Mamma respinta dalla clinica partorisce in casa grazie al papà ostetrico per caso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Ha fatto nascere la sua bambina nel piatto della doccia del bagno di casa a Ercolano, in provincia di Napoli. A far venire al mondo la piccola Marta ci ha pensato il papà, che di mestiere non fa né il ginecologo né l’ostetrico, ma l’ingegnere informatico. Tutto bene quel che finisce bene, ma le cose sarebbero potute andare anche diversamente per questa famiglia, respinta dalla clinica e rimandata a casa.

La vicenda, riportata dal Mattino, è diventata virale perché partorire in casa nel 2019, dopo essersi recati in ospedale con dolori, è davvero assurdo! Carmela, 32 anni, ha infatti raccontato al quotidiano di essersi recato lo scorso lunedì presso la clinica Villa Betania di Ponticelli, da lei scelta in quanto eccellenza in Ginecologia e Ostetricia, e di aver insistito con i medici perché sentiva che la bambina stava per nascere.

Nulla da fare però, per lei i dottori hanno deciso che era troppo presto per partorire e che sarebbe dovuta tornare a casa. Poco dopo però la donna ha iniziato ad avere contrazioni più forti e ha partorito nel bagno della propria casa con l’aiuto del coraggioso neo papà, ostetrico per un giorno

All’indomani di tutta questa storia, fortunatamente conclusasi poi nel migliore dei modi con la nascita di una bimba in salute, il sindaco di Ercolano, Ciro Buonaiuto, ha espresso gioia e auguri al  nucleo familiare attraverso la pagina Facebook.

Lo scrive VocediNapoli.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Sindaco ma quali auguri…….qui ci vuole una bella denuncia alla clinica. contano i fatti non le parole, la signora è stata solo fortunata, poteva succedere qualsiasi cosa. VERGOGNA

  2. Quello che è descritto nell’articolo si definisce in termini medici parto precipitoso che vuol dire che il parto in tutte le sue fasi si espleta in massimo trenta minuti. E’ raro ma può verificarsi. Quindi prima di esprimere giudizi è utile valutare la vicenda nella sua totalità. Quale interesse ha una casa di cura a rifiutare un ricovero ed il successivo parto per cui riceve dalla regione Campania un rimborso economico per la prestazione effettuata?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.