La stagione dei ricorsi ed il campionato interminabile delle polemiche

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Tutti in attesa della pronuncia del Collegio di Garanzia del Coni. La questione ruota intorno all’articolo 18 comma h. La Salernitana sarà salva, se il Coni sposerà la tesi del Consiglio di Lega, che il 13 maggio ha aggiunto la retrocessione del Palermo alle altre tre maturate sul campo, cancellando i playout. Questa delibera è stata nel frattempo impugnata dal Foggia che ha fatto ricorso al Tar (udienza da fissare).

Il 23 maggio Il Palermo spera che possa essere accolta la propria richiesta di maxi penalizzazione (20 punti in meno). I 63 punti in classifica diventerebbero 43, evitando la retrocessione diretta. Se accadesse, la Salernitana dovrebbe affrontare nei playout (che la Lega ha abolito) non più il Foggia ma il Venezia

Questa è la settimana decisiva. L’intenzione dei legali del Foggia – scrive Le Cronache oggi in edicola – è quella di annullare la delibera del consiglio di Lega, votata da dirigenti di squadre (Salernitana, Pescara, Benevento e Perugia) che hanno tratto un vantaggio diretto dagli effetti dello stesso atto.

Una sorta di conflitto di interessi, con l’approvazione di uno scorrimento della classifica parziale, che avrebbe favorito tutte tranne il Foggia. In questo è stata ravvisata l’illegittimità, che fa nutrire speranze nel ricorso al Tar.

Questo il pensiero dell’av vocato del Foggia, Iudica: “E’ stato chiesto al Collegio di Garanzia di esprimere, in data 23 maggio, un parere circa la delibera che ha eliminato i playout. Quindi, il Collegio potrebbe dire, proprio attraverso un parere non vincolante, che i playout non potessero essere eliminati.

In quel caso, tenuto conto che il Palermo è ultimo in classifica fino a quando non vi sarà la decisione definitiva della giustizia sportiva, che potrebbe modificare la sanzione da retrocessione ad aggravio di punti, la Federazione potrebbe decidere di reintrodurre gli spareggi retrocessione e farli giocare a Foggia e Salernitana, ovviamente, come dicevo, in attesa di aggiornamenti sul fronte Palermo.

La Federazione, il 23 maggio, potrebbe decidere di ascoltare il parere non vincolante del Collegio e, a quel punto, con il Palermo ultimo in classifica, far disputare i play out, facendo decadere il ricorso al Tar”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.