Reparto chiuso e tutti alla festa, primario rischia rinvio a giudizio per interruzione pubblico servizio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
“Seguiamo la vicenda giudiziaria di Francesco Pignatelli con la massima attenzione dopo aver reso denunciato, nove mesi fa, l’incredibile condotta dell’oramai ex primario dell’Ospedale del Mare. La Asl intervenne subito dopo la nostra segnalazione rimuovendolo dall’incarico e successivamente ogni tentativo di reintegro è stato bocciato dalla giustizia amministrativa. Dal punto di vista etico la condanna è stata unanime, ora attendiamo che la giustizia faccia il suo corso”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli commentando la comunicazione di chiusura indagini notificata all’ex primario dell’Ospedale del Mare che, la notte tra il 6 e il 7 luglio del 2018 serrò le porte del suo reparto, invitando il personale ad una festa privata che aveva organizzato a Pozzuoli. “Le risultanze delle indagini sulla condotta di Pignatelli, stando a quanto scritto da ‘Il Mattino’, determineranno il rinvio a giudizio per interruzione di pubblico servizio. Qualora i giudici ne ravvisino la colpevolezza auspichiamo una punizione esemplare. Chiudere un reparto per una festa è una decisione al di fuori di ogni logica che sottende lo spregio dei diritti dei malati, trasferiti in un altro reparto per permettere a chi avrebbe dovuto curarli di andare a divertirsi. Nessun primario è al di sopra della legge e i reparti non sono una proprietà privata. Una ferma applicazione della legge da parte dei giudici servirà a riaffermare che nessuno ha diritto di sfruttare la propria posizione all’interno di una struttura pubblica per attuare condotte illegittime e lesive dei diritti altrui”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Purtroppo per anni i reparti sono stati utilizzati da questi signori come cliniche private, speriamo che non sia piu’cosi’. Ma mi chiedo : Un Primario che si comporta cosi’ e i colleghi che Lo assecondano sono dei buoni medici e infermieri? In primis io farei una visita Psichiatrica e Tossicologica a tutti coloro che hanno adottato questo comportamento, purtroppo e spero ancora per poco le Caste non si toccano.

  2. Dimenticavo, io inizierei a fare delle indagini patrimoniali solo cosi’ si potra’ristabilire la correttezza e l’onesta’.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.