Foggia retrocesso: sindaco organizza bus per protesta a Roma

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
La notizia del giorno, senza alcun dubbio. Dopo le dichiarazioni di ieri, il sindaco di Foggia Franco Landella rilancia e promette battaglia in merito alla decisione del Consiglio Direttivo della Lega B di annullare i playout, condannando il Foggia calcio alla serie C, malgrado la retrocessione all’ultimo posto del Palermo, decisa dal Tribunale Federale Nazionale in primo grado: “L’assurda decisione con la quale il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B ha calpestato le regole ed ha cancellato i play out merita una risposta ferma e decisa da parte del territorio. Ciò che è accaduto ieri è di una gravità senza precedenti, per modalità e conseguenze. Non è possibile cambiare le regole a partita in corso, non è tollerabile decidere a tavolino chi debba essere penalizzato e chi danneggiato dal pronunciamento della giustizia sportiva.

Le regole esistono per essere rispettate. E soprattutto nello sport non può essere consentito farne carta straccia, tanto più in presenza di interessi diretti da parte degli organismi ai quali è demandato il compito di garantire equità e trasparenza.

Questa mattina – aggiunge il primo cittadino – ho dato mandato al Servizio Avvocatura del Comune di Foggia affinché valuti l’esistenza delle condizioni idonee a promuovere un ricorso avverso questa decisione, che calpesta innanzitutto una comunità sportiva tra le migliori di tutta la Serie B. Nello stesso tempo mi sono attivato personalmente nei confronti dei parlamentari della Puglia di Forza Italia, affinché portino immediatamente questa vicenda all’attenzione delle Camere, vista la straordinaria gravità del deliberato della Lega.
Credo però che accanto a queste attività vada affiancata anche un’azione che consegni ai vertici della Lega il disappunto di un’intera provincia.

Pertanto – conclude il sindaco – annuncio sin d’ora la volontà di organizzare a mie spese una manifestazione popolare presso la sede della Lega, per protestare civilmente e pacificamente contro questo vero e proprio sopruso. Non appena tutti gli aspetti tecnici saranno definiti, verranno comunicati la data della partenza per Roma dei pullman che provvederò a prendere in fitto personalmente e tutti gli aspetti logistici ed organizzativi”.

FoggiaToday

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Il sindaco pensasse a trovare posti di lavoro, in una città come Foggia dove la disoccupazione e tanta.
    Che impegno per il calcio…..complimenti.

  2. ma come lo pagano?A come la condanna giusta e logica,che i soldi per i giocatori erano sporchi con provenienza illecita,ma devono anche sorridere,che non gli anno dato la D,come anche al foggia,perchè anche se sono pecoronio e contadini,l’avellino è stato condannato per molto meno alla D,quindi dovete e saranno sicuramente in lega pro e vagg trattat

  3. Non capisco perché il Bari e l’Avellino sono state retrocesse per molto meno e il Palermo e il Foggia che hanno fatto cose molte più gravi,con indagini penali in atto,falsificazioni in bilancio e pagamento in nero…no..e vogliono pure che siano premiati,annullamento a rate di punti,,ma veramente siamo all’incredibile!

  4. Pertanto, nel rivalutare la congruità della sanzione da infliggere alla società Foggia Calcio S.r.l., questo collegio, tenuto conto sia delle conseguenze della modifica del format del Campionato Di Serie B, sia dell’annullamento della sanzione inflitta al signor Domenico Sannella, ritiene congruo ridurre la sanzione nella misura, complessivamente rideterminata, di punti 6, da scontarsi nel Campionato 2018/2019.

    La misura della sanzione è adeguata al complessivo disvalore dell’illecito accertato e stabilisce un’equa penalizzazione anche in considerazione sulle possibili indirette conseguenze sulla posizione in classifica della società, nell’ambito di un Campionato, che, nella stagione in corso, prevede la partecipazione di sole 19 squadre.

    Per questi motivi la C.F.A., all’esito del giudizio di rinvio, ridetermina la sanzione della penalizzazione a carico della società Foggia Calcio S.r.l. in punti 6″.

  5. Il sindaco pensasse a cose più serie. Ridicoli. La. Salernitana è stata fatta sparire per molto meno. Questi hanno il. Presidente ai domiciliari per stampo mafioso… Il Palermo non ne parliamo… E protestano pure. La colpa è nostra, bastava fare un punto con il Carpi o col Cosenza e non li sentivamo proprio a sti ridicoli.
    Lotito VATTENE. Forza Salernitana

  6. Quindi se però venerdì al Foggia dovessero restituire un punto …poi secondo la logica del loro stesso ricorso i play out andranno disputati?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.