Salerno ospita le Fondazioni bancarie italiane: modello di sviluppo per il Sud

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il 17 maggio, dalle ore 17,00 presso il Lloyd Baia Hotel di Salerno, la Fondazione Carisal, con Acri e Consulta della Fondazioni di origine bancaria del Sud Italia, ospitano un incontro sul tema “Dal territorio alla Comunità: il ruolo delle Fondazioni”. L’evento vedrà la presenza del gotha del mondo delle Fondazioni di origine bancaria ed, in particolare, l’intervento di Giuseppe Guzzetti, storico Presidente di Acri, Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa, e di Fondazione Cariplo, per ricevere il doveroso omaggio all’opera svolta in 20 anni, al servizio dell’autonomia delle Fondazioni e della crescita del territorio.

“Il Sud ha bisogno di politiche di sostegno allo sviluppo sostenibile moderno e credibile” afferma il Presidente Cantarella “la cultura progettuale delle Fondazioni di origine bancaria è un modello da importare sui territori Meridionali, per contribuire ad un cambiamento nella relazione tra il mondo delle associazioni e del terzo settore e quello del mecenatismo filantropico, anche attraverso un progetto di sistema tra le Fondazioni bancarie del Sud. Anche per questo invitiamo Istituzioni, associazioni, imprese e startup all’incontro di Salerno, una grande occasione per comprendere meglio le modalità di relazione delle nostre organizzazioni”.

Introduce i lavori, Alfonso Cantarella, Presidente della Fondazione Carisal e Coordinatore della Consulta del Sud Italia. E’ prevista la presenza, tra gli altri, di Cesare Mirabelli (già Presidente Emerito della Corte Costituzionale), Fabrizio Palermo, (AD e Direttore Generale di Cassa Depositi e Prestiti), Gaetano Giunta (Fondatore e Segretario Generale Regione Sardegna), Massimo Zedda (già Sindaco di Cagliari e Consigliere Regione Sardegna), Carlo Borgomeo (Presidente Fondazione con il Sud), dopo i saluti della Prefettura e del Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese.

Modera i lavori Luca Mattiucci, Direttore Responsabile de Il Paese Sera

In apertura è previsto il reading del testo “Una barba a Salerno” del poeta salernitano Alfonso Gatto, a cura di Yari Gugliucci, con un accompagnamento musicale del M. Aldo Vigorito. A chiusura, si assisterà all’esibizione del Coro Giovanile “Il Calicanto” diretto dal M. Silvana Noschese dell’Associazione Culturale Estro Armonico di Salerno.

L’evento è reso possibile anche grazie al contributo di Banca Patrimoni Sella & C., società del gruppo Sella.

Media Partner del convegno sarà la web radio “Panthakù” dei ragazzi coinvolti nel progetto “Panthakù. Educare dappertutto”, sostenuto da Con i Bambini Impresa Sociale con il bando “Adolescenza”. Gli aspiranti speaker radiofonici si sperimenteranno in interviste ai relatori del convegno che andranno in onda durante la diretta, prevista tra fine maggio e inizi di giugno, sulla piattaforma radiofonica “spreaker” .

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.