Ressa per pagare le tasse, caos all’Agenzia delle Entrate

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Ore in coda per riuscire a pagare le cartelle esattoriali, accedere alla possibilità della rottamazione «fiscale» o anche solo per ottenere informazioni.

Con la scadenza ministeriale fissata al 30 aprile, per riuscire a cogliere la possibilità di fare pace con il Fisco, sono stati letteralmente presi d’assalto gli uffici ex Equitalia, oggi Agenzia Entrate e Riscossioni di Salerno.

Anche quattro ore di attesa, nella mattina di oggi con una lunga fila di persone in attesa

“E’ impossibile – commenta Stefano L. – Sono qui da stamattina alle 7,30 e c’erano già persone in fila: ho fatto due ore di coda solo per poter prendere il numero e adesso sono di nuovo in fila per attendere che mi chiamino per poter parlare del mio caso”.

Il problema è che il grande afflusso di persone, ha creato una tale congestione che in molti sono costretti a ore di coda, solo per poter prendere il biglietto con il numero. “Siamo tutti in fila – lamenta N. G. – sia per chiedere informazioni, che poter pagare altre tipologie di cartelle.

LE INFO UTILI.  Domanda di adesione al saldo e stralcio da presentare entro martedì 30 aprile 2019. Con un comunicato stampa Agenzia delle Entrate-Riscossione ha annunciato l’apertura straordinaria di molti uffici per la giornata di domani sabato 27 aprile 2019. Per prima cosa si ricorda che per sapere quali debiti rientrano nell’ambito applicativo del “Saldo e stralcio” previsto dalla Legge di bilancio 2019 (L.145/2018) e quali no, il contribuente può richiedere il Prospetto informativoche contiene

l’elenco delle cartelle

l’importo dovuto “scontato”, senza sanzioni e interessi di mora.

Se si è in possesso delle credenziali di accesso all’area riservata, è possibile scaricare direttamente il Prospetto informativo, altrimenti è necessario richiedere il Prospetto informativo tramite l’apposito form online presente sul sito di Agenzia delle Entrate-Riscossione inserendo alcuni dati (codice fiscale del soggetto per il quale si richiede il prospetto, pdf della documentazione di riconoscimento, pdf della dichiarazione sostitutiva presente all’interno del form, l’indirizzo e-mail sul quale ricevere il Prospetto.)

Attenzione però: il Prospetto informativo può essere richiesto fino alle ore 09.00 del 29 aprile 2019 in area pubblica e può essere scaricato fino alle ore 23.59 del 30 aprile 2019 in area riservata. Dopo tali termini il servizio non sarà più disponibile.

Dopo aver compilato i dati e inviato la richiesta, riceverai una prima e-mail di presa in carico con il numero identificativo della pratica e, se la richiesta è andata a buon fine, riceverai una seconda e-mail con un link che dovrai cliccare per scaricare il Prospetto informativo entro le 23.50 del 30 aprile. Decorso tale termine la richiesta sarà annullata e non sarà più possibile scaricare il Prospetto informativo.

Passando alle modalità di presentazione della domanda di adesione, per aderire al “Saldo e stralcio” è necessario presentare, entro il 30 aprile 2019, l’apposita dichiarazione di adesione. Per farlo, è possibile scegliere tra diverse modalità: online, tramite PEC e allo sportello.

Presentazione della domanda online con il servizio web “Fai D.A. te” Dopo aver compilato tutti i campi del form online (elenco delle cartelle e degli avvisi, numero di rate, ecc.) e confermato i dati, si riceverà una prima e-mail all’indirizzo indicato, con un link da convalidare entro le 23.50 del 30 aprile (decorso tale termine, il link non sarà più valido e la richiesta sarà automaticamente annullata). Una volta convalidata la richiesta, si riceverà una seconda e-mail di presa in carico con il numero identificativo della pratica e il riepilogo dei dati inseriti. Infine, se la documentazione allegata è corretta, verrà inviata un’ultima e-mail di ricevuta con allegato il Modello SA-ST.

In alternativa al servizio web “Fai.D.A.Te”, è possibile presentare la domanda di adesione al “Saldo e stralcio” entro il 30 aprile 2019:

  • alla casella pec della Direzione Regionale di Agenzia delle entrate-Riscossione di riferimento, inviando il Modello SA-ST, debitamente compilato in ogni sua parte, con particolare attenzione alla sezione relativa all’attestazione della situazione di grave e comprovata difficoltà economica, unitamente alla copia della documentazione di riconoscimento. La domanda deve essere trasmessa tramite posta elettronica certificata (pec);
  • presso gli Sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione presenti su tutto il territorio nazionale (esclusa la regione Sicilia) consegnando il Modello SA-ST debitamente compilato e firmato.

Ti segnaliamo il pacchetto Pace Fiscale (Pacchetto eBook + Excel): eBook in pdf di 105 pagine sulle nove sanatorie del decreto 119/2018 ed il saldo e stralcio dei debiti, aggiornato con provvedimento Agenzia del 23.01.2019 + Excel per il calcolo delle sanatorie previste dal DL. 119/2018 (pacchetto pace fiscale) e dello Stralcio cartelle per persone in difficoltà L. 145/18 per “fare pace con il fisco”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Sempre l’ultimo momento, poi esce un imprevisto e giù casini, risse, sceneggiate e alla fine colpa del sistema. La possibilità per le varie tipologie di “condoni” era aperta da gennaio e con la dovuta calma si sarebbe potuto aderire per tempo senza ridursi all’ultimo. Anche perchè non è che si paghi sull’unghia come una bolletta ma tra qualche mese. O andando in anticipo o all’ultimo questo non sarebbe cambiato.

  2. richieste ci sono a Napoli e Milano, in Campania e in Lombardia oltre che in Sicilia o nel Veneto.

    Un milione di adesioni, il 30% al SUD (come si pubblicherà al termine della raccolta)
    Che idea vi fate di questa frase?
    che al SUD … bla, bla, bla!

    e l’altro 70% dove stà?

  3. turista fai da te….?? e vafankul….! andate da di maio, da crimi, da cioffi, da ciarambino….chille stann ncop a inernet…sapeno tutt’e cose!

  4. Il problema della maggioranza degli italiani è proprio la mancanza di rispetto verso chi fa il proprio lavoro… C’è un detto nostrano che dice : “A paga’ e a murì ce sta tiemp “!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.