I porti turistici della Campania fanno rete: c’è anche il Marina d’Arechi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Sottoscritto dall’Amministratore Delegato del Porto Turistico di Capri Carmine Sanna, anche con le funzioni di coordinatore in questa fase di avviamento, da Agostino Gallozzi presidente del Marina d’Arechi e da Stefano Pisani, Sindaco del Comune di Pollica-Acciaroli, l’atto di costituzione del Comitato Promotore è il primo step di un progetto, aperto a tutti i gestori pubblici e privati di porti turistici e marine della Campania, che punta a mettere in campo una strategia di sistema tra aree a mare ed aree a terra – al fine di migliorare ed accentuare le dinamiche di crescita della filiera della blue economy – incentrata sulla nautica da diporto, che si integra con i forti elementi di attrazione territoriale della regione.

In una economia globale, che vede sempre maggiormente la competizione animata dal confronto tra veri e propri sistemi territoriali, i promotori intendono creare i presupposti per aggregare gli attori del turismo di alta qualità legato alla risorsa mare, in una rete tra i più qualificati marina della regione, in una visione di ampio respiro, fondata sull’offerta integrata di servizi nautici, tecnici, logistici, dell’accoglienza e del tempo libero.

Il sistema a rete dei porti turistici e delle marina può infatti rappresentare una delle principali porte di accesso alle ricchezze artistiche, culturali, naturali, enogastronomiche del territorio campano. Attraverso azioni mirate si punta ad attivare positive ricadute, anche dal punto di vista della destagionalizzazione delle attività, in modo da generare crescita diffusa sull’intera area regionale, con una strategia della qualità, in un confronto competitivo con il mondo nazionale ed internazionale della nautica, sul quale presentarsi assieme, con un brand forte, capace di attrarre e fidelizzare maggiori quote di mercato.

Tra le azioni prioritarie che la rete dei porti e marine metteranno in campo, rientrano la realizzazione di campagne di marketing e comunicazione allo scopo di favorire l’incoming di nuova clientela; l’organizzazione – anche in collaborazione con soggetti terzi – di attività di formazione, riqualificazione e specializzazione del personale dei porti turistici e dei marina (ma anche delle aziende inserite nella filiera lunga ad essa collegata) al fine di elevare lo standard dell’accoglienza riservata agli ospiti italiani e stranieri; la tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e marino; l’ideazione e l’attivazione di progetti, programmi e convenzioni al fine di connotare nel panorama nazionale ed internazionale la regione Campania come una primaria destinazione per il turismo nautico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. se facessero la stessa cosa anche i Presidenti dei porti commerciali…che invece di cooperare per la diversificazione e lo sviluppo, cercano di accaparrarsi anche segmenti che non sono gestibili: es. porto commerciale di Salerno, ormai defunto a causa dei limiti logistici, che continua tuttavia a drenare denaro pubblico per drenaggi, stazioni marittime e la realizzazione di improbabili infrastrutture di collegamento con l’autostrada, traforando montagne con pendenze da scalatore, e, come se non bastasse, fa attraccare anche navi da crociera senza nemmeno una tendina parasole per far sostare all’ombra i crocieristi…. roba da terzo mondo

  2. Ma cosa ne sai del porto commerciale di Salerno. Abbiamo solo quello che funziona a Salerno. Il porto è una risorsa per la città. Cerca di parlare di altro e nn di quello che nn sai.

  3. ..ma la vela di Calatrava?
    Marina d’Arechi..doveva essere raggiunta da un ponte che nasceva dalla base della …pseudo costruzione a vela disegnata da .. appunto…Calatrava.
    Hanno buttato della sabbia x raggiungere il porto..di fatto in quella zona hanno rovinato il litorale… perché tutto intorno non c’è più circolo dell’acqua…
    Bravi e imbroglioni!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.