Lega e M5S uniti per cancellare l’obbligo dei vaccini per entrare nelle scuole

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Salvini aveva dettato la linea e il governo lo sta seguendo, come oramai è prassi. Alla vigilia della scadenza del termine ultimo per consegnare alle scuole le certificazioni dei vaccini obbligatori effettuati dai bambini, il ministro dell’Interno aveva chiesto a Giulia Grillo di consentire a tutti di accedere liberamente agli istituti, anche se non immunizzati.

La richiesta sembrava esser caduta nel vuoto e si è andati avanti seguendo la linea tracciata nel decreto Lorenzin. Sabato, però, in Senato è arrivato un emendamento alla Commissione Sanità – firmato Lega e Movimento 5 Stelle – per cancellare l’obbligo di presentazione dei certificati per accedere alle scuole dell’infanzia. Un testo che, se approvato, farebbe la gioia di tutti i genitori No Vax.

Come riporta Il Fatto Quotidiano – ma anche Repubblica, Stampa e Corriere della Sera – l’emendamento sui vaccini che andrebbe a modificare il decreto Lorenzin è firmato dalle leghiste Maria Cristina Cantù e Sonia Fregolent e dal pentastellato Pierpaolo Sileri. Non si tratta di nomi di secondo piano dato che l’esponente del Movimento 5 Stelle è il presidente della Commissione Sanità a Palazzo Madama, mentre le due senatrici del Carroccio sono rispettivamente vicepresidente e membro della stessa commissione.

Lega e M5S uniti nella loro battaglia a favore dei No Vax

L’obiettivo di questo emendamento, che deve essere discusso dal Senato, è di fatto quello di abrogare uno dei fondamenti della legge approvata nel 2017 e che aveva come dead-line per la presentazione dei certificati delle avvenute vaccinazioni lo scorso 10 marzo (poi prorogato al giorno seguente perché domenica, dopo il rinvio rispetto al mese di settembre 2018 come previsto dalla legge).

E proprio alla vigilia di questa scadenza, Matteo Salvini aveva aperto il terreno alla richiesta di consentire a tutti gli studenti di entrare nelle scuole, pur sprovvisti di certificazioni. Poi si andò avanti e tutto sembrava limitarsi a una delle tante battute sulla qualunque del ministro dell’Interno.

L’obiettivo è annullare i vaccini obbligatori

E invece no. A distanza di venti giorni è stato presentato alla Commissione Sanità del Senato l’emendamento firmato da Lega e Movimento 5 Stelle che vuole proprio annullare l’obbligo di consegna dei certificati degli avvenuti vaccini per accedere alle scuole dell’infanzia. Di fatto, dunque, il tentativo di cancellare l’obbligo vaccinaleimposto dal decreto Lorenzin.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. l’ignoranza supera ogni limite. questo governicchio di incapaci scherza col fuoco; ora tocca ai bambini sopportare le angherie di questi pirati; basta proporre fandonie, cercate di essere seri, lo sappiamo che è difficile ma provateci. l’italia va a rotoli per due provvedimenti elettorali ed i nostri governanti applaudono…
    vergognatevi e andate a casa

  2. cittadino, infatti, l’ignoranza di chi crede a un fantomatico effetto gregge mai esistito e creato solo da quando qualcuno ha deciso che bisognava creare epidemie mediatiche. ignoranza pure degli stessi che credono a epidemie di morbillo a londra, immane fakenews diffusa dalla ministra che ha imposto l’obbligo. londra 2013 e 2014: la ministra dice 450 casi di morbillo, la realtà dei dati del ministero britannico dice UNO. di chi è l’ignoranza? se poi non ti piace questo governo è un tuo diritto, ma se fossi giusto un po’ più indipendente cercando dati e fatti reali la penseresti diversamente, non tanto su questo, ma sui precedenti, i quali non hanno salvato un bel niente, tutt altro

  3. e chi dice che i governi precedenti siano stati infallibili, anzi molto hanno sbagliato, ma non giocando solo sulle paure e costruendo barriere, la saggezza è indispensabile per governare un popolo e non sembra che gli attuali governanti ne abbiano.
    comunque è desiderio che i governi facciano il bene di tutti i cittadini, senza accumulare debiti da aggiungere a quelli già in essere che si scaricheranno sui nostri figli e nipoti, aspettiamo almeno sei mesi e vedremo chi di noi ha avuto ragione, io spero di avere torto, poichè se avrò ragione saremo nel baratro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.