Salerno: Laura malata e con due figli minori vive in un sottostrada

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
È affetta da asma bronchiale e, dunque, impossibilitata a vivere in un ambiente malsano. Laura I., 50enne di Salerno, nonostante la sua patologia che l’ha costretta più volte a far ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso, oggi, si sente abbandonata dalle istituzioni. A raccontarlo il quotidiano Le Cronache oggi in edicola

La sua storia inizia nel 2015 quando il settore socio formativo del Comune di Salerno concede alla donna e alla sua famiglia, tra cui due minori, l’alloggio – seppur in maniera provvisoria – era di proprietà comunale di via Menna. Per una serie di ragioni chiede uno scambio di alloggio con una famiglia che, invece, viveva in via Gelso, in un alloggio di proprietà Iacp. Uno scambio disposto e autorizzato dal direttore del settore dell’ufficio casa del Comune.

L’abitazione nei pressi della zona Carmine altro non è che un sottostrada le cui condizioni peggiorano, anno dopo anno, anche a causa dell’assenza di manutenzione ordinaria. E sono proprio l’umidità e tutte le conseguenze che ne derivano a far aggravare ulteriormente le condizioni di salute di Laura che, dopo vari interventi medici e corse al pronto soccorso del Ruggi d’Aragona, nel mese di giugno del 2017 è costretta a lasciare momentaneamente l’abitazione, seppur per pochi giorni.

È ospite, infatti, di una casa vacanze di via Gelso che le costa 30 euro a notte. Somma di denaro che la donna ha dovuto pagare nonostante le precarie condizioni economiche della famiglia. Ad oggi, numerose sono state le richieste avanzate agli organi competenti – anche e soprattutto dall’amministratrice di condominio – per chiedere provvedimenti immediati affinché l’ambiente diventi nuovamente vivibile.

Le condizioni economiche della 50enne salernitana non le permettono di pagarsi un affitto; da qui, dunque, la necessità di un alloggio Iacp. La struttura, oggi, è in condizioni di assoluto degrado con il wc totalmente inutilizzabile a causa dei calcinacci caduti, infiltrazioni d’acqua, muffa e aria irrespirabile.

Come già anticipato, in casa vi sono anche due minori e da tempo si chiede l’intervento degli organi preposti senza alcun risultato, nonostante i vari solleciti all’ufficio case da parte dell’amministratore di condominio, le cui pec sono risultate vane e senza alcuna risposta.

Fonte Le Cronache articolo di Erika Noschese

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Dove sono i fasci che si indignano sempre a sproposito? Qui c’è qualcuno che ha bisogno ed è italiana. Dove siete? O uscite dalle fogne solo per gettare odio?!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.