Fondi Europei, programmati 4 miliardi di euro. Campania raggiunge target di spesa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

Positiva la performance del POR Campania FESR 2014-2020, via libera alla rimodulazione del Programma per sostenere le azioni più importanti per lo sviluppo della Regione, senza alcuna perdita di risorse.

La decisione durante il Comitato di Sorveglianza, svoltosi oggi a Napoli. Durante l’incontro, che riunisce l’Autorità di Gestione del POR Campania FESR 2014-2020, la Programmazione Unitaria della Regione Campania, rappresentanti della Commissione Europea e dello Stato centrale (Ministero Economia e Finanze – IGRUE, Dipartimento Politiche Sviluppo, Agenzia Coesione Territoriale) oltre che rappresentanti delle parti sociali, si è registrato il risultato positivo ottenuto grazie alla piena collaborazione delle istituzioni regionali, nazionali ed europee.

Un risultato che si traduce in una programmazione di quasi 4 miliardi di euro, pari al 96% dell’intero programma (che è di 4.113.545.843 euro) con un importo di spesa certificato di  678.521.620 milioni di euro a cui si stima di aggiungere, sempre come spesa certificata, entro dicembre 2019, ulteriori 430 milioni di euro, superando, così, il miliardo di spesa certificata.

Un trend positivo riconosciuto dalla Commissione Europea che apre alla riprogrammazione tra “Assi” più e meno performanti del Programma, senza perdere risorse.

Una rimodulazione che andrà a ridare impulso alle iniziative dedicate alle città medie, attualmente in grave ritardo di attuazione, e a premiare la tutela dell’Ambiente, la produzione di Energia sostenibile, la prevenzione di rischi naturali e antropici, la valorizzazione del Patrimonio culturale, il miglioramento dei Trasporti e della Mobilità, l’efficienza degli edifici scolastici, e il sostegno a imprese e professionisti.

Il risultato del POR Campania FESR, sugella l’effetto positivo della Programmazione Unitaria della Campania che vede tutti e tre i Programmi SIE gestiti dalla Regione (PO FESR, PO FSE e PSR) raggiungere l’obiettivo finanziario N+3 superando i target finanziari previsti.

Tutto ciò si traduce in 1.453 interventi selezionati e 1331 cantieri aperti per il FESR; 7.066 interventi in esecuzione e ulteriori 36 avvisi in emanazione per il FSE  e 105.562 domande di pagamento liquidate a favore di 26.398 beneficiari per il PSR.

Solide basi sulle quali si inizia a costruire la Programmazione 2021-2027, sulla quale la Commissione Europea ha invitato la Regione Campania ad avviare la discussione con il Partenariato per definire macrotemi e progetti maturi su cui concentrare le future risorse.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.