A Contursi, il primo anno di Donne in terme si presenta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il primo anno di Donne in terme si presenta. Domani, venerdì 26 aprile, alle ore 18,30, a Contursi Terme (Aula consiliare), verranno presentati tutti i numeri relativi al progetto che il Comune di Contursi Terme ha realizzato insieme ad altri quattro partner per sostenere il lavoro delle donne nell’area turistico-termale di Contursi e del Sele-Tanagro. Sono Il Piano di zona di Eboli, la Cisl Terziario, il Consorzio del sistema turistico Sele-Tanagro, l’associazione Arcobaleno.
Donne a lavoro e bimbi nelle ludoteche è il percorso che si è nocciolato nel primo anno di attività. Durante il workshop organizzato sarà presentato il report di ciò che è stato organizzato nel primo anno. Numeri ed attività che danno la dimensione dei bisogni di cura che vi sono e che si registrano in vari momenti dell’anno. Le associazioni che si occupano delle attività, poi, Sfera e Girotondo, presenteranno anche le attività per la prossima estate, a cui sono chiamate anche le stesse destinatarie del progetto, le mamme, perché quel programma possa essere condiviso ed integrato con le loro idee.
I saluti sono affidati al sindaco, Alfonso Forlenza, mentre l’assessore alle politiche sociali, Onofrio Forlenza, farà una disamina sulle attività. La Presidente della Commissione Pari opportunità, Delia Ricca, presenterà il report realizzato nell’ambito del progetto. Le presidenti delle associazioni che stanno curando i servizi per i bambini, Maria Concetta Viola per Sfera e Teresa Viola per Girotondo presenteranno le attività di questa estate. Modera Margherita Siani, giornalista e coordinatrice di Donne in Terme.
I numeri
Le destinatarie del progetto sono 67, mentre i bambini che partecipano sono 108, divisi tra 21 per la Ludoteca per l’infanzia (0-36 mesi); 37 bambini per la ludoteca (3-12 anni), 37 per il Centro estivo e 13 per il Centro estivo con vitto. I voucher utilizzabili sono 5004.
Altra attività di progetto è il Concilia Point, lo sportello per le donne lavoratrici: qui le lavoratrici o le donne in cerca di occupazione si sono avvicinate per tante info diverse, dalla compilazione dei curriculum, alle misure agevolative per la famiglie (permessi, congedi parentali), ma anche per la ricerca vera e propria di lavoro. Uno sportello, dunque, a servizio non solo di chi è impegnato in attività lavorative turistico-termali, ma anche di chi un lavoro vuole trovarlo. E questo ha evidenziato anche i tanti bisogni che ci sono sul territorio, una sorta di mappatura sulla quale i partner si sono impegnati a lavorare anche in futuro.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.