Migrante in corsia a San Severino, la Procura archivia il caso: «Non fu razzismo»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Souleymanae Rachidi fu curato e non fu vittima di razzismo da parte di un’infermiera.

A stabilire tale quadro della situazione sul giovane migrante ivoriano è la Procura di Nocera Inferiore che ha archiviato l’indagine sul presunto caso che si sarebbe verificato all’ospedale Curteri di Mercato San Severino. Lo scrive Il Mattino oggi in edicola

Secondo quanto ricostruito, il 20enne decise di andarsene di sua spontanea volontà e che non sarebbe stato preso di mira da nessuna infermiera del nosocomio. I fatti risalgono a febbraio e fu ripreso tutto da un video che lo stesso Souleymanae pubblico e diffuse su Facebook.

Dopo aver vagliato tutti gli elementi, è stato deciso di archiviare il fascicolo. Quella sera non fu commesso alcun reato. L’ipotesi era quella di un’omissione d’atti d’ufficio, cioè un rifiuto da parte di personale medico nel soccorrere e assistere un paziente. Così non fu.

Fonte Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Caso archiviato, quindi per questo galantuomo nessuna conseguenza per i danni arrecati con questa messinscena?

  2. …intanto la notizia del suo “al lupo al lupo” è stata ripresa da tutti i media, che etichettavano puntualmente come razzisti noi poveri italiani che certe dinamiche da sceneggiata le conosciamo bene (tipo quelle dei giovanotti che “scappano dalle guerre” e che sono sull’orlo del suicidio, e poi scendono dalla SeaWatch allegri e con gli smartphone in mano).

  3. Io penso che non siano giunti a nessuna conclusione ed allora come Ponzio Pilato si sono lavati le mani quindi non giudicate se chi tenuto a farlo non l’ha fatto

  4. E’ una chiusura fatta ad hoc per evitare polveroni.Leggete bene,si dice che e’ stato curato e successivamente si dice che il ragazzo e’ andato via di sua spontanea volonta’.Nessun accenno al video….

  5. Dispiace per tutti i perbenisti che vedono il raSSismo anche al cesso e che speravano in un esecuzione della cattivona raSSista e sognavano un premio per l’uomo diversamente bianco

  6. chiaramente questa notizia sparirà a breve, solo poche ore, e i buonisti della prima ora non sono neppure apparsi… tutti gli avvocati dei diversamente colorati presidentesse comitatini comitatesse e immondizia ipocrita varia

  7. Il ragazzone diceva di stare male e di essere andato al pronto soccorso. Chi sta male non si mette a fare polemiche con gli operatori e si mette a girare i video. Nel caso avesse riscontrato qualche forma di razzismo o mancata assistenza poteva chiamare i carabinieri e denunciare. Invece ha voluto farsi pubblicità alzando un polverone.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.