Ponte 25 aprile, Salerno presa d’assalto: in ginocchio piano traffico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
Il ponte del 25 aprile coronato da una splendida giornata di sole può dirsi iniziato con il piede giusto per i tanti salernitani e non in cerca di trascorrere, dopo un Pasquetta cosi cosi, un pò di tempo libero con una sana passeggiata e un buon gelato sul lungomare o il Corso cittadino. Ma non è iniziato alltrettanto con il piede giusto il piano traffico nel capoluogo e sulle arterie di collegamento a Nord e a Sud della città. In queste ore infatti si registra traffico ovunque da Vietri Sul Mare direzione Salerno o da Pontecagnano direzione Nord. Inoltre la statale amalfitana, la Tangenziale e alcuni tratti dell’autostrada A2 e A3 (raccordo Sa Av) sono letterlamente invasi da migliaia di auto. Ma il problema è anche all’interno della città. Corso Garibaldi, Via Roma, via Nizza e lungomare Trieste e Marconi sono praticamente paralizzati. Forse non ci si aspettava un’ondata cosi vasta di visitatori in giro per la città. Neanche nel periodo delle Luci d’artista si è registrato tale caos. Anche perchè in quesl caso era stato approntato un chiaro e delineato piano traffico. Che forse stavolta è rimasto chiuso in qualche cassetto…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Non va per niente bene. Il turismo ci serve ma bisogna una volta è per sempre entrare in questa mentalità così come avviene in tante città turistiche. Il turismo deve essere un chiodo fisso e costante dall’amministrazione comunale al semplice cittadino. Se il concetto di turismo non ci entra nel sangue non faremo mai un salto di qualità e questi saranno i risultati.

  2. Come al solito, il sedicente e storico incompetente Assessore alla Viabilità, domani se interpellato, ci regalerà una delle sue perle di filosofia teoretica.
    Dopo diversi anni seduti sempre nelle stesse poltrone, oggigiorno non se ne può proorio più del solito e storico dilettantismo allo sbaraglio.

  3. Di differenza ne passa tra turismo e andirivieni di visitatori. Si continua a confondere le due cose. Sappiamo bene quale è la situazione a Salerno. Vorrei sapere se nel perodo estivo o di tarda primavera i ‘turisti’ soggiornano a Salerno o se sono solo di passaggio ed in quali condizioni. Vediamo cosa offre la città. I musei sono aperti? Sono agibili i vari luoghi di interesse storico artistico ed ambiantale. Quale è la possibilità di potersi muovere con i mezzi pubblici? Come al solito si prendono lucciole per lanterne. Ci sta tanto da lavorare ancora affinchè Salerno diventi una città turistica

  4. Il piano traffico.
    Ma di che parliamo. Alle 14.30 piazza della concordia era già paralizzata.
    Chi ha pensato il “piano traffico” non sa di cosa parla.
    INCOMPETENZA AI MASSIMI LIVELLI.

  5. Io mi chiedo il prefetto quando scioglie il consiglio comunale…che sta offendendo Salerno …VERGOGNA!

  6. Salerno è una città obliqua in buona parte, stretta tra mare e colline, con una rete viaria fatta di strade anguste e tortuose e una densità edilizia spaventosa in rapporto alla superficie. Per risolvere il problema bisognerebbe allargare le strade buttando giù palazzi e palazzoni tirati su uno addosso all’altro per 60 anni, oppure realizzare un sistema di ponti e sopraelevate stile Genova magari pensando a una nuova colmata a mare (con buona pace del sea front progettato). Mi sembrano due ipotesi impraticabili. Di fronte a grandi flussi di veicoli non c’è piano traffico che tenga.

  7. TranquillTranquilli cittadini salernitani : adesso salirà sul palco l’ONOREVOLE e tra un accusa ed un attacco ai rivali e non, troverà la soluzione al problema!
    Oppure se non ci riuscirà lui con le sue mirabolanti idee, ecco che interverrà il santo padre(alias san vicienz) e tra miliooooni di turisti, miliooooooooni di posti di lavoro e altre accuse un po a tutti, risolverà il problema(come fatto per tutti gli altri problemi).

  8. Ieri dalle 17 alle 21 non c’era neanche un vigile a salerno. Possibile che non ci sia una turnazione.

  9. VEDO CHE MOLTI SCHERZANO SU QUESTO PROBLEMA IMITANDO I NOSTRI AMMINISTRATORI.
    LA REALTA’ E SOTTO L’OCCHIO DI TUTTI E NON SI TRATTA DI PESSIMISMO.
    PER PRIMA VINCENZINO DURANTE IL SUO REGNO HA SOTTOVALUTATO QUANTO POTEVA ACCADERE, COSI’ COME I SUOI PREPOSTI.
    BISOGNA STUDIARE PER DAVVERO E NON SOLO CINQUE MINUTI E PARTORIRE IL PANNICELLO CALDO….!
    LA CITTA’ HA BISOGNO DI SCELTE RADICALI, LUNGIMIRANTI E CORAGGIOSE .AL MOMENTO QUESTO NON ACCADRA’ PERCHE’ BISOGNA TUTELARE GLI AMICI DEGLI AMICI, E CON QUESTA POLITICA NON SI ANDRA’ AVANTI.
    SONO RASSEGNATO ED OBBLIGATO A SUBIRE TUTTO CIO’ …IN NOME DELLA FORTUNA CHE HO…..QUELLA DI AVERE UN UMILE LAVORO CHE MI TRATTIENE IN QUESTA CITTA’, ALTRIMENTI……!

  10. Qualcuno potrebbe spiegarlo anche a noi poveri mortali questo mirabolante piano traffico?cista la competenza degli addetti ai lavori…

  11. in Costiera Amalfitana ieri è stata l’ennesima giornata infernale. Il motivo? Uguale a quello di Salerno: poche strade alternative, servizi pubblici inesistenti, pochissimi parcheggi e un numero di auto troppo grande. Punto

  12. Come ogni anno ho trascorso le vacanze pasquali in centro Italia.Preferisco spendere i miei soldi li piuttosto che subire il nostro sovraffollamento di gente e auto.Pero’ vorrei farvi sapere come i piccoli comuni affrontano il turismo: il giorno di Pasquetta un centro medievale molto caratteristico era bloccato da una pattuglia di vigili urbani che invitavano i tantissimi turisti a parcheggiare (gratis) in zona e raggiungere il paesino a piedi per ben 3 km!!! Grazie a delle ricetrasmittenti ( poca roba se pensiamo che ogni giorno con whatsapp ci scriviamo di tutto e di più ) i vigili comunicavano con i loro colleghi in paese , aprendo la strada quando uscivano i posti auto nel parcheggio adiacente il borgo medievale. Credo che a Salerno i vigili possano fare altrettanto….Buona serata a tutti

  13. Piano traffico? E con quali strade? Dunque, vediamo: tolto l’asse viario Mercatello-Teatro Verdi- Lungomare Trieste e la discesa di Via dei Principati, ci rimane poca roba…
    Ah, ci sarebbe la Lungoirno ma i tecnici del Comune stanno ancora vagliando ipotesi su come far ruotare la rotatoria (sic!).
    Detto questo, se hai una bottiglia da un litro è evidente che dentro non puoi metterci due litri di acqua.
    Il parcheggio zona Porto sono 12 anni che dev’essere finito ma, tra un abuso e l’altro, mi sa che mio figlio neanche lo vedrà.
    Mala tempora currant.

  14. Pastenese dell’Irno e Jep hanno ragione da vendere. Per la conformazione geografica di Salerno, per gli scempi edilizi che sono stati fatti e per le scelte urbanistiche dissennate delle amministrazioni locali dal dopoguerra ad oggi, il problema del traffico può essere alleviato solo con interventi infrastrutturali di grande portata. Prendersela con vigili, assessori o sindaci vuol dire fare facile demagogia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.