Salernitana: ieri si è visto un gruppo di uomini dal quale si può ripartire

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
46
Stampa
Una provocazione o forse chissà un suggerimento. In questa foto si vede un gruppo, quello della Salernitana che torna dal Penzo dopo un’impresa che sembrava al 43′ del primo tempo praticamente impossibile.E’ una delle poche volte che si vede dall’inizio della stagione il sorriso sul volto di questi ragazzi. E’ vero non possiamo dimenticare i dispiaceri dati in questa stagione, il via tutti urlato sempre quanto prima, gli screzi tra alcuni componenti e parte della tifoseria. Non si può cancellare tutto, ma si faccia attenzione. Quello visto dal secondo tempo regolamentare in poi fino alla lotteria dei rigori non era il solito abulico, sufficiente, a tratti strafottente gruppo conosciuto contro il Brescia, il Carpi, il Crotone, il Cosenza e in tante altre occasioni. Non erano più atleti in campo, ma uomini. Sapevano di essere inferiori, fisicamente, numericamente e anche psicologicamente. Il Venezia correva, pressava, triangolava. La Salernitana passeggiava…ma era lì…non mollava. Più passavano i minuti e più ci credeva, quando ormai a Salerno non ci credeva più nessuno…ma proprio nessuno. E quel gruppo in quel momento è diventato vero…forte…di personalità. I rigori sono stata la dimostrazione del dire, noi ci sappiamo fare, è andata storta quest’anno per una serie di motivi e contromotivi, ma noi ci siamo. Alla fine questo gruppo ha pianto e ha fatto piangere.  Al Penzo e a Salerno. Ha emozionato e per la prima volta si è emozionato. Ha conosciuto Salerno e Salerno ha conosciuto loro. Si è abbracciato come non mai E allora la domanda sorge spontanea: perchè, a questo punto smantellarlo? Spesso da grandi macerie sono nate grandi opere. Basta rimettere le pietre al posto giusto. Siete proprio sicuri, che confermando buona parte di questo gruppo eliminando davvero coloro che hanno deluso in pieno e facendo 3-4 innesti di qualità per la serie B (i vari Caputo, Ceravolo, Tonali, Colombatto, Gravillon ecc) non si potrà sognare? Ammesso sempre le volontà societarie. Ma ieri Salerno oltre alla cadetteria ha trovato degli uomini…che oltre a calciare sanno anche piangere…con un timoniere umile dal cognome Menichini.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

46 COMMENTI

  1. Non diciamo stupidaggini, i campionati durano 9 mesi, una partita di carattere non cancella 30 partite vergognose. Se gli attributi li avessero avuto davvero, questi playout non li avremmo mai giocati.
    Tre o quattro sono confermabili, il resto via da Salerno!

  2. Mi ricordo che all’inizio del campionato eravamo tutti d’accordo che la squadra costruita potesse puntare almeno ai playoff….e dico TUTTI! Perchè? Difesa ottima, con il miglior portiere della B Micai e guidata da Bernardini, Mantovani e Schiavi e rinforzata da Migliorini…centrocampo buono con Di Tacchio, Akpa, Pucino,Vitale e Lopez con costruzione affidata a Di Gennaro, Rosina e Orlando recuperati, attacco veloce e di sfondamento con Bocalon, Jallow e Djuric. Ancora oggi saremmo arciconvinti che è una buona squadra e quindi abbiamo sbagliato tutti, da Lotito all’ultimo TIFOSO. Ma se il cervello è venuto meno ( Di Gennaro e Rosina) se gli infortuni hanno minato la retroguardia, se l’attacco ha stentato perchè aveva un pò le polveri bagnate….la colpa di chi è? Nessuno , seppur ci si è ritrovati a dover lottare per la retrocessione. Le colpe sono della società nel aver venduto gli unici giocatori che avessero mercato (Bocalon e Vitale) dando l’impressione di voler rientrare dai soldi spesi e di non essere riuscita a trovare un cervello a centrocampo, dei giocatori che hanno smarrito la concentrazione accontentandosi di una facile salvezza e dei tifosi che hanno visto in Colantuono chi non sarebbe stato capace di raggiungere gli obiettivi. Si deve ripartire costruendo un centrocampo pensante per avere un gioco vero e non solo lanci alla disperata e dando fiducia a tutti i giocatori menzionati. Fabiani non ha insistito con Lotito per una centrocampista di costruzione al posto dei fatui Di Gennaro e Rosina e questo, per me, è stata la sua colpa indifendibile. Anche lui con Colantuono avrebbe dovuto dimettersi. Ora, però, festeggiamo i 100 anni !!

  3. Questi che commentano sono quelli che “salviamola”, “i conti si fanno alla fine” e balle varie….la squadra è stata allestita per arrivare almeno ai playoff, tuttti abbiamo detto che era valida ed infatti ad un certo punto eravamo terzi in classifica! Ma come da copione arrivano i “fattori imponderabili” ossia una legge che non ammette la multiproprietà nella stessa serie quindi va tirato il freno a mano! cioè ma voi che commentate venite allo stadio? le vedete le partite? Sembra di no perchè molte nostre partite sono da ufficio indagine! E’ inutile riconfermare 4, 10 o nessuno di questi, è inutile comprare messi e ronaldo, il copione rimane lo stesso. LIBERATELA!!!

  4. CI VOGLIONO I CENTROCAMPISTI DI QUALITA’ E DUE ATTACCANTI DA DOPPIA CIFRA NON CI VUOLE POI CHISSA’ COSA

  5. MA QUALE RIPARTIRE!!! MA ANDATEVENE VOI CHE SCRIVETE STE C….E! LOTITO FABIANI MEZZAROMA 20 GIOCATORI , 3-4 LI SALVO…E TUTTI I LECCHINI E COLLUSI TIFOSI E GIORNALISTI!!!

  6. al di là dei ‘fattori imponderabili’ la disamina della stagione è facile da fare e molto chiara: è stata allestita una squadra di media classifica che, come al solito, avrebbe dovuto galleggiare, magari togliendosi qualche soddisfazione a fare da specchietto per le allodole. appena si è arrivati a ridosso dei playoff, nonostante una qualità mediocre, si è cominciato a delegittimare Colantuono, approfittando del non gioco prodotto in ben un anno e mezzo e dei mugugni dei tifosi (mi ci includo). lui, lasciato in balìa delle onde, con una società assente e forse con qualche giocatore contro, si è fatto da parte. si è chiamato un tecnico che non è più quello di qualche anno fa, che è andato in confusione subito e con uno spogliatoio che non lo ha mai seguito. per di più, si è indebolita la squadra e, forti dei punti accumulati, si è pensato di vivacchiare fino alla fine del campionato. sempre che non siano pure state ‘aggiustate’ delle partite.. tutto sto teatrino stava costando la categoria. qualche giornalista avrebbe dovuto mettere il burino davanti a questi fatti…

  7. Non sono assolutamente d’accordo. Di questa squadra ne salverei pochi, come Djuric, Jallow, Orlando, Di Tacchio, Odjer, Mantovani, Migliorino e Micai. Negli altri non ho visto la personalità giusta per una piazza tosta come quella di Salerno.

  8. in tanti anni ho sempre avuto fidanzate brutte ma sincere ed innamorate, ora che finalmente ne ho una bellissima da esibire,non mi interessa che vada con altri uomini,mi dica bugie,mi prende in giro,in casa non fa nulla, non sa cucinare,mi piccchia,mi tratta e male e mi disprezza,io non la lascio perché una cosi bella non la troverò più. = Pecoroni senza un briciolo di dignità.

  9. È colpa dei giornalisti se la Salernitana ha dovuto fare gli spareggi..!!! E se lo dice LoTito ..è cosi! !!

  10. Esattamente zerbi’ ..
    La guerra e’ persa
    Politici inesistenti
    Giornalisti consenzienti
    Tifosucoli senza attributi
    Quel che resta della NOSTRA Salernitana
    sta in mani loro ahime’
    ..e hanno ragione e faremo come dicono..resteremo a casa finche’ ci saranno loro a pascolare attorno al PORCO
    altro potere non abbiamo, non setve neanche piu’ scrivere su sti social del cazzo, tanto le cose andranno da se’ ..e il MAIALE se ne fotte di tutto e tutti e continuera’ a fare i suoi porci comodi ridendosela della citta’

  11. Quest articolo dice di un gruppo di uomini ma mi sbaglio io o la salernitana ha perso… 1-0? Per cortesia il calcio e’ un altra cosa almeno per questo mediocre livello della serie B. Tra le due squadre c era un solo giocatore in campo vero che merita l appellativo di calciatore di serie b . Era Domizzi anche se mi sta sulle palle.. Il resto aria fritta. Scarti di società retrocesse o fallite. Buona estate a tutti..

  12. Domizzi è colui che stava affossando la sua squadra con un rigore solare non visto solo dall arbitro e dal var. E tu lo definisci unico calciatore da serie b, mi raccomando mettici pure bocalon che rimpiangete a Salerno e in due gare con noi ha fatto pena andata e ritorno

  13. Chi nasce tondo non muore quadrato! Questi scarsi erano e scarsi sono. I punti che abbiamo fatto all’inizio sono stati frutto di eventi fortuiti. Ti può andare bene all’inizio, ma poi il vero valore dei giocatori e della campagna acquisti vien fuori alla distanza. Sono felice per la salvezza, però adessso far passare per cavalli di corsa sti ronzini mi sembra eccessivo e da persone che davvero sono ottuse. Tifosi va bene, ma anche un po di dignità e di obiettività non guasterebbe per poter migiorare la situazione calcistica e non a Salerno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.