il Tar dà ragione al Foggia: ecco perchè ha annullato lo stop ai playout

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
Ennesimo colpo di scena. Il Tar ha accolto la richiesta di sospensione cautelare presentata dal Foggia, di fatto “congelando” la delibera con cui il Consiglio Direttivo della Lega B ha disposto di non disputare i playout, decretando la retrocessione delle ultime tre della classifica della regular season. Il Tribunale amministrativo discuterà nel merito il ricorso dei pugliesi martedì 11 giugno.

Secondo il Tar “la modifica della graduatoria del campionato, a seguito della retrocessione della squadra del Palermo — scrive — provoca uno scorrimento che ha come effetto quello di permettere la disputa dei playout a squadre diverse rispetto a quelle individuate nella precedente graduatoria”.

ECCO LA DECISIONE MONOCRATICA DEL TAR, IL PASSAGGIO CHIAVE. Il verbale impugnato, in immediata asserita esecuzione della decisione del T.F.N resa nel C.U. n. 63/2019, ha determinato il non luogo a procedere dei play out per il campionato di serie B, in quanto la quarta compagine retrocedenda sarebbe stata individuata “iussu iudicis” nella compagine US Città di Palermo s.p.a..

La modifica della graduatoria del campionato, a seguito della retrocessione della squadra del Palermo, in realtà, provoca uno scorrimento che ha come effetto quello di permettere la disputa dei play out a squadre diverse rispetto a quelle individuate nella precedente graduatoria, le quali, per effetto dello scorrimento medesimo, si trovano nelle posizioni di quart’ultima e quint’ultima;

Il citato verbale ha, in tale ottica, attribuito valore alla retrocessione della squadra palermitana, nell’ambito della graduatoria, disponendo la possibilità per la A.C. Perugia Calcio di disputare i play off, ancorché essa non fosse collocata in posizione
utile prima della retrocessione del Palermo;

Appare, pertanto, configurabile una situazione di disparità di trattamento nell’ambito delle modifiche alla medesima graduatoria. Ritenuto, conclusivamente, sussistente un pregiudizio grave ed irreparabile per la parte ricorrente a cui sarebbe da subito preclusa la possibilità di disputare i play out e quindi avere la chance di permanere nella serie B;

considerato che la stagione sportiva è nella fase finale ed è necessario preservare le condizioni sportive ed agonistiche della squadra per sostenere le partite di play out, che non possono avvenire nell’imminenza dei nuovi campionati di calcio.

P.Q.M.

Accoglie la domanda cautelare Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del giorno 11 giugno 2019.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. ….. e certa “gente” pensa ai festeggiamenti del centenario! Vedrete ora che “festa” che ci fanno, IN CAMPO e fuori!!!!!

  2. ma sei stronzo di famiglia o sei cesso di professione o sei un coglione dalla nascita

  3. Ma cosa non fa una piega che sei talmente ignorante che non hai capito un c… Possiamo andare anche in lega pro ma resterete inferiori sempre altrimenti non veniate qui a commentare

  4. X (X giggin) se vi salverete “sul campo”: onore a voi(conseguentemente avrete meritato la permanenza in serie cadetta)…ma non con l’onta di una manovra di loturzo

  5. Il casino lo ha combinato chi ha dichiarato il Palermo retrocesso come ultimo, senza spiegare che la sentenza non avveniva per penalizzazione dei punti, ma in pratica per esclusione. Se applicando il regolamento lo avessero solo dichiarato escluso dal campionato, si sarebbe capito perché non disputavano i play out e perché come detto da tutti in questi giorni il Palermo si aggiungeva alle altre 3 retrocesse. La sentenza del TAR parte proprio dal fatto che il Palermo sarebbe ultimo e quindi scala la classifica, mentre ai fatti per l’art. 18 il Palermo è escluso e non scala niente. Almeno questo è quello che hanno detto quando hanno deciso di annullare i play out, poi chiaramente hanno fatto un ennesimo pasticcio all’italiana legittimando una squadra come il Foggia, miracolata per quel che aveva fatto il presidente, a parlare di giustizia….. Chiosa finale: Giggino ma la nocellina cosa ha fatto quest’anno? Vi hanno radiati ancora una volta? La mettete la copertura al grande stadio San Francesco? La tazza ha bisogno del coperchio…..

  6. Società che fanno falsi in bilancio reiterati, società che pagano i giocatori in nero con soldi di dubbia provenienza e che chiedono giustizia!
    Decisioni della Lega obiettivamente discutibili!
    E dulcis in fundo, ci sono gli anonimi ridicoli dei villaggi circondanti Salerno che danni cercano di gioire sulle sentenze sfavorevoli alla Salernitana.
    In questo schifo e con la miseria umana che ci circonda, accetto anche il mantenimento di categoria con provvedimento….

  7. X che tristezza: Società che campano sulle disgrazie altrui prevedendo tutto perche sono negli uffici che contano e non investono in niente prendendo per i fondelli una città intera. Tifoseria spaccata perche c’è chi fa affari con la proprieta e chi con la gestione delle buvette capisc a me. Lega che fa iniziare un campionato con tutti sti problemi perchè ha firmato un contratto con DAZN e quindi chi se ne frega se squadre non sono in regola. Dunque se avete o meglio abbiamo accettato tutto questo ci sta pure che una società non in regola si salva. Ricordatevi dove siamo in un paese dove per essere eletto ti fai paracadutare a Caserta…………o fai fritture di pesce Saluti e Baci

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.