Striscione contro Salvini a Salerno, l’indagato: «Ho solo espresso liberamente il mio pensiero»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
Aveva esposto uno striscione dal balcone della sua abitazione in piazza Portanova dove il leader della Lega Salvini stava tenendo un comizio. Sullo striscione c’era scritto «Questa Lega è una vergogna». A casa dell’uomo piombò la Digos che fece rimuovere lo striscione contro il partito del Ministro dell’Interno. Ora l’uomo, un professionista salernitano, risulta indagato.

Lo scrive il quotidiano Il Mattino oggi in edicola. “Il mio nome figura nel registro delle notizie di reato della Procura di Salerno.” – continua il post dell’uomo – “Il reato commesso non è rubricato e trova la sua collocazione del DPR 361 del 1957 all’art. 99. Aver esposto uno striscione e averlo rimosso dopo l’arrivo della digos e prima dell’inizio del comizio è per la Questura di Salerno fatto perseguibile, anzi fatto da perseguire.”

“Io sono convinto della bontà della mia azione e -aggiunge- oggi più che mai sono convinto della necessità di quella azione. Tutta Italia in maniera spontanea, senza direttive ha deciso di portare in strada e poi sui social il proprio dissenso verso la politica dell’odio fondata sulla repressione, sulla menzogna e sulle fake news.”

“Un popolo che si unisce senza distinzioni per lottare contro il pericolo delle destre populiste, ipocrite e razziste. Un popolo – conclude l’uomo- che non ha padroni ma che allo stesso tempo spera di trovare interlocutori affidabili e in grado di disegnare per questo paese un futuro sicuro, più giusto ed equo e soprattutto senza paura!”.

Fonte Il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. avete veramente una faccia di bronzo, orribile cittadinanza di lecca piedi, SIETE LA ROVINA DI SALERNO E DI TUTTO IL SUD ITALIA.
    FRATELLI- CUGINI, PARENTI STRETTI DEI NAPOLETANI!!!

  2. Non mi pare che sia stato superato il confine tra il diritto di critica, garantito dall’art. 21 Cost., e la diffamazione. La parola vergogna è una parola di critica forte, ma civile. Forse è stato superato il confine tra l’abuso e il dovere della DIGOS di intervenire per reprimere un reato che non c’era.

  3. C’è un’idea che aleggia nelle menti di quelli di sinistra,una convinzione ma anche una forzatura:le nostre proteste sono sempre lecite,quelle degli altri no.Dall’alto di non so quale pulpito ogni volta ci tocca leggere queste cose.Tu sei libero di esprimere le tue idee ma non durante una comizio elettorale della controparte politica perchè avresti potuto provocare delle reazioni nelle persone presenti.Poi sei fortunato ed intelligente perchè sai bene che a certi comizi partecipano gente perbene e non tossici,violenti e ignoranti come in altri cortei e manifestazioni.Ma ti assicuro che a parte in qualche tuo compagno di merende,queste proteste non suscitano interesse alcuno.L’ennesima protesta radical-chic basata sul nulla,sulla fuffa.Io piuttosto da cittadino del sud mi domando come mai qui non funziona nulla,dalla Sanità alla viabilità delle strade,perchè qui si vive di meno,si guadagna di meno e ci si ammala di più.E mi chiedo come mai in certe regioni del Nord invece succede il contrario,come in Veneto,ad esempio.Non sarà percè sono anche governate meglio???Ma tu evidentemente hai paura di perdere il posticino,la tozza di pane,la fritturina di pesce sotto elezioni…o semplicemente sei un utile idiota.
    ps:tu sarai anche uno di quelli che fa sit in di protesta per impedire ad altri di parlare,per questo non meriti alcun rispetto ma solo un velato sentimento di pena e compassione.

  4. bene allora quando vengono esponenti della sinistra possiamo esporre al comizio sinistra è una vergogna

  5. Ma pensassero alle cose serie….ai reati veri e non quelli immaginari…. che le energie confluissero nel reprimere spaccio, furti, microcriminalità e non ad uno striscione critico…..ormai siamo alla frutta

  6. Quindi ricapitolando:

    – esporre uno striscione con il proprio pensiero e scritto senza parolacce, ritirato PRIMA del comizio è reato;
    – usare una bambola gonfiabile ed associarla ad altri esponenti politici DURANTE un comizio, direttamente da chi sta tenendo il comizio, è normale.

    Non serve andare oltre per capire il livello culturale e civile dei leghisti e del loro capitone.
    E no, inutile recitare le solite quattro o cinque parole imparate a memoria quando si è a corto di argomenti: non voto PD, non sono pidiota, non sono grullino, non sono radical-chic eccetera eccetera.

  7. Andate a zappare , destra ,sinistra e centro avete rovinato l’Italia con le infinite beghe tra di voi……di fatto vete creato un’altra classe sociale, i politicizzati, che pensano solo ai caxxi loro tra mazzette,favori etc. Questo si puo, questo no…………….qua non si arriva a fine mese!

  8. La protesta è più che legittima. La repressione di ogni forma, seppur pacifica, di contestazione la dice lunga sul clima che si respira nel paese da qualche tempo. Noi del sud, poi, siamo ancora più vergognosi nel sostenere personaggi del genere, che ci hanno sempre considerati delle zavorre e delle sanguisughe da cui affrancarsi. Ma si vede che oltre a essere ignoranti, abbiamo anche la memoria corta.

  9. Voglio solo dire ma è finita la libertà e la democrazia? Mi sembra che si sta tornando indietro!!!

  10. Ma guarda come tutti i soliti 2 o 3 fasciolegaioli, presunti salernitani, si inalberano.

    Fatevene una ragione, qua non siete benvenuti.

  11. d’accordo con MAX, voi che votate lega vi siete dimenticati tutti che dicevano prima il veneto, poi prima il Nord, Roma ladrona …secessione e buttiamo via il mezzogiorno dove son tutti ladri e fannulloni. Qui lo Stato funziona male per colpa nostra, perchè la maggior parte dei dipendenti pubblici sono nostri conterranei di cui molti fannulloni e incompetenti, ma anche perchè da anni, nella pubblica amministrazione, i soldi da Roma in giù ne arrivano la metà rispetto a Veneto, Lombardia e ad altre eccellenze. Fate caso anche ad un altro cosa: la proporzione è confermate anche dagli scandali, quando parlano di soldi i buchi, le mazzette, gli appalti al Nord sono sempre per svariati milioni di euro

  12. @Salernitano, bello giocare ad evirarsi per far dispetto alla moglie,vero?
    Ah,già,o questo o i comunisti, il ragionamento fila che é una bellezza.

  13. Mi sa che le 4 parole imparate a memoria le reciti tu.Di argomenti ne avrei a bizzeffe ma quelli come te li evitano con molto mestiere.Sarai uno di quelli che si lasciano comprare con le fritture di pesce e te lo dice uno che tutto è tranne che ammiratore di Salvini.Ma se l’alternativa sono quelli come te non ti puoi sorprendere del successo dello stesso.Siete come bambini viziati a cui hanno tolto il giocattolino e adesso piagnucolano..il giocattolino ve l’ha sottratto il voto popolare che tu dovresti rispettare invece di ergerti a paladino della Libertà.Mettete in dubbio il principio primo,cioè la volontà del Popolo espressa col voto e poi vi volete spacciare per i guardiani dei diritti inviolabili come per esempio esporre uno striscione.Non siete più credibili.Adieu!

  14. Anche il capit-Ano esprime il suo libero pensiero, con l’idea di abolire il reato di abuso d’ufficio per salvare i suoi compari di partito sotto inchiesta (tra cui il presidente della regione lombardia) ha espresso il suo pensiero, un pensiero che ricorda tanto bettino e silvio…anche perché come rappresentante di partito, salvato dai processi dalla casta, dovrá pure fare una legge che salva le sue clientele.
    P.S.: i neofascisti travestiti da santoni non hanno diritto ad esprimere la propria opinione, visto che nel loro sistema ci sono manganelli e olio di ricino per reprimere il dissenso, li si deve ripagare con la stessa moneta.

  15. Quello che scrive e che crede che uno striscione possa diventare motivo di rabbia che non avviene perché con Salvini nel comizio ci sono persone serie e che quindi rifuggono alla violenza nello stesso tempo avresti voluto incendiare quel balcone.
    Salvini populista mentre l’Italia affonda con disoccupazione che aumenta ancora di più nel sud nel frattempo il tuo camerata pensa alle elezioni europee.
    Credi di avere la verità in tasca e pensi che con i porti chiusi tutto sia risolto mentre in Africa si vivono tragédie immense e in Puglia sbarcano migliaia di profughi.
    Agenzie certificate danno numeri impressionanti su immigrati in Italia proprio in questo governo.
    PD che ovviamente ritieni colpevole nonostante negl’ultimi 25 anni ci si stato un governo dove la lega allora nord era insieme ad altri populisti.
    Il PD e altri hanno fallito questi invece ci affosseranno tra selfie e proclami mentre l’Italia muore.

  16. 23:35 all’ennesimo invio…. sei falso nell’anima. negli ultimi venticinque anni hai omesso i governi mo nti, gent iloni, ren zi, pr odi, di ni, da l’ema, l etta e sei pure poco intelligente se ti fissi su un selfie, evidentemente è l’unica cosa che riesci a capire

  17. altro commento tagliato, bravi, poi a sinistra parlano di regime di destra o di salvini, mentre la censura qui sopra negli ultimi giorni ha raggiunto picchi hitleriani o staliniani, che fa lo stesso. e così l’esperto di -An0, tal andrea crede pure di aver detto qualcosa di sensato. provo a ripetertelo, i fascisti sono allo 0,3 per cento e dimezzati! sei da ricovero tu e la tua ossessione sui fascisti. curati.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.