 10 lunghezze di distanza (20-10 propiziato dal duo Nicolodi-Williams). Il finale del primo quarto riserva pochi scossoni. Al 10’, il GEAS è avanti di 11 (23-12).

L’inizio della seconda frazione è da incubo per la O.ME.P.S. Givova che, nel giro di quattro minuti, subisce un parziale di 10-0 che, al 14’, la fa precipitare a -21 (33-12). Le difficoltà di Battipaglia sono certificate da questo dato: il primo canestro del periodo arriva dopo quasi cinque minuti ed è un tiro libero di Simon. Per il primo canestro dal campo bisogna attendere quello che El Habbab mette per il 33-15 di metà secondo quarto.

Purtroppo, però, la crisi in fase offensiva delle biancoarancio è tutt’altro che superata: infatti, nella seconda metà della frazione, Battipaglia segnerà un solo canestro (altra tripla di una generosa Scarpato, la migliore nel primo tempo in casa O.ME.P.S. Givova) a differenza delle padrone di casa che, all’intervallo lungo, si presentano con 23 lunghezze di vantaggio (41-18) e con la qualificazione ai quarti di finale in tasca.

Ma il GEAS, lungi dall’essere sazio o appagato, disputa un terzo quarto addirittura famelico, dilatando enormemente il proprio vantaggio. Soltanto nei primi due minuti della frazione si assiste ad un botta e risposta tra le due formazioni (46-23 al 22’ frutto di un 5 pari di parziale). Il resto del periodo, infatti, è un monologo delle padrone di casa che, soprattutto grazie ad una scatenata Williams, segnano canestri a raffica volando sul +31 al 25’ (54-23) e chiudendo il quarto con addirittura 40 punti di vantaggio (65-25 al 30’).

Il match oramai ha ben poco da dire. Eppure, Sesto San Giovanni non rallenta ed infligge uno scarto pesantissimo a Battipaglia. Nell’ultimo quarto sono Ercoli e Barberis a fare le cose migliori in casa GEAS consentendo alle padrone di casa di vincere con oltre 50 punti di scarto.

La O.ME.P.S. Givova conclude il match e la propria travagliata stagione in maniera assai amara. Al PalaCarzaniga, il finale è di 85-33 in favore del GEAS Sesto San Giovanni che si qualifica ai quarti di finale dei PlayOff Scudetto dove, ad attenderla, troverà la Reyer Venezia.

ALLIANZ GEAS SESTO SAN GIOVANNI

Loyd 6, Williams 18, Nicolodi 7, Brunner 9, Arturi 10, Schieppati 4, Verona 6, Pellegrini, Barberis 15, Ercoli 8, Merisio 2. Coach: Zanotti.

O.ME.P.S. GIVOVA BATTIPAGLIA

Scarpato 6, Handy 5, Simon 12, Del Pero 2, Trimboli 6, Mataloni N.E., Sasso, Mazza, El Habbab 2, Patanè. Coach: Matassini.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.