Castellabate: torna il Palio Vivi San Marco, il programma della terza edizione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Dopo il grande successo dello scorso anno che ha visto trionfare la Contrada di Castellabate Capoluogo, ritorna il Palio Vivi San Marco giunto alla terza edizione. L’evento, organizzato dall’Associazione Vivi San Marco, in collaborazione con le Comunità Parrocchiali di Castellabate, con l’Associazione Marina Piccola e con il patrocinio del Comune di Castellabate quest’anno chiuderà il programma dei festeggiamenti in onore di San Marco Evangelista.

Il programma del Palio, che si terrà domenica 28 aprile, è molto articolato: si parte alle ore 14:00 con il raduno delle sei squadre in zona Torretta, a seguire, al suon di trombe e tamburi, la sfilata degli Sbandieratori dei Feudi del Cilento.

Durante la sosta in Piazza Comunale le Squadre partecipanti al Palio vengono benedette dal Parroco Don Pasquale Gargione, e con l’arrivo del festoso corteo alle gradinate del Porto si darà il via ufficiale ai giochi, a partire dalle ore 15:00.

Le squadre, in rappresentanza di tutte le Contrade del comune, sono composte da una quindicina di partecipanti ciascuna che si sfidano in varie specialità come il tiro alla fune, la corsa coi sacchi e altri giochi della tradizione popolare, spronati dalla voce del presentatore, Enrico Nicoletta. A contendersi l’ambito Palio le contrade di San Marco, Santa Maria, Castellabate, Ogliastro & Licosa, Lago, Alano.

Al termine della manifestazione sono previste due premiazioni:

– La prima, di carattere sportiva, con la consegna della coppa e i vari premi alle squadre partecipanti al termine dei giochi.

– La seconda, di carattere religioso, in Piazza Comunale alle ore 20:30 con la consegna alla squadra vincitrice da parte del Parroco, Don Pasquale Gargione, dello Stendardo in onore di San Marco Evangelista che rappresenta l’Albo d’oro dei vincitori del Palio. Quest’ultimo risiederà di anno in anno nella contrada vincitrice.

L’evento sarà trasmesso in diretta radiofonica da Radio Castelluccio in FM 92.800 Salerno città e FM 103.200 dalla Costiera Cilentana alla Costiera Amalfitana. Dirette Facebook dell’evento sulla pagina ufficiale della Radio con interviste e interventi durante la manifestazione.

«Come lo scorso anno ricordiamo a tutti i partecipanti che la prima regola è divertirsi», dichiara il Presidente di Vivi San Marco Antonino Spinelli: «C’è grande attesa e voglia di far bene per una manifestazione come questa, che unisce per una giornata tutte le contrade del nostro comune» e aggiunge: «Ci teniamo a ringraziare gli sponsor, le partnership che contraddistinguono questa terza edizione e tutti coloro che si stanno impegnando per la buona riuscita dell’evento”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.