Il Foggia ora vuole i play out e si rivolge al Tar: ecco cosa può accadere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Il Foggia non molla dopo la bocciatura al collegio di garanzia del Coni. Il club pugliese annunciava attraverso un comunicato stampa di aver depositato il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, che dovrà fissare l’udienza per provare ad evitare il blocco dei play out. «Il Foggia – si legge nella nota diffusa -impugna la delibera del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Professionisti di B».

Un tentativo disperato, da parte del Foggia, che prova con tutte le sue forze a salvare la serie B, stavolta passando dai play out che, se la retrocessione del Palermo fosse confermata, i rossoneri giocherebbero proprio contro la Salernitana.

Il ricorso presentato ieri dal Foggia  allunga, di fatto, i tempi burocratici per la conclusione extra calcistica di questo campionato.

Il Tar del Lazio, infatti, essendo un tribunale amministrativo ha tempi diversi da quelli sportivi e potrebbe decidere anche tra una quindicina di giorni. In pratica, se il Tar dovesse accogliere il ricorso del Foggia, i play out potrebbero essere disputati addirittura dopo un mese dalla fine della regular season.

Il 23 maggio il Collegio di Garanzia del Coni, su richiesta della FIGC, dovrà pronunciarsi sulla disputa o l’abolizione dei playout. Tutto ruota intorno all’interpretazione dell’articolo 18 comma h che ha «diviso» Lega e Figc. La Lega considera il Palermo l’altra retrocessa e condanna il Foggia alla C senza playout (i dauni impugnano ricorrendo al Tar); la Federcalcio ravvisa «disparità interpretative» e chiede parere al Coni.

Se il Collegio di Garanzia dirà sì ai playout, spazio a Salernitana-Foggia; se dirà no ai playout, la Salernitana è salva. Dipenderà, però, anche dalla sentenza d’appello attesa dal Palermo: se il 23 maggio la Federcalcio concederà il -20, i siciliani non saranno più retrocessi e la Salernitana andrà ai playout con il Venezia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. ma la volete finire state facendo il gioco del foggia nemmeno a foggia ci credono siete ridicoli e assurdi

  2. Questi della stampa hanno sempre detto tutto e il contrario di tutto:non ci hanno capito niente e amano tenere sulla corda i tifosi Lasciamoli perdere , e ragioniamo da soli,che è meglio!! Anzi,evitate di leggere i loro articoli,aspettando il 23 maggio…Vi ricordate la loro informativa che mutava ogni minuto L’altro giorno,in attesa della sentenza,del Coni affermavano: il Foggia in vantaggio..poi l’Avv: Gentile ha affermato che non c’è pericolo.. L’Avvocato Gentile ha preso la parola per difendere la Salernitana…poi ancora la costituzione in giudizio non è stata consentita..l’Avv.Gentile non ha potuto prendere la parola in difesa della Salernitana Che guazzabuglio!!!

  3. Nessuno dice se il Foggia si può…iscrivere l’anno prossimo.
    Nessuno dice che la campagna acquisti del Foggia è frutto di illeciti amministrativi.
    Nessuno dice che siamo in un mondo dove le regole possono essere cambiate dal Tar.

  4. Il Tar al massimo ha la competenza di decidere un risarcimento danni al foggia, prima di scrivere cac.. informatevi

  5. ritorno a Salerno o a Foggia con la squadra che ci ritroviamo sarebbe comunque retrocessione… speriamo nella Giustizia Sportiva

  6. Il TAR non può decidere sulla disputa o meno degli spareggi salvezza.. Potrebbe soltanto ammettere successivamente il Foggia in serie B. Cosa che ritengo alquanto probabile in quanto il format del campionato non può continuare ad essere a 19 squadre..

  7. sono d’accordo con te… anche, se non sbaglio, quest’anno sono previste 5 promozioni dalla C per consentire il prossimo annO una serie B A 20 SQUADRE.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.